Alieni creatori o cretini?

Alieni creatori o cretini?

Ho letto un’articolo interessante e, anche se non condivido tutto, credo sia giusto inserirlo su questo sito. È molto lungo e sostanzioso per cui taglierò corto augurandoti una buona lettura.

PS: Malanga e Biglino ci hanno messo la faccia, e poco importa quanto siano attendibili i loro lavori. Loro, a differenza di “molti altri” hanno saputo aprire la mente a molte persone, qualcuno ha iniziato a documentarsi e “finalmente” ad aprire dei libri, poiché sono stati in grado di coinvolgere un vasto gruppo di persone, di ogni età. Poi è chiaro che c’è il rovescio della medaglia (il lato meno bello o conveniente di qualcosa). Purtroppo ci sono delle persone che non riescono proprio a ragionare da sole, queste hanno bisogno di appoggiarsi ad altre menti, hanno bisogno di un “leader”. Per cui, come ne trovano uno seguono le sue ideologie da “fedelissimi”, e ogni parola che esce dalla loro bocca viene presa per oro colato. Ad ogni modo, “il gregge” esiste ed esisterà sempre. Perché come ho già detto, molta gente (forse troppa) ha bisogno di essere guidata.

L’articolo che leggerai di seguito è di Matteo Tenan, ed è stato pubblicato su altrogiornale.org

Inserirsco alcune informazioni riguardo l’autore, poi seguirà l’articolo.

M. TenanMATTEO TENAN ha svolto numerose investigazioni ufologiche dal 1994, sia autonomamente che nell’ambito dell’USAC, sia su casi di semplice avvistamento, che di contatto. Fa tuttora parte di un gruppo di sostegno per i rapiti da alieni. È uno dei massimi esperti italiani della free energy e di NIKOLA TESLA. Si è occupato anche di propulsione degli UFOs e scienze di frontiera. È stato uno dei primi in Italia a richiamare l’attenzione sulla validità dello ZAPPER di BECK e dell’OSCILLATORE di RIFE, per curare malattie incurabili, quali l’AIDS e varie forme di tumori. Ha anche maturato una discreta esperienza di fenomenologia paranormale quale la comparsa di impronte inspiegabili ed il sanguinamento di statue della Madonna, che ha affrontato con un approccio nuovo quello della scienza olistica. Ha anche avuto modo di smascherare alcuni celebri casi di falsi UFO e di falsi contatti. Il giorno 10 febbraio 2007 ha collaborato alla realizzazione del referendum autogestito dei movimenti ambientalisti di Ferrara contro la costruzione della centrale turbogas e la triplicazione del pirodistruttore che ha portato a raccogliere i voti di 11.539 persone. Dal settembre 2013 è impegnato per la costituzione e la gestione di una Fondazione di Ricerca scientifica, avente lo scopo di raggruppare e tutelare gli inventori e gli scopritori di nuovi dispositivi e procedimenti in grado di riportare l’armonia ecologica fra l’umanità e il nostro Pianeta natale e nel tempo stesso fornire alla popolazione avveniristiche tecnologie con prestazioni e capacità superiori.

Alieni creatori o cretini?

Alcuni punti fondamentali come premessa:

1) Tutti i popoli del pianeta Terra e Tutti i popoli e le specie degli altri pianeti sono creati dalla Coscienza Cosmica o l’Assoluto, spirito cosciente.

2) Il Creatore (o Dio) non ha prediletto o favorito un popolo o una specie al posto di altri, ma tutti sono soggetti ad evoluzione. Tutti i popoli e le specie sono amati in egual misura.

3) Il Creatore non gioca a nascondino con le sue creature, apparendo solo ad alcuni individui, camuffandosi e affidando messaggi sconclusionati oppure banali. Il Creatore parla attraverso la sua opera intera e si rivolge a tutti non ad un profeta o ad un esaltato.

4) L’Ordine Cosmico divino auspica la cooperazione e l’armonia tra le varie specie, non il conflitto né la guerra. Il Rapporto di Iron mountain è un imbroglio. Le guerre non favoriscono il progresso e neppure il benessere di un popolo o di una coalizione di stati o di pianeti. Occorre sapere preparare a difendersi dagli invasori esterni, tenendo sempre presente che una guerra è sempre una sciagura che non è mai giusta e neppure inevitabile.

5) Il Creatore oltre ha donato alle sue creature i suoi attributi in varia misura, compresa quella di creare. Tutti noi siamo co-creatori in potenza e di conseguenza abbiamo la prerogativa di creare nuovi mondi o universi o dimensioni parallele. tale prerogativa che si affina con l’evoluzione non si raggiunge manipolando o distorcendo gli esseri che sono già stati creati.

6) Alcune sette e gruppi sul pianeta Terra affermano che l’universo non è stato creato da Dio, ma da un essere di rango inferiore, il demiurgo e che quindi è intrinsecamente marcio. Se la realtà dimensionale olografica in cui stiamo transitando e operando è stata creata da un semidio in subappalto, non toglie nulla alla serietà e gioia che vale la pena di viverla in armonia ed amore fino in fondo. Non cambierebbe nulla della dignità e coscienza di ogni creatura.

7) La violazione delle Leggi divine comporta due ordini di punizione. La prima è la legge del karma o del chi la fa l’aspetti, di rivivere quello che si fa la prossimo. Ma la vera rottura di palle, al di là della dicotomia bene-male, sarà una specie di Candid Camera cosmica. Al termine del ciclo cosmico, nel momento in cui la creazione si dissolve per essere nuovamente ri-creata, i prepotenti vivranno la figura di merda cosmica di fronte a tutte le creature ed al creatore di non essersi accorti che l’universo è solo un ologramma temporaneo, ma di aver creduto che fosse eterno e permanente. Questo è stato formulato magistralmente nei libri di Rudolf Steiner fondatore dell’Antroposofia, a cui David Bohm e Giuliana Conforto hanno aggiunto il rigore dell’esperienza scientifica.

8) La via dell’evoluzione e quella dell’involuzione sono entrambe aperte per tutti. Spetta a ciascuno di noi scegliere se intraprendere la carriera della comprensione e della saggezza o quella della violenza e dell’egoismo, fino a che la messa in scena universale sarà in vigore. Bisogna avere il coraggio delle proprie idee.

9) Gli scenari presentati in questo articolo non sono proposti come la verità assoluta, ma uno spunto di discussione per aprire la porta ad idee antinconformiste che hanno diritto di essere discusse. La presa di coscienza che l’essere umano sia stato peggiorato, non deve essere presa con dolore o con stizza e neppure con propositi di vendetta, ma servirà per riavviare il cammino dell’evoluzione sia da parte dell’umanità terrestre che da parte dei nostri avversari, perché ci rendiamo conto tutti che non è conveniente agire da parassiti nei confronti di altre specie viventi. Auspicherei che tutti coloro che invitano alle conferenze Biglino e Malanga invitassero o almeno intervistassero via Skype almeno una volta all’anno gli altri autori che portano avanti ipotesi differenti. Lo scopo principale è stimolare le persone ad agire direttamente e andare anche controcorrente, per risvegliare il proprio sé spirituale anziché comportarsi da gregge, lagnarsi e accendere un cero ad un santo, un veggente oppure un alieno, chiedendo che faccia una grazia. Se poi gli alieni sono tutti generosi e benevoli, sarei il primo ad essere contento di aver ecceduto per la prudenza e la conservazione della specie umana.

10) Il coraggioso libro di Franco Rizzoli illustra un’ipotesi relativa all’umanità terrestre, ma nulla ci impedisce di domandarci se questa “mutilazione eterica” non sia stata inflitta anche ad altri esseri di altre specie viventi su altri pianeti, che potrebbero essere coinvolti nei rapimenti alieni, e che ci apparirebbero come avversari dietro il velo di Maya, ma che come raccontato da Gesù, saranno anch’essi liberati nel prossimo futuro per riprendere il cammino dell’evoluzione.

Nelle associazioni ufologiche e di paleoastronautica, circola da decenni la teoria secondo la quale l’essere umano terrestre sarebbe frutto di una modificazione genetica evolutiva intenzionale operata da esseri extraterrestri su umanoidi indigeni stupidi come scimmie. Tale teoria è invisa sia dalle religioni di culto che dalla scienza accademica e quindi è solo di nicchia ed ha poco presa sulla globalità della popolazione terrestre.

Dal punto di vista dei suoi sostenitori, è una prospettiva consolatoria e gratificante, in quanto ha un postulato sottinteso, ma non scritto ovvero che gli alieni creatori dell’umanità torneranno nel prossimo futuro per salvarla, come un padre amorevole che non abbandona il suo figlio prediletto e per proteggerla da ogni futuro pericolo.

È una teoria simile alla favoletta del popolo eletto che viene considerata sacra da parte degli Ebrei e che finora ha causato sciagure non ancora terminate, agli abitanti di tre continenti: Europa, Asia ed Africa, incluso il popolo ebraico che averebbe dovuto essere privilegiato ed invece ha subito la shoah e decine di sanguinosi progrom in nazioni differenti, attentati terroristici di ogni sorta. In Europa abbiamo sotto gli occhi l’esempio devastante dell’Euro e dell’integrazione politica. Il progetto iniziale di Europa Unita, che avrebbe dovuto rafforzare l’economia, la cultura e la scienza dei paesi dell’Europa Occidentale è stato trasformato dai mafiossoni lentamente ed inesorabilmente in una camicia di forza per strangolare le famiglie e le aziende europee.

