Alieni: Abductions il racconto di un testimone americano

Abductions un fenomeno per molti versi spaventoso..

New Jersey: Un testimone afferma che in quella regione avvengono quegli strani fenomeni conosciuti come “abductions” (rapimenti alieni). Egli è convinto che gli alieni eseguono rapimenti di massa per i loro scopi. Il testimone parla di una possibile comunicazione con esseri alieni, avvenuta il 20 maggio 2013 alle 00:00. Questo rapporto è stato ottenuto da una testimonianza inserita nella banca dati della Mutual UFO Network (MUFON), pubblicato il 22 Maggio 2013.

Secondo quanto è stato inserito nel rapporto, il testimone afferma di non avere mai creduto a questo genere di cose fino a quando…

“Sono sempre stato uno scettico riguardo alieni e UFO, fino a due notti fa, mi sento perso e confuso, è per questo che sono qui. Vorrei iniziare dicendo che circa 3 settimane fa, ho visto un oggetto volante non identificato che sembrava una palla di fuoco nel cielo”.

abductions

Il testimone descrive come è stato rapito dagli alieni e si è trovato legato in un letto di metallo.

“Due notti fa, mentre stavo per andare a dormire ho visto qualcosa nella mia stanza attraverso la mia visione periferica. Non mi ricordo il momento in cui mi sono addormentato, ma ricordo di essermi svegliato in una stanza di color metallo e stavo sdraiato su un letto, sempre dello stesso colore, dove ero bloccato.”

Il testimone è convinto di non essere stato il solo, afferma che con lui vi erano molte altre persone, compresa sua sorella, vedeva tutte queste persone che erano mantenute in uno stato di incoscienza su letti di metallo come il suo.

“Ho faticato a girare la testa, e ho visto molte persone che si trovano in questi letti di metallo, proprio come il mio e mi sono concentrato su uno in particolare dove mi sono reso conto c’era mia sorella, sembrava che tutti fossero in uno stato di incoscienza.”

letto metallo

Il testimone descrive la sua reazione alla situazione.

“A quel punto mi sono reso conto che c’era qualcosa di sbagliato, e in qualche modo ho preso coscienza provando una sensazione di panico, quindi ho cercato di liberarmi.”


Circondato da alieni.

“Poco dopo, mi accorsi di essere circondato da esseri piccoli, erano di colore grigiastro e sembravano ignari del fatto che stavo cercando di liberarmi”.

L’alieno alto.

“Improvvisamente, è apparsa una luce dal nulla, da cui ne è venuto fuori un altro essere, era più alto e aveva una testa con una forma più ovale, sembrava intaccata”.

Il testimone descrive inoltre, come questo alieno si è messo in comunicazione con lui descrivendogli quello che stavano facendo, qualcosa che a che fare con il DNA.

“Lui comunicava con me telepaticamente, gli chiesi cosa ci stavano facendo, e lui rispose; “Stiamo controllando il vostro DNA.” Così gli chiesi il motivo per cui stavano facendo questo, e mi ha risposto “Tutti gli esseri umani hanno il DNA alieno, ma non tutti gli esseri umani hanno lo stesso DNA alieno.”

L’alieno riferisce la sua provenienza.

“Ho chiesto da dove provenissero, lui mia risposto: “Veniamo da Sirio” e mi ha anche detto che è da molto tempo che vengono da me.”

All’improvviso si ritrovò nel suo letto.

“A quel punto è sparito, e la mia paura è tornata, ho iniziato a urlare con tutto il fiato dei miei polmoni, ricordo di aver piantato un salto dal letto svegliando tutti in casa. Dopo questa strana situazione, non sono riuscito a chiudere gli occhi per due notti di seguito”

Fonte:

Rating: 3.6. From 5 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

2 COMMENTI

  1. BUONA PROBABILITA DI TROVARCI DI FRONTE A QUALCUNO DISTURBATO…NON METTO IN DUBBIO LE ABDUCTION, MA BISOGNA SCREMARE…POI, TUTTO PUO ESSERE…

LASCIA UN COMMENTO