Ho deciso di analizzare questa ipotesi dal punto di vista militare della difesa del Pianeta Terra da eventuali invasori alieni, per stabilire se questa corrente di opinione ci favorisca o ci procuri nuovi guai danneggi, mantenendo un rigoroso piano scientifico e laico ed escludendo le ripercussioni religiose e cultistiche. Questa teoria viene attualmente sostenuta da Mauro Biglino e da Rael, ma ha avuto in Zecharia Sitchin, defunto nel 2009, il suo massimo assertore. Per essere preciso, io sostengo che, avendo letto i libri di Sitchin, la sua posizione non è stata costante nel tempo. Il Sitchin dei primi anni ’70 che scrisse “Il decimo pianeta”, “La via dell’immortalità” e “Guerre atomiche al tempo degli Dei” mostra gli “dei” come schiavisti, egemoni, irascibili e sfruttatori cinici nei confronti dell’umanità, quindi con una rispettabile dose di equilibrio.

Poi negli anni successivi, man mano che il suo successo editoriale cresceva ha progressivamente mutato parere, passando dalla pillola rossa alla pillola celeste (per dirla alla matrix), addolcendo la caratterizzazione dei cosiddetti Annunaki e glorificando la figura di Santo Enki, il padre dell’umanità, scienziato senza macchia e senza paura (come il giaguaro immaginario di Bersanetor), quindi non siamo di fronte ad una narrazione storica, ma alla sceneggiatura di un cartone animato. Analogamente lo scrittore abdotto Witley Strieber nel primo libro Communion ha presentato gli alieni macrocefali come violenti e spietati, mentre nei successivi volumi Transformation e Confirmation sono stati descritti come dei bravi ragazzi, inviati da Dio in persona, i quali tutto sommato ci stanno aiutando, anche se mettono degli impianti metallici o organici nel cranio e nell’intestino retto delle loro vittime.

Anche Renato Minozzi del gruppo Jeshael ricade nel novero degli ufolatri, e degli assertori del creazionismo alieno tuttavia a causa dei guai giudiziari la capacità di presa di questa setta nei confronti del pubblico si è affievolita. In questo articolo, quindi io mi riferisco alle conseguenze del lavoro di Stichin che va dal 1983 alla morte dello scrittore nel 2009. Per decenni il CSICOP ed il CICAP hanno ignorato completamente i lavori di Sitchin, mentre si sono sbizzarriti in una lotta senza quartiere contro Erich Von Daniken, il quale ha condito i suoi libri con numerosi strafalcioni storici, geografici e matematici e non viene considerato attendibile neanche dagli ufologi. Vedasi a titolo di esempio le note en passant di Richard Hoagland sullo scribacchino svizzero.

Nel 2014, dopo che Margherita Hack e Zecharia Sitchin erano già transitati nell’altra dimensione, è uscito un libro C’è qualcuno là fuori? A firma VIVIANO DOMENICI e Margherita Hack, in cui vengono confutate le teorie dell’autore russo-americano, in modo offensivo, a base di insinuazioni e ironia fuori luogo, come è prassi degli scettici professionisti. Ma il problema dell’origine del genere umano e degli interventi extraterrestri nel passato remoto rimane insoluto. Il problema si scompone in 2 livelli: il primo consta nell’ipotesi in cui la creazione fosse riconosciuta ufficialmente dal governo terrestre. Oltre al fatto che l’umanità non beccherebbe un seggio nell’ipotetica assemblea della Federazione Galattica e quindi gli altri prenderebbero le decisioni per noi.

Fino a questo momento non ci sono i presupposti per cui l’umanità possa essere riconosciuta come “popolazione adulta”. Il persistere di conflitti armati endoplanetari, la mancanza di una flotta di astronavi extraplanetarie che superino la velocità della luce e le esternazioni del rabbino Ovadia Joseph sono impedimenti decisivi al riconoscimento dell’umanità terrestre al pari delle altre civiltà evolute. L’ammissione ufficiale di una creazione allogena determinerebbe la totale abdicazione di fronte ad una organizzazione statale extraterrestre, la quale potrebbe richiedere in qualsiasi momento di esaminare un determinato numero di individui a campione per scopo medico precauzionale e controllare il risultato dell’evoluzione genetica, a tempo indeterminato.

In questo modo i rapimenti alieni, anche quelli senza ritorno dell’abdotto, come il caso Valentich, sarebbero pienamente legali ed i parenti delle vittime non avrebbero alcuna speranza di richiedere un “HABEAS CORPUS” per rivedere i propri cari. Uno scenario degno delle Dittature sudamericane negli anni ’70, a cui gli ufologi buonisti non hanno prestato attenzione. Oltre a ciò la razza sedicente creatrice avrebbe il diritto di istallare un numero elevato a piacere di basi sul pianeta oggetto dell’esperimento, per controllare lo stato di salute degli esseri prodotti con l’ingegneria genetica, cioè per il nostro bene, le cui spese di funzionamento sarebbero a carico degli ospiti. Gli indigeni terrestri, in quanto classificati come inferiori, naturalmente non avrebbero alcun diritto ad ispezionare le eventuali basi che eventualmente siano già state installate nel sottosuolo del Terzo Pianeta, per capire che cosa stanno combinando sulla pelle delgi abdotti, perché sono stati creati da loro gli alieni e loro hanno il diritto di controllare il risultato del proprio lavoro biogenetico.

C’è chi non gradisce l’invadenza delle basi U.S.A. e N.A.T.O. in Europa, ma non ha pensato che in questo scenario avremmo in casa centinaia di basi di alieni che comanderebbero in casa nostra. C’è un’altra minaccia ben più grave ed è il secondo livello. Questa minaccia può verificarsi già ai nostri giorni anche in assenza del primo contatto e dell’ammissione ufficiale di esistenza di civiltà e visitatori alieni. Gli alieni negativi non hanno la necessità di vincere le elezioni o di fondare un partito politico che ottenga dei seggi. A loro è sufficiente di diffondere le convinzioni errate nel 2 o 3‰ (per mille) della popolazione mondiale adulta. Io un tempo consideravo esagerate le filippiche di Dellerba e di Colzani che bollavano come traditori anche coloro che asserivano sui forum che l’essere umano è stato creato da esseri alieni.

Noi ufologi che condividiamo al teoria del trauma e dell’ostilità degli alieni parassiti, come Daniele Dellerba, Simone Colzani, David Jacobs, Fabio Siciliano, Joe Jordan della Florida, Barbara Bartholic (deceduta), Derrel Sims, Freixedo, Eve Lorgen, George Clinton Andrews (sopratutto i primi tre) e Corrado Malanga, ci domandavamo in caso di guerra calda interplanetaria gli alieni negativi della paura e dei microchips avrebbero avuto come forza di invasione e collaborazionismo gli abdotti e qualche politico o satanista imbecille, mentre la maggior parte dell’apparato industrial-militare e il potere massonico si sarebbero schierati contro gli invasori.

Mentre gli individui indaco e cristallo sarebbero stati dalla parte dell’umanità. Cercavamo di immaginare gli scenari più paranoici e da incubo per progettare la guerriglia partigiana di liberazione e riuscire a salvarci dall’estinzione, mentre qualcun altro guadagnava lire italiane e dollari americani nel forgiare casi ufologici falsi. Fino a due mesi fa, ritenevo anch’io che, comunque, di fronte alla rottura lampante del patto scellerato, almeno una parte dei comandi militari avrebbero dichiarato la guerra agli invasori alieni e la stragrande maggioranza delle forze armate e delle truppe avrebbe difeso l’umanità, eccetto la quota di abdotti con impianti in divisa. Adesso alla luce di questa presa di coscienza, mi rendo conto che potrebbero essere anche troppo ottimisti loro e che dovrei rivedere le stime e senso decisamente più drastico e paranoico. Cioè gli alieni della mafia galattica potrebbero avere contro tutti i politici ed i militari del Pianeta Terra e vincere ugualmente.

La teoria dei Creatori alieni ci impone un rovesciamento e un ripensamento strategico, prima che sia troppo tardi.

Se un uomo o una donna si convince che gli alieni hanno creato l’uomo significherebbe che sarebbe convinto che con la loro scienza medica potrebbero guarire qualsiasi malattia o addirittura produrre l’elisir dilunga vita o far resuscitare un defunto (non solo clonarlo come promette Rael). In parte queste meraviglie le potrebbe fare anche la scienza terrestre, vedasi lo skenar russo, secondo la testimonianza dello scienziato eretico belga Robert Lombardi. Naturalmente non tutti lo sanno, perché sono progetti top secret o comunque screditati al massimo dalle industrie farmaceutiche.

Se queste persone non informate, grazie a Sitchin, Biglino & company fossero ben convinte, allora in caso di necessità sarebbero ben disposte a fare un “patto con il diavolo” per salvare la propria vita o quello della persona amata, come prospettato anche imprudentemente nel film malanghiano 6 giorni sulla Terra, di Varo Venturi, lasciando credere che il cosiddetto Lux sia in grado di guarire qualsiasi malattia. In un tale scenario, l’alieno di turno potrebbe chiedere in cambio della guarigione miracolosa o dell’elisir di lunga vita l’omicidio di una persona scomoda, per esempio il Papa o un inventore o una donna che sapesse tradurre degli scritti antichi.

Anche se i lettori acritici di Zecharia Sitchin e di Mauro Biglino non sono in misura sufficiente da formare un partito politico e prendere dei seggi nei parlamenti nazionali o amministrativi sono già adeguatamente diffusi per portare a termine un delitto politico, qualora gli abdotti collaborazionisti non fossero sufficienti o non fossero abbastanza motivati. Nelle condizioni attuali non ci sono sufficienti soldati o poliziotti o guardie del corpo per difendere 24 ore al giorno tutti i personaggi vitali per la difesa dell’umanità da un potenziale esercito che neppure le mafie o le organizzazioni terroristiche, inclusi i servizi segreti nazionali, hanno mai avuto.

Supponiamo per esempio che gli alieni della corporazione dei rapimenti e delle mutilazioni, nella loro aggressività paranoide ritengano che Renzo Arbore e Franco Battiato debbano essere eliminati. Arbore perché ha detto “Meditate Gente, meditate” e loro non vogliono che noi meditiamo. Franco Battiato perché ha detto “vivete come insetti” nella canzone “Shock in my town velvet underground”. Questo scenario ipotetico potrebbe accadere, anche se non c’è stato il primo contatto ufficiale, basta che un certo numero di persone vengano suggestionate. Basterebbe che un esponente di una setta filo-aliena, tipo Adrian Dvir, chiedesse a Battiato / Arbore di smettere e desistere dalla propria posizione eso-razzista perché gli “alieni buoni” stanno già guarendo centinaia di persone malate di cancro, malformazioni e malattie incurabili attraverso le abductions.

Un tipico avvertimento mafioso sulla “protezione” che fa fare bella figura ai terroristi e fa passare la vittima per carnefice. L’ipotetico futuro governo unito planetario oppure il governo occulto del NWO cosa potrebbe fare (se volesse interessarsi alla questione) in tal caso? Metterebbe 50.000 poliziotti di guardia a Battiato e Arbore, pur sapendo che ogni poliziotto/a difensore potrebbe diventare un sicario in ogni momento, se egli stesso o suo figlio/a o sua moglie/suo marito avesse un male “ritenuto incurabile” secondo la scienza umana o secondo le industrie farmaceutiche umane? Ogni persona che Battiato incontrerà, dal barista alla donna delle pulizie nell’albergo, al tecnico del suono al passante per strada potranno essere potenziali assassini.

Vedasi in tal proposito il film “buddy buddy”, interpretato da Walter Matthau con un finale atroce che rivela in forma semicomica alcuni dei metodi d’azione di alcuni reparti satanisti del mossad, della b’nai b’rith e della mafia peressita zevi-frankista. Naturalmente una volta che l’esecuzione fosse riuscita gli alieni non sarebbero obbligati a saldare il debito compiendo la guarigione per colui o colei (o il congiunto di colui o colei) che agli occhi della galassia diventerebbe un fanatico solitario tipo LEE Oswald o Booth o Jack Ruby o Ygal Amir.

Malanga ha sempre sostenuto che tutte le specie aliene sono violente e malvagie. Ci saremmo aspettati da Corrado Malanga che fosse il più deciso a gridare forte che gli alieni hanno creato nulla di buono, perché distruggono e basta. E invece è stato il contrario. Oltre al film agiografico 6 giorni sulla Terra di Varo Venturi, che celebra la canonizzazione di San Corrado in vita, anche il libro non di finzione “Genesi” ribadisce la pericolosissima teoria secondo cui gli alieni hanno creato l’umanità. Nelle conferenze e nei libri MALANGA conferma che gli alieni non solo conoscono ogni allele del DNA ed ogni atomo di ogni cellula del corpo umano, ma che sarebbero anche in grado di modificarli ulteriormente perché lo hanno già modificato in passato.

Malanga ha commesso quello che è, dal punto di vista strategico un autogol clamoroso, se è veramente convinto che gli alieni abbiano intenzioni malvagie. Secondo me contiene molta finzione anche l’ipnosi del presunto ibrido umano-alieno Federico Bellini, in cui la voce del presunto “LUX” dice “io vi ho creato e io Vi ucciderò”. Questo ragazzo è stato rapito e probabilmente è lui stesso un ibrido, ma subisce anche molto la suggestione dell’ipnotizzatore ed anche gli ufologi radicali ne hanno prese le distanze. Tuttavia secondo i sostenitori di Corrado Malanga quello che esce dalle sedute di ipnosi è oro colato, quindi ciò significa che essi sono convinti che se il professore di Pisa afferma che gli alieni hanno creato l’umanità è assolutamente ed incontrovertibilmente vero.

In tale scenario le scie chimiche sono un regalo formidabile agli alieni ostili e un delitto contro l’umanità perché incrementando le malattie gravi, letali o croniche e di complicata terapia, contaminano il terreno e offrono un “terreno di manovra fertile” per le promesse dei nostri nemici. Chi ritiene di fermare i nemici planetari avvelenando madre Terra è a sua volta un traditore, anche se fosse un deficiente e un avvenente e come traditore dovrà essere condannato. Whilhem Reich affermò che i dischi volanti (di queste specie) deturpavano l’equilibrio energetico orgonico del Pianeta e rilasciavano sostanze tossiche nell’atmosfera. Questa teoria è stata confermata postuma con l’episodio di Mundrabilla (Australia) del 1988, in cui un disco volante ha sparso della polverina, che è stata analizzata ed è risultata tossica per gli esseri viventi.

Se i nostri valorosi aviatori rilasciano sostanze tossiche con gli aeroplani contro la nostra propria specie, allora i mostri a squame ed i loro servi sgorbietti grigi potranno impiegare i loro vascelli volanti per fare la guerra contro i ciclopi, i metallodi e gli antropomorfi che stanno cercando di salvarci o per invadere altri pianeti dove non hanno ancora cominciato a rompere le palle. Non mi sarei aspettato che abbattessero gli UFOs nemici, ma neppure che i top gun diventassero “contoterzisti” e facessero la guerra per procura contro madre Terra. Lo stesso vale per il MUOS, se questo sistema dovesse anche forse riuscire ad abbattere qualche UFO, ma provocherà sicuramente svariati di casi di tumori e leucemie nella popolazione siciliana, allora favorisce gli alieni invasori, non li respinge.

Riepilogando. I vantaggi del creatorismo alieno per gli invasori della mente comune (grigi-rettiloidi-insettoidi-biondi-nani pelosi-puzzoni assortiti) sono essenzialmente di 3 livelli:

– abbondanza di potenziali sicari: i malati di tumori o di malattie da inquinamento sono milioni nel mondo e milioni sono i loro coniugi o parenti stretti

– evitare gli spostamenti dei propri abdotti in zone dove le abductions fossero proibite dai trattati spaziali interspecie come ad esempio Pontecurone in Italia e in zone che conoscono meno bene, affidandosi ad assassini originari del luogo;

– risparmiare gli abdotti per compiti più sofisticati come la guerra parapsicologica o il vampirismo energetico, l’inganno delle persone geniali, l’infiltrazione, la seduzione adulterina oppure intralciare in modo non letale l’operato degli individui indaco / cristallo / arcobaleno infiltrandosi nelle aziende o nelle organizzazioni fondate da costoro e sabotandole dall’interno.

L’omicidio e l’attacco violento verrebbe lasciato ad agenti umani non abdotti, ma disperati, che potrebbero anche essere “suicidati” senza rimpianto, oppure che se fossero catturati vivi dalle forze di polizia terrestri non avrebbero nulla da rivelare perché non sono al corrente dell’agenda degli invasori. Adesso, dopo oltre 80 anni di abductions documentate ed accertate, in quanto le prime risalgono agli anni ’30, senza contare il caso di Fatima in cui 2 abdotti su 3 sono stati indotti al suicidio immediato e la terza Lucia in uno stato di soggezione assoluta, l’unica attività in cui è stata dimostrata la presenza e l’attività degli abdotti è stata nell’infiltrazione e nel depistaggio all’interno dei centri ufologici e degli apparati di sicurezza, di polizia e di spionaggio.

Ricordiamo che nell’estate-autunno 2009 alcune decine di abdotti sono stati indotti al suicidio o deceduti per tumore. Figuriamo cosa gliene importa ai baroni del piano di sopra di quei terrestri che non sono stati rapiti neppure una volta. Si ritiene anche che sia rilevante la funzione riproduttiva, ma non abbiamo la prova dei bambini ibridi, mentre i casini, le falsificazioni, le sparizioni di materiale, i furti, le distruzioni “accidentali”, le sbadataggini involontarie, il parlare dietro le spalle in modo “inaccurato”, sono sotto gli occhi di tutti. Un tempo chiamammo tutti questi inconvenienti le “martonate”, in onore ad un personaggio strambo, vittima e complice al tempo stesso dei suoi carnefici, perdutamente affetto dalla Sindrome di Stoccolma cosmica.

Con l’autogol Planetario della teoria dei creatori alieni, i nostri nemici, non avranno più bisogno di destinare i “martoni” (che possono essere schedati e tracciati) all’omicidio ed al sabotaggio, non perché sono degli esseri stellari superevoluti, ma perché ne potranno trovare a migliaia sparsi fra tutta la popolazione. Gli alieni parassiti e regressivi della mente comune, inoltre potranno usare questa manovalanza anche per far fuori i boss della mafiossoneria planetaria (i carcerieri della prigione energetica secondo David Icke e Jonathan Gray oppure i superschiavi secondo Charles Fort) con cui hanno stipulato numerosi patti scellerati che non hanno intenzione di mantenere. Gli alieni hanno comunque interesse a tappar loro la bocca perché i cosiddetti “Illuminati” (o illumignotti) sono a conoscenza sicuramente di un certo numero di basi aliene sotterranee sul Pianeta Terra.

Quindi anche gli impotenti prepotenti devono stare in campana. I traditori del nuovo ordine mondiale, del satanismo e della confraternita del serpente si illudono che gli alieni hanno bisogno di loro e delle loro strutture occulte come la Gladio sopranazionale e le loro reti di sicari superaddestrati per mantenere l’ordine sul Pianeta Terra, dopo una eventuale invasione o finta invasione o atterraggio pacifico in stile visitors.

E’ bene che si svegliano anche loro, per quanto essi mi odiano, piaccia per niente, possono imparare qualcosa dagli insegnamenti indigesti di Tenan. Dopo la lettura di questo articolo ogni abitante del pianeta Terra, che sia massone di 33° grado o mendicante, sarà molto inviperito, ma ha alcune probabilità in più di prima, di rimanere vivo di prima e di guarire da solo, con il proprio sistema immunitario.

Gli alieni possono trovare tutti gli alleati usa e getta (o euro e getta, o cina e getta) di cui hanno bisogno in qualsiasi momento, anche dopo una invasione o un atterraggio in stile hollywoodiano. Gli alieni rettiloidi-insettoidi non dovranno assumere dei guardiani o dei portaborse, ne potranno trovare quanti ne vogliono promettendo non l’oro, ma semplicemente alcune medicine che per loro sono avanzi di magazzino. Solo con la sindrome di Morgellons si potranno assicurare alcune migliaia di fedelissimi: gli alieni diranno che il morbo artificiale è frutto di un esperimento di umani malvagi sfuggito di mano e distribuiranno gratuitamente la cura, contemporaneamente potranno chippare e inchiappettare le persone guarite oppure sottoporle ad altre forme di condizionamento e controllo della mente e della volontà, che li renderanno ancora più sottomessi degli abdotti.

Naturalmente gli alieni non sono obbligati a mantenere in vita e in salute tutti, perché hanno in serbo un vasto arsenale di nuove armi biologiche “personalizzate” con cui possono far riammalare e morire, dicendo erano arsenali della guerra NBC made in Earth. Ricordiamoci tutti che la peggior forma di microchip è il fanatismo: una falsa credenza non può essere estirpata ed abbiamo già visto che può portare anche ad attentati kamikaze. La prima cosa da dire è combattere il fanatismo in ogni sua forma, dagli integralismi religiosi al tifo calcistico. Quelli che oggi sono fan di Justin Bieber o di Lady Gaga, diventeranno nostri nemici se il cafone o la cafona di turno diranno in televisione “Sono anch’io un alieno/a!”.

Zecharia Sitchin e Rael hanno cercato di appoggiare il movimento sionista e le lobby filo-israeliane. Entrambi hanno approvato la guerra contro l’Iraq del 1991. Hanno imprudentemente inzuppato le loro ricerche nell’esaltazione di una presunta superiorità razziale-genetica della stirpe ebraica. Questo naturalmente è controproducente perché suscita un risentimento antiebraico da parte delle altre popolazioni e anche da coloro i quali non hanno solo antenati semiti, ma sono misti e che quindi non sono di razza pura e quindi non godrebbero del favore di questi Annunaki.

Sandro Accorsi ex iscritto ad un centro ufologico di cui feci parte anch’io in passato, in modo decisamente più onesto dal canto suo ha fatto degli studi sull’Ungheria e sugli antenati dei magiari, tuttavia anche lui è scivolato su alcune ingenuità rilevanti, come l’esaltazione di Attila. Secondo le sue teorie gli ungheresi sarebbero i discendenti diretti dei sumeri e quindi un popolo superiore a tutti gli altri e superiori anche a Israele, perché portatori di DNA pregiato degli Annunaki, rispetto a noi che siamo solo degli scimmiotti. Ci sono stati numerosi RICERCATORI, scienziati e inventori di origine ebraica: DAVID BOHM, YAKIM AHRONOV, MARIO PINCHERLE, WILHELM REICH, JUDAH VOLKMAN, JACK TRAMIEL, SANDY LERNER e LEONARD BOSACK i quali hanno ricerche di eccellenza nei loro settori specifici, senza minimamente arrivare al punto di umiliare gli altri popoli e le altre religioni.

Anche Bill Gates non è razzista: ha riempito di virus e malware i computers di tutte le religioni ed etnie, compresi israeliani ed ebrei della diaspora. Se ci sono divisioni e sospetti nel campo terrestre, non sarà possibile elaborare una difesa coordinata su tutti gli scacchieri, mentre gli alieni, tramite i microchip sono capaci di far muovere all’unisono esseri di specie differenti come se fossero burattini tirati con i fili (grigi, rettiliani, insettoidi, biondi, nani pelosi, felini, diavoletti di Varginha, etc). Malanga a Melara nel 2008 si è vantato di aver messo le specie aliene della mente comune l’una contro l’altra, contro insettoidi contro nordici, rettiloidi contro ringhio, etc., ma in realtà le persone rapite quando riescono a ricordare riferiscono che questi prepotenti agiscono sempre all’unisono.

Il già citato Prof. Corrado Malanga nelle sue conferenze rimarca spesso il fatto che con gli alieni negativi ci siano militari francesi e paracadutisti israeliani, secondo i resoconti delle ipnosi. E’ probabile che ci siano, purtroppo anche militari e civili di altre nazionalità, i quali cooperano con i nemici antropofagi dell’umanità, fino al momento in cui non diventeranno carne sul piatto e non in scatola. Tuttavia non si può criminalizzare tutto il popolo francese e tutto il popolo israeliano per le prodezze di questi “kapò” planetari come non si può criminalizzare tutto il popolo statunitense per l’operato di Michael Friedman (nessuna parentela con il fisico Stanton) il quale, come funzionario FDA ha autorizzato l’uso dell’aspartame, come dolcificante, pur sapendo che è un potente cancerogeno.

Tutti i traditori dell’umanità coloro che non saranno sgranocchiati nelle mense aliene dovranno affrontare un Processo nei confronti dei quali Norimberga era una recita per bambini. È altresì da condannare ogni forma di razzismo che punta a dividere noi terrestri ed a mettere un popolo contro l’altro: russi contro ucraini, slavi contro albanesi, ricchi contro poveri, musulmani contro cristiani, ebrei contro tutti gli altri, israeliani contro palestinesi ed arabi, tedeschi contro gli altri popoli europei, rom contro sedentari, indiani contro pakistani. Se sulla Terra si fanno le guerre di umani contro umani, ci sono dei morti, che significa meno difensori in caso di attacco esterno. D’altronde sia Roberto Pinotti che Corrado Malanga, quando lavoravano insieme, hanno scritto e ribadito più volte che le apparizioni mariane sarebbero una sceneggiata allestita da alieni regressivi per infinocchiare l’umanità, con tanto di esempi in cui la sedicente madonna parlava in tedesco ai fedeli di madrelingua polacca.

Non è forse plausibile, facendo una semplice interpolazione, che il nostro cervello umano può permettersi, che gli alieni invadenti, oltre ad utilizzare le religioni tradizionali, non sfruttino anche le credenze ed i movimenti new age, nati da un desiderio sano e utile di evoluzione spirituale, per ingannare ed indebolire l’umanità. Mauro Biglino continua a sostenere la positività degli annunaki come spinta evolutiva della specie umana, basandosi sulla Bibbia e non sulle prove biologiche-genetiche. Tuttavia è in contraddizione con sé stesso quando afferma “Non dico che questo sia vero, dico semplicemente che è la traduzione letterale della Bibbia”. Ma è questo il punto. Per l’umanità è più importante conoscere la verità storica della propria origine o leggere la traduzione esatta di una raccolta di libri di parte? (in attesa del recupero della disponibilità e funzionalità del cronovisore ideato e realizzato da Padre Pellegrino Ernetti).

Biglino dimentica che nel passato, come nel presente i documenti storici sono sempre stati scritti dai vincitori e non dai perdenti, quindi la Bibbia come fonte storica ha valore nullo. È un gioco pericoloso perché anche questo rischia di creare divisioni tra gli umani, in quanto per molti popoli la Bibbia rappresenta uno strumento di oppressione coloniale. L’umanità non se lo può permettere perché attualmente non possiede una flotta spaziale e quindi rischia di dover combattere una guerriglia in casa propria, con gli alieni nemici cha hanno già basi sotterranee a disposizione. D’altronde anche l’Antico Testamento è una chimera libraria, una sorta di OGM, in quanto contiene 4 raccolte parzialmente incompatibili una è la versione Elohista e l’altra la versione Jahvista, poi c’è la Deuteronomista e la Sacerdotale giustapposte insieme. Come un programma di governo scritto dagli aspiranti ministri di 4 partiti che cercano accaparrarsi poltrone e tangenti. Insomma un testo da prendere molto con cautela e molto lontano dal contenuto spirituale universale che traspira dai Vangeli, per chi è credente in un Dio universale ed assoluto.

Chi invece si accontenta dell’idolatria non si pone il problema e può essere preda del fanatismo. Mauro Biglino, oltre che negli ambienti cattolici tradizionalisti ha trovato degli avversari in campo ebraico, quali Daniele Salamone e David Adamovich, i quali hanno trovato non pochi punti deboli nelle traduzioni di Biglino. Tuttavia anche in questo caso, occorre stare attenti a non scivolare nell’idolatria del personaggio denominato Jahve’, allo scopo della legittimazione religiosa della politica espansionista dello Stato di Israele. Invece sono rimasti in silenzio i tuttologi omniscienti del Cicap. Nel libro UFO Operazione Cavallo di troia, John Keel afferma che a Mosca, una donna aveva ucciso un fisico del plasma spingendolo sotto un convoglio della metropolitana, perché un extraterrestre gli aveva telepaticamente ordinato di farlo.

Questo significa che esiste il rischio che extraterrestri malvagi abbiano interesse ad uccidere uomini e donne terrestri. Non è provato. Ma non è neppure provato che in mezzo ai clandestini immigrati si trovino dei terroristi dell’ISIS o di Al Quaeda, eppure i governi nazionali hanno intensificato i controlli o addirittura chiuso le frontiere. Nessuno dei Comitati per lo scetticismo dogmatico sul paranormale naturalmente ha obiettato su queste misure, quindi se la presunzione del pericolo vale per gli umani in un barcone, non si capisce perché non debba valere per alieni in astronave che hanno già dimostrato di essere pericolosi. La differenza è che mentre per il terrorismo internazionale di natura pseudo-religiosa oppure politica deve esserci una fase di reclutamento e di movimentazione affinché i combattenti raggiungano i bersagli, nell’ipotesi poc’anzi esposta, i potenziali terroristi si trovano dappertutto, perché non esiste zona del mondo dove non ci siano malattie difficili da curare.

Karla Turner era una abdotta che ha subito centinaia di abductions durante la sua vita, ha cercato di combatterli e di spingere anche altre abdotte/esperienti a trovare la forza di ribellarsi quando ah avuto un tumore, gli alieni non l’hanno salvata e l’hanno lasciata morire di tumore. Non è l’unico caso purtroppo: Luca Scantamburlo riporta nei suoi testi le parole di Stefano Breccia, membro del C.U.N., deceduto nel 2012, il quale riferisce che il gruppo alieno terrorista (i CTR, dal comportamento robotico, che per alcuni tratti ricorda la corporazione della mente comune) anche in Italia ha cercato di uccidere fisicamente ed indurre al suicidio lo scrittore e altre persone che erano in contatto con gli altri extraterrestri. Di questo concetto va preso atto seriamente. Questi alieni che sembrano onnipotenti perché hanno grandi e poderose astronavi e che avrebbero creato noi uomini poi hanno paura di piccolo insignificanti persone non ricche, non famose e non potenti, ma molto serie.

Io comunque sono un pacefondaio e auspico che questi alieni parassiti se ne vadano spontaneamente, senza combattimenti, ma se si vuole la pace, bisogna prepararle tutte 2 sia la pace che la guerra, facendo i massimi sforzi sia in termini diplomatici che strategici e tecnologici, per rendere una aggressione meno conveniente. TUTTE LE SPECIE VIVENTI HANNO DIRITTO DI VIVERE E PROSPERARE, perché parte del progetto cosmico divino. Di conseguenza le specie intelligenti dovrebbero capire come svilupparsi senza ledere la vita e la salute delle altre specie. Nello schieramento dei difensori di Gaia, oltre al punto fermo dei giovani e vecchi indaco e cristallo, si potrà impiegare la risorsa degli animali da guardia. gli animali hanno un livello più basso di coscienza e di intelligenza degli uomini, ma se gli uomini voltagabbana perfidi kapò ragionano da bestie, sfruttiamo la difficoltà degli animali nel tradire a nostro vantaggio. Gli ufficiali del NORAD dovrebbero lanciare l’allarme in caso di attacco alieno, ma potrebbero essere corrotti oppure fuorviati, disorientati, oppure avere tutti i radar fuori uso. I cani da guardia invece si mettono ad abbaiare.

Prima che gli alieni atterrino, percepiscono la loro incombenza in anticipo, telepaticamente e si mettono subito a ringhiare e si agitano. I cani percepiscono i pericoli in anticipo, avendo sempre un campo di percezione telepatica che non arriva alla finezza di Wolf Messing, ma comunque sarebbe utile per Arbore e Battiato. Se i sedicenti “Star People” si schierano contro la propria stessa specie meglio stare con cani e gatti. Poi occorre che tutti gli ufologi e gli attivisti anti-NWO scendano nello specifico delle civiltà aliene e sgombrino il campo dalle illusioni e dall’autolesionismo ipocrita, proponendo una teoria più realistica di quella dei creatori alieni e più consona al principio universale della pari dignità di tutte le creature viventi (compresi gli stronzi rapitori).

Gli alieni non hanno modificato le scimmie per renderle uomini,ma hanno storpiato gli esseri umani originali, ottundendogli l’intelletto ed i poteri parapsicologici per rendere i nostri antenati selvaggi e simili a bestie ed hanno ridotto considerevolmente la durata media della vita umana, amplificando il dolore e attenuando i piaceri. Colgo l’occasione per menzionare il lavoro di un amico che rende disponibili informazioni e risorse gratuite di vitale importanza per i partigiani umani. Daniele Dellerba in qualità di abile programmatore ha elaborato diversi sistemi operativi gratuiti che si possono scaricare dal seguente indirizzo Internet:

– ogigia.altervista.org

Nel prossimo futuro studieremo anche dei sistemi di schermatura tipo gabbia di Faraday, per fermare le irradiazioni elettromagnetiche non ionizzanti e EMP. Inoltre Daniele Dellerba ha spiegato che le sfere luminose telecomandate (l’equivalente in tecnologia fotonica dei droni elettromeccanici) mandate in avanscoperta dagli alieni dell’ “alveare” (per citare Dark Skies) possono essere guastate lanciandogli contro della limatura di ferro, materiale facile da reperire in qualsiasi officina o laboratorio artigiano metallurgico o da produrre appositamente con una semplice mola. Questa informazione se fosse tradotta in inglese e diffusa presso Internet o facebook e letta dai miei corrispondenti potrebbe mettere in crisi i piani di invasione della Terra, perché l’uso delle sfere teleguidate consentirebbe di risparmiare l’impiego delle astronavi con piloti vivi (che sembrano zombie o cyborg) a bordo per la seconda ondata. Ma se i difensori della Terra conoscessero questa informazione, agli eventuali invasori occorrerebbe una revisione dei piani e l’impiego di rinforzi.

Ovviamente raccomandiamo a tutti per precauzione di non avvicinarsi alle sfere volanti e di non perdere tempo a fotografarli o a riprenderle, ma di fuggire se si avvicinassero troppo. Se gli ufologi e gli oppositori del nuovo Ordine mondiale si doteranno di limatura di ferro da conservare all’interno di bottigliette di plastica, che potrebbero essere rapidamente distribuite ad ogni membro della Resistenza da utilizzare in caso di guerra interplanetaria per la difesa personale. Ma non tutti condividono questo punto di vista. C’è chi sostiene che gli alieni ci vogliono bene e le sfere viaggiano solo per salutare le persone, come un pseudo-esperto di cerchi alla testa della bassa, che ha avuto un incontro ravvicinato con i rettiloidi. Secondo costui le sfere volanti non sono di proprietà dei rettiliani, ma sono stati presi in leasing da altre razze e i rettiloidi devono ancora finire di pagare tutte le rate. Se noi dovessimo mettere fuori uso le loro sfere, allora si arrabbierebbero sul serio.

In tal caso, se ritenete attendibile l’esperto della bassa, se vedete una o più sfere luminose, dovreste deporre ai loro piedi un salame all’aglio ferrarese, in segno di amicizia, così come in passato veniva offerta della carne alla divinità denominata Jahvè.

Altre informazioni relative ad una ipotetica invasione aliena si trovano nel sito ansuitalia

Dal mio punto di vista trovo plausibile l’ipotesi di Biagio Russo secondo cui gli Annunaki siano discendenti di umani che hanno colonizzato lo spazio. Io ritengo inoltre che Nibiru non sia un Pianeta naturale, ma una stazione spaziale artificiale autopropulsa. Ma le mie opinioni non sono un requisito necessario per l’eventuale resistenza umana. Quello che è indispensabile è che gli esseri umani abbiano imparato le lezioni degli olocausti dei nativi americani, degli irlandesi, degli armeni, degli ebrei, dei rom e l’olocausto ancora in corso del popolo irakeno.

A tale scopo propongo una Bibliografia commentata, incompleta, ma necessaria:

Bibliografia principale

1 Franco Rizzoli LA SOSTANZA DEL MALE Edito da DI.G.I. sas nel 2000

Richiedibile presso Matteo Tenan oppure se vi trovate a Bologna presso le librerie dell’usato.

2 Mario Pincherle IL VANGELO DELLA GIOIA M.I.R. Edizioni 2001

Richiedibile in libreria in tutta Italia

In questi testi viene affermato esplicitamente che l’umanità è stata modificata in senso involutivo, intenzionalmente da esseri intelligenti e malvagi. Entrambi affermano che le amputazione e menomazioni fisiche e psichiche subite dalla specie umana non sono permanenti e sono reversibili e quindi scompariranno nel prossimo futuro per ridare posto all’essere umano armonico e completo, l’Uomo Vitruviano (e la Donna Vitruviana).

Bibliografia accessoria di saggistica

– Oskar kiss maerth IL PRINCIPIO ERA LA FINE Ferro 1970

In questo libro vengono descritti alcuni degli effetti involutivi operati sulla specie umana, a causa dell’introduzione dell’antropofagia nei nostri antenati. Tuttavia nel testo viene presentata come accidentale e non come indotta da esseri intelligenti

– Alberto Roccatano IL BENEDETTO BENEDETTINO E L’AUDIOVISORE TEMPORALE RI-VELATO Andromeda 2008

In questo libro ci sono alcuni dei cenni relativi all’inganno da parte di extraterrestri manipolatori e viene scritto esplicitamente che un tempo gli esseri umani erano in gradoni vedere i defunti nell’ambito di uno spettro di frequenze attualmente non visibili per tutti, ma solo per chi ha il canale medianico aperto, oltre a tutta una serie di allusioni significative. I nostri antenati erano molto ingenui ed hanno creduto ciecamente a coloro che li hanno ingannati e mutilati.

– Biagio Russo Schiavi degli Dei. L’alba del genere umano Drakon edizioni 2010.

Testo molto utile che ricolloca gli Annunaki in un punto di vista più obiettivo ovvero opportunisti e criminali, supportato da un lavoro molto preciso ed accurato che corregge gli errori di traduzione di Sitchin. Gli Annunaki, a differenza di quanto affermato da Sitchin non sarebbero Alieni, ma ex terrestri ovvero extraterrestri discendenti da coloni umani che si sono spinti al di fuori del nostro pianeta e che poi ci avrebbero tradito, in combutta con altre specie negative, tra cui i rettiliani.

– Luca Scantamburlo Vari testi

1 Apocalisse dallo Spazio. L’avvento di Nibiru e dei Vigilanti Youcanprint 2015

2. Apollo 20. La Rivelazione Lulu Press inc. 2010

3. Alla ricerca di Nibiru. Forze occulte del papato nell’epoca del Contatto Youcanprint 2014

4. L’ombra del Pianeta X Storia del Decimo pianeta fra servizi segret ed insider Youcanprint 2013

5. Nel segno di Nibiru. Dalla Mesopotamia ai segreti vaticani. youcanprint 2013

Scantamburlo vaglia differenti versioni, con differenti punti di vista sugli alieni e sulle loro intenzioni. Scantamburlo è una persona molto precisa ed accurata nel valutare sia la visione sitchiniana che altre opinioni.

– Libri di Jonathan Gray

Dead men secret: tantalising hints of a lost super race AuthorHouse, Bloomington Indiana 2004

Lost world of giants Teach services incorporated 2006

The forbidden secret: how to survive what the Elite have planned for you AuthorHouse, Bloomington Indiana . 2011

Un altro autore scomodo avversario del NWO che tratta la storia in modo eretico ed anticonformista, meno famoso di icke, ma più preciso. Jonathan Gray ha raccolto sconvolgenti indizi che testimoniano la presenza milioni di anni fa di una specie pacifica di giganti longevi e telepatici e telecinetici, con elevate conoscenze scientifiche e da cui discendono i Corazzieri di origine sabina che fanno la guardia ai Presidenti della Repubblica Italiana (compresi Saragat e Cossiga). E’ plausibile supporre che furono sterminati. Questi giganti sono più antichi dell’uomo di Naenderthal. Gli attuali criptocrati del Nuovo Ordine mondiale sono gli eredi di coloro che hanno trasformato il pianeta dell’Eden in una prigione e in un campo di battaglia inter-specie.

Michael Cremo Richard Thompson Forbidden Archeology. Hidden history of the Human race. Bhaktivedanta Institute,

1993 1998

Michael Cremo Richard Thompson Archeologia Proibita Storia Segrteta della razza umana Futura 1995 Newton Compton 2011

Questo testo riporta numerose testimonienaze della civiltà terrestre originaria e dei risultati da essa raggiunta. Gli autori seguono una fede che deriva dai Veda originali ed assomiglia molto all’induismo, senza le distorsioni del Brahmanesimo, che piacevano tanto a Lorenza Foschini.

La concezione della storia è ciclica, quinbdi il Kali Yuga finirà, non è eterno. Quindi nel futuro ci sarà nuovamente un’epoca di armonia e di prosperità per l’umnaità terrestre. Non vogliamo sconti sulle responsabilità karmiche della nostra specie, ma non saremo sempre noi a pagare per gli esseri di tute le galassie.

Fresia Castro Moreno

È una blogger e scrittrice cilena che illustra e insegna numerose tecniche efficaci per il risveglio del potenziale umano e per la riattivazione della ghiandola pineale e delle varie facoltà psichiche. Ha al suo attivo un percorso di quasi 30 anni di viaggi e di incontri straordinari. E’ meno famosa di altri personaggi squallidi che vendono fumo.

Fresia Castro Surameris y el cofre de los secretos Editorial Planeta Mexicana 2011

Fresia Castro El cielo esta abierto la activacion de la ghiandola pineal Groupo Planeta 2012

fresiacastro.com

David Icke

Autore inglese cospiratorio, che non è sempre esatto che talvolta fa confusione, ma che ha esposto coraggiosamente l’agenda dei rettiliani e dei loro complici umani per tenere schiava l’umanità. Gli Annunaki sono stati in passato al servizio dei nemici dell’umanità, potrebbero diventarlo anche in futuro. David Icke ha scritto esplicitamente che i rettiloidi alieni nel corso delle guerre spaziali ahnno catturato vivi degli umani dall’aspetto nordico a cui possono far compiere delle recite a soggetto degne del miglior Shakespeare (o Scrollalanza).

DAVID ICKE THE BIGGEST SECRET Bridge of Love Publications USA 1999

Icke ha scritto decine di libri, ma ne basta uno per il presente discorso.

ICKE denuncia l’infiltrazione e la manipolazione operata da alieni rettiliani vampiri energetici sul Pianeta Terra.

Andreas faber-kaiser El Muñeco humano. El origen de la consciencia humana (Il burattino umano) Kaydeda Ediciones 1989

ristampato da Indigo nel 2010

Testo ancora più radicale di Biagio Russo: condanna gli Annunaki senza appello, illustrandone brutalmente i loro crimini passati ed attuali in relazione alla deformazione delle religioni. L’autore ha affrontato le apparizioni mariane fasulle ed il vasto arsenale di inganni e condizionamenti messi in opera dagli extraterrestri in ogni epoca per tenerci ignoranti e invischiati in guerre fratricide e feroci. Tuttavia l’autore spagnolo cadde nell’equivoco che l’essere umano sia stato creato dai propri aguzzini e non discendesse da una specie preesistente.

– William Bramley The gods of Eden HarperCollins 1989 poi ristampato in altre edizioni

Questo volume presenta anch’esso scorci di verità, mescolati a residui di propaganda, presentando punti di contatto con Oskar Kiss Maerth.

L’umanità originaria non conosceva gli omicidi, le stragi, le guerre i genocidi e viveva in armonia con le altre specie animali e vegetali.

Gli extraterrestri avrebbero invasori hanno incrociato i loro geni con gli indigeni creando un essere schiavo, aggressivo e violento, più duttile per i loro scopi. Meno longevo, di loro, ma più intelligente e più aggressivo degli abitanti indigeni del Pianeta Terra. Gli “dei celesti” dopo aver creato la nuova specie, avrebbero commesso un genocidio sterminando gli uomini e le donne di Neanderthal, poi avrebbero anche compiuti dei genocidi parziali (tipo diluvio) per tenere sotto controllo la popolazione della nuova specie, ma anche dei giganti e degli incroci che si moltiplicavano. Sitchin e Biglino quando affermano che Enki ha salvato l’umanità dalla distruzione tentata ad opera di suo fratello Enlil, sia per simpatia e parentela, ma devono anche ammettere che il patrimonio genetico dell’umanità schiava era comodamente sfruttabile ed era il frutto del loro lavoro di laboratorio faticoso (ma cento volte più comodo che andare in miniera) dopo vari tentativi andati a vuoto. Questo non è amore incondizionato, è opportunismo. Sarebbe come affermare che il nazismo era positivo per gli ebrei perché Oskar Schindler ne ha salvati migliaia.

Giuliana Conforto

– Il Gioco cosmico dell’UOMO Macro Edizioni 2009

– LA FUTURA SCIENZA DI GIORDANO BRUNO e LA nascita dell’uomo nuovo Macro Edizioni 2001

Giuliana Conforto è una scienziata che ha subito il carcere durante l’epoca degli anni di piombo, a causa delle idee politiche sue e del padre Giorgio con l’accusa di complicità nel delitto di Aldo Moro, accuse riprese nei libri di un giornalista servo che ricorda gli insetti e un gabinetto di epoca romana. A differenza degli altri servitori sciocchi che “abitano” negli studi televisivi è sempre stata coerente con le proprie idee e con il metodo scientifico. Ne “Il gioco cosmico dell’Uomo” è riuscita a coniugare con un linguaggio semplice e comprensibile la fisica quantistica e la metafisica spirituale rivelando il disegno coerente della creazione multidimensionale, in cui l’essere umano uomo o donna non è solo uno spettatore soggetto ai capricci dei finti dei, ma è co-protagonista consapevole della sceneggiatura cosmica. La parola gioco non è intesa nel senso di passatempo inutile, ma nel senso di attività disinteressata e svincolata dal potere e dalla prevaricazione, e di purezza di spirito, scevra da pregiudizi e cattive intenzioni, come spiegava Gesù quando si riferiva alla mancanza di secondi fini ed all’apertura mentale dei fanciulli. Significativa la dedica a Giordano Bruno, un uomo integro che ha testimoniato con la vita le proprie idee, mentre se fosse stato un tantino ipocrita avrebbe slavato la pellaccia.

Paolo Zamboni e la guarigione della CCSVI (Sindrome da INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA CEREBROSPINALE)

L’opera medica di Paolo Zamboni per la cura della sclerosi multipla è il primo tentativo serio di contrastare gli effetti della struttura costrittiva eterica casco-mantello-legacci. Il restringimento dei vasi sanguigni, in particolare delle VENE è una conseguenza sul piano fisico della presenza eterica di una struttura costrittoria che affligge il corpo umano. Ne soffriamo un po’ tutti, anche gli scettici. Ad ALCUNI ESSERI UMANI questa sindrome comporta indicibili sofferenze e invalidità, tra cui la sclerosi multipla. Oltre ai risultati terapeutici che potranno aiutare numerosi malati cronici, l’apertura di un nuovo filone nella ricerca scientifica poterà prima o poi gli scienziati ad accorgersi alla presenza del meccanismo involutivo e ad individuarne l’antidoto, come è nella natura umana, l’impeto indomabile a cambiare le cose e a cambiare sé stessi. L’opera di discredito da parte di frange indegne della classe medica è troppo organizzata e coordinata perché sia stata causale. A ciò va aggiunto un esplicito sabotaggio di un razzo Antares alle 23:22 del 28 ottobre 2014. Erano stati programmati due esperimenti della missione Futura sulla stazione spaziale orbitale in assenza di gravità, ma l’esplosione ha distrutto preziose apparecchiature. Evidentemente chi ci ha reso schiavi nel passato remoto continua a tramare dietro le quinte per evitare che l’umanità si risvegli, costoro sono destinati ad avere insuccesso. Più costoro cercheranno di fermarci con accanimento e più l’umanità trovare la forza per superare gli ostacoli.

Bibliografia accessoria non completamente accurata

– Ron Hubbard scritti esoterici

Da prendersi con le pinze

– Scritto relativo al casco che ha bruciato al ghiandola pineale.

Gli invasori della prima ondata (secondo Ron Hubbard i grigi, soprannominati i Markabiani, costituirebbero la Quinta forza di invasione in ordine di tempo) avrebbero offerto un casco per la comunicazione radio (una sorta di telefonino interplanetario). i nostri antenati se lo sono messi intesti e una volta attivato il casco avrebbe emesso una forte scarica elettrica che avrebbe bruciato la ghiandola pineale ed anche un fortissimo mal di denti. Con l’auditing è possibile anche rivivere questa esperienza, ma poi il dolore cronico rimarrebbe. File sul sito Brotherblue.com in cui afferma che la prima invasione aliena con conseguente modifica dell’essere umano è avvenuta oltre 80 milioni di anni fa. Tuttavia in questo scritto Gesù figlio di Giuseppe viene presentato come un pedofilo. Tuttavia Ron Hubbard riferisce dalla presenza del casco, mentre Franco Rizzoli parla di una struttura più ampia casco-mantello-legacci che avvolge tutto il corpo fisico.

Il gruppo sons of Jared

David Icke ha citato spesso come fonte il gruppo “SON OF JARED” che si richiama al figlio di enoch (il quale era già stato modificato geneticamente in peggio Enoch significa malaticcio, secondo franco Rizzoli), ma perlomeno Jared era consapevole della nobiltà fisica e morale della specie umana, a differenza degli esponenti raeliani che sono clonati mentali ovvero scimmiottano i loro idoli extraterrestri. Il gruppo SON OF JARED non parlava di rettiliani, ma di angeli caduti (o Nephilim) i quali tele-controllerebbero per mezzo della possessione demoniaca i potenti della Terra (che Icke definisce mutaforma rettiliani). In PARTICOLARE il gruppo cita un quartetto di malvagi i cui corpi sarebbero stati prodotti per clonazione per ospitare gli spiriti degli angeli caduti:

– Robert McNamara

– Josip Broz detto Tito

– Giuseppe Saragat

– Leonid Brezhnev

Come si vede sono equamente distribuiti tra i regimi comunisti e quelli capitalisti. Sarebbe interessante se nei loro scritti venisse citato anche il politico Giulio Andreotti sopranomminato Belzebù. Interessante anche la citazione del divieto della combustione del petrolio. Mario pincherle riporta che negli antichi testi ebraici era scritto che era vietato espressamente la combustione di petrolio, bitume e derivati che sgorgava spontaneamente in superficie. Le antiche popolazioni semite ardevano olio di noci e di altre piante nelle loro lampade. Il gruppo sons of JARED ha ribadito più volte che il petrolio deve essere abbandonato come fonte di energia.

PETER KOLOSIMO Non è terrestre SUGARCO 1976 PAG. 28

Bibliografia accessoria di fantascienza

– Philip E: High IL METODO DEGLI ASDRAKE URANIA Mondatori 5/4/1981

Titolo originale BLINDFORD FROM THE STARS Dobson science fiction 1979

Questo libro afferma la verità, ma è scritto sotto forma di racconto di fantasia. In esso si afferma che gli esseri umani in passato erano parapsichici, ma poi queste facoltà ci furono tolte. Praticamente riassume il contenuto de “La sostanza del male” in 2 pagine la 111 e la 112 dell’edizione italiana, senza fornire la minima prova, ma in compenso è molto più rapido da leggere e da capire.

Libro di Philip Kendrum DICK Now wait for the last year Doubleday 1966 (in Italiano ILLUSIONE DI POTERE Mondatori 1993)

Mariner Books 2011

In questo romanzo c’è il popolo di Lillistar (derivato da Lillith), a capo di un impero di aspetto fisico umano ed alleati della Terra, ma impegnati ad invadere altri Pianeti e a produrre droghe. I terrestri metteranno in cmapo vari idee, come il viaggio nel tempo e gli universi paralleli per salvaguardare la propria indipendenza. Il Presidente del Pianeta Terra è un certo Gino Molinari, una sorta di Mussolini del Futuro che finge di essere stupido per ingannare i falsi alleati. Nel romanzo c’è molta satira è humor. Dick mette alla berlina gli alieni nordici che sono implicati Alla fine i lillistariani verranno sconfitti da una specie di alieni i Reeg, che ricordano il tenerone, personaggio interpretato da Gianfranco D’angelo al Drive in. Nel libro, che ha risvolti autobiografici viene affrontato anche il problema delle droghe, del rapporto marito-moglie e del mistero mai chiarito della comparsa del transistor nel 1947. Carlo Barbera sul primo numero di DNA MAGAZINE ha avanzato l’ipotesi che Philip K. Dick sia stato contattato dagli alieni di Sirio. Io ritengo che non possiamo escludere che sia stato rapito. La sua esistenza tormentata e geniale ha molti punti in contatto con i premi Nobel John Nash e Kary Mullis.

Serie fringe

Nella serie fringe si accenna ai Primi uomini che sarebbero vissuti in un epoca antica. Poi ci sono gli esperimenti con il farmaco immaginario (fino a prova contraria) “Cortexiphan”, che sono finalizzati a risvegliare la psicocinesi nei bambini.

Star Trek serie classica: Assignment Earth (Missione Terra) Paramount Picture

Nella puntata di Star Trek dedicata al 1968 viene presentato il personaggio Gary Seven che apparterebbe ad una civiltà umana molto evoluta discendente da Terrestri che hanno lasciato il pianeta molti millenni or sono e che nel 1968 vivevano in un pianeta occultato a 1000 anni luce dalla Terra. Nella trama del telefilm tale Pianeta non può essere rilevato dai sensori delle astronavi della ipotetica Federazione dei pianeti Uniti del XXII° secolo. Ciò significa che gli sceneggiatori hanno voluto dire che se tale Pianeta esistesse veramente sarebbe occultato e non rilevabile dalle astronavi di specie aliene ostili.

Earth final conflict

Nell’ultima stagione della serie che costituisce una sorta di testamento spirituale di Gene Roddenberry, la Quinta, compaiono gli ATAVUS (derivato dalla parola atavico), i quali sono la rappresentazione poco lusinghiera degli Annunaki. Il capo degli Atavus viene interpretato da Alan Van Sprang attore di serie infima che ha interpretato film sconosciuti ed il video musicale UNDER THE INFLUENCE che vedeva come protagonista la cocainomane LIsa Matthews in arte Vanity. (Vanità e influenze negative di altri esseri sono caratteristiche che si abbinano bene agli Annunaki).

Dead men secret: tantalising hints of a lost super race

Lost world of giants

The forbidden secret: how to survive what the Elite have planned for you

Un altro autore scomodo avversario del NWO che tratta la storia in modo eretico ed anticonformista, meno famoso di icke, ma più preciso. Jonathan Gray ha raccolto sconvolgenti indizi che testimoniano la presenza milioni di anni fa di una specie pacifica di giganti longevi e telepatici e telecinetici, con elevate conoscenze scientifiche e da cui discendono i Corazzieri di origine sabina che fanno la guardia ai Presidenti della Repubblica Italiana (compresi Saragat e Cossiga). E’ plausibile supporre che furono sterminati. Questi giganti sono più antichi dell’uomo di Naenderthal. Gli attuali criptocrati del Nuovo Ordine mondiale sono gli eredi di coloro che hanno trasformato il pianeta dell’Eden in una prigione e in un cmapo di battaglia inter-specie.

George Clinton Andrews Extraterrestrial friend and foes Illuminet Press 1993 – George Clinton Andrews : amici ed ostili Macro Edizioni Diegaro di Cesena 2001

E’ molto fatto bene il capitolo relativo alle apparzioni mariane, in particolare Fatima e Medijugorie ed è encomiabile il capitolo sui rapimenti alieni in cui vengono citati i metodi di Jean Mundy psicoterapeuta innovatrice, anche se porta un nome maschile. Per il resto il libro è uno dei migliori sull’argomento, anche se non è esente dal riportare per buone alcune ingenuità.

David Icke Il Segreto più nascosto Macro Edizioni Diegaro di Cesena 2001

Altri spunti di riflessione di carattere autobiografico

L’inventore e ricercatore Vinicio de Bortoli afferma che 6 milioni di anni fa la Terra faceva capo ad una vasta federazione di Pianeti estesa anche al di fuori del Sistema Solare e Marte e Malona (oggi fascia degli asteroidi) erano il nostro giardino fuori porta. Altro che scimmioni. Per quanto concerne i contattasti, i quali non sono una fonte inoppugnabile, oltre al già citato Collier ci sono Eduard Meier, Virgil Armstrong e Enrique Castello Rincon, i quali affermano che nella galassia ci sono diverse potenze che sono in guerra fredda o in guerra calda fra di loro, senza esclusione di colpi. Altri personaggi invece affermano che tutto l’universo è in pace, come la famiglia di dementi delle pubblicità del Mulino Bianco. Purtroppo la realtà non è così: il dottor Stefano Montanari e la Dottoressa Antonietta Gatti hanno scoperto che numerosi prodotti Barilla sono contaminati dalle nanoparticelle sprigionatesi nella combustione ad elevatissima temperatura.

Nel 1996 quando ero in un centro ufologico come segretario e si discuteva sui Monumenti di Marte e sui lavori di Gianni Viola, Richard Hoagland e gli altri scienziati, mi trovavo d’accordo con Carlo Morsiani, affermando che Marte era stato il bersaglio di una guerra interplanetaria, al termine, persa dalla specie umana e che gli attaccanti avevano pesantemente bombardato il Pianeta Rosso, come avevano colpito senza pietà le popolazioni civili di Moenjo-Daro ed Harappa in epoca successiva. Oggi quello che era una ipotesi di 2 ufologi di provincia stata confermatala un fisico del plasma John Brandenburg ha individuato le tracce di due esplosioni nucleari su Marte. ilnavigatorecurioso.it

In questo panorama di conformismo diffuso, si staglia la figura autorevole del Papa Bergoglio che forse è l’unico che potrebbe fare da mediatore tra l’umanità e gli alieni negativi, inchiodandoli alle loro responsabilità. E’ di domenica 7 giugno la notizia che Padre Ludvig Muller ha vietato una preghiera di massa a Sestola (mo) con la sedicente veggente e presunta abdotta di Medjugorije Vicka IVANKOVIC. Nel libro Extraterrestrial friend and foes di George Clinton Andrews viene esposta l’ipotesi secondo la quale ogni presunta ciste per ciascuna delle due veggenti Vicka e Marja sarebbe in realtà un microchip alieno. Le cisti si troverebbero all’interno del cranio a contato con i cervelli. Siccome Sestola è situata a distanza breve da Passo Radici, sospetta locazione di una base aliena ostile, è giusto che i prelati del Vaticano prendano decisioni impopolari, ma drastiche verso quelle entità che strumentalizzano l’ingenuità di ricchi ingenui come Antonio Socci e Paolo Brosio.

A seguire il 9 giugno 2015 in un’omelia a Santa Marta Papa Francesco ha severamente criticato i veggenti che aspettano la “lettera di Maria” alle 4 del pomeriggio e vivono solo per questo. Una bocciatura senza appello per la compagnia di veggenti-presunti abdotti, considerando che la Chiesa Cattolica non ha ancora abrogato l’infallibilità papale. Va precisato che il vescovo di Mostar aveva già bollato nel 1981 la faccenda come allucinazione e/o manipolazione ed io già nel 1994 avevo scritto che le apparizioni di Garabandal, Mediugorje e Kibeho erano ascrivibili ad entità negative, mentre quella di Guadalupe era originata da entità positive. Come ha scritto l’ex Gesuita Salvador Freixedo questi alieni hanno la tecnologia per guarire tutti eppure solo 1 persona su 100 che va a Fatima o a Mediugorje guarisce, gli altri no.

Se dobbiamo trattare la nostra sovranità planetaria, allora negoziamola per la salute di tutti non per una presa per il culo improduttiva. Se Paolo Brusio, di Mediaset vuole davvero aiutare le persone malate, invece di accompagnare le persone meno fortunate a fare dei viaggi faticosi per stare peggio oppure per stare uguale, vada in televisione a parlare di vitamine, a partire della vitamina C, dei sali minerali, a partire dal magnesio. Antonio Socci, dal canto suo, è un politeista, perché oltre che a Mediugorje, va periodicamente in adorazione in Brianza presso la villa di Macherio, a testimoniare la propria devozione a Silvio B. Come fa Matteo Tenan ad essere sicuro che siano così malvagi? Forse Tenan è pagato da Putin o dai Cinesi per calunniare i poveri ometti grigi?

La prova dell’ostilità degli extraterrestri in volo sopra i cieli italiani

Questo paragrafo interessa anche i militari delle forze armate.

Gli scettici ed i buonisti sostengono che gli alieni non hanno mai fatto del male intenzionalmente e quando è capitato che uccisero uno o più esseri umani, accadde per incuria da parte dei terrestri o per tentativo di aggressione o per lite temeraria, come direbbe l’avvocato di Dick Cheney, dopo che sparò per sbaglio ad un avvocato in un incidente di caccia. Anche questa volta i fatti smentiscono tragicamente le illusioni dei fantarcheologi ingenui. Nella tragedia del Cermis, il cavo della funivia non è stato divelto dall’aereo Prowler, ma è stato reciso dal campo di forza elettromagnetico dell’astronave aliena che il velivolo statunitense cercava invano di inseguire e che infastidiva con le sue emissioni elettromagnetiche. L’UFO comunque non è caduto, ma anzi ha manovrato intenzionalmente in modo da tagliare il cavo che, per elasticità è andato a colpire di striscio l’aereo statunitense.

Se l’UFO avesse perso il controllo si sarebbe schiantato contro una montagna o contro il suolo, come è successo ad Aztec, ma non c’è stata la Roswell dolomitica, gli alieni sono filati via. Nella fisica quantistica sappiamo che non ci sono i compromessi come nella politica tangentopolitana, un velivolo o vola o cade (AUT AUT in latino). E’ stata una dimostrazione di forza e di prepotenza nello spazio aereo di un’altra specie contro un mezzo di trasporto (la cabinovia) civilie inerme e non ostile. Gli Stati uniti dell’Era Clinton, hanno recepito il messaggio e si sono genuflessi Il pilota ha cancellato il filmato e si è preso la colpa di una strage di 19 morti: Questo è un ottimo precedente per gli alieni invasori, nel caso gli alieni volessero replicare un olocausto. Ci sarà sempre qualche bugiardo terrestre che accetterà la responsabilità del dolo come capro espiatorio, anche se i morti invece che 19 fossero stati 1 miliardo e 900 milioni..

In tutti gli scontri fra aerei o elicotteri e cavi o fili, il velivolo terrestre, non protetto da un campo di forza, è sempre stato gravemente danneggiato strutturalmente in modo da non poter continuare a volare ed è sempre precipitato. Se il prowler avesse realmente urtato un cavo così grosso si sarebbe sfasciato in decine di pezzi. La perizia lo ha confermato, ma solo il compianto Ing. Bruno Resta la ha letta tutta. Tuttavia, io non cadrei nell’errore di considerare gli studiosi di Sitchin e Biglino automaticamente dei traditori, in quanto con una attenta lettura dei primi libri di Sitchin trovo degli spunti sulla pericolosità degli Annunaki, sempre tenendo conto che dopo aver riattivato il cronovisore le indagini storiche si potranno fare in diretta anziché sulle fonti documentali. Piuttosto che andare allo stadio a fare a pugni o a coltellate con gli ultras della squadra avversaria e 100 volte meglio leggere un libro di Zecharia Sitchin o di Mauro Biglino. Auspico quindi che anche i lettori incuriositi dalle ipotesi di Malanga e di Biglino non si facciano trascinare in strade senza uscita e che meditino con obiettività anche il presente scritto.

Ringrazio per l’attenzione e sono aperto alle opinioni differenti dalle mie ed alle critiche dei lettori.

Matteo Tenan – e-mail: figlitesla@tiscali.it

Fonte: altrogiornale.org

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore

lascia un commento
(javascript deve essere abilitato)