Alieni creatori o cretini?

Questo significa che esiste il rischio che extraterrestri malvagi abbiano interesse ad uccidere uomini e donne terrestri. Non è provato. Ma non è neppure provato che in mezzo ai clandestini immigrati si trovino dei terroristi dell’ISIS o di Al Quaeda, eppure i governi nazionali hanno intensificato i controlli o addirittura chiuso le frontiere. Nessuno dei Comitati per lo scetticismo dogmatico sul paranormale naturalmente ha obiettato su queste misure, quindi se la presunzione del pericolo vale per gli umani in un barcone, non si capisce perché non debba valere per alieni in astronave che hanno già dimostrato di essere pericolosi. La differenza è che mentre per il terrorismo internazionale di natura pseudo-religiosa oppure politica deve esserci una fase di reclutamento e di movimentazione affinché i combattenti raggiungano i bersagli, nell’ipotesi poc’anzi esposta, i potenziali terroristi si trovano dappertutto, perché non esiste zona del mondo dove non ci siano malattie difficili da curare.

Karla Turner era una abdotta che ha subito centinaia di abductions durante la sua vita, ha cercato di combatterli e di spingere anche altre abdotte/esperienti a trovare la forza di ribellarsi quando ah avuto un tumore, gli alieni non l’hanno salvata e l’hanno lasciata morire di tumore. Non è l’unico caso purtroppo: Luca Scantamburlo riporta nei suoi testi le parole di Stefano Breccia, membro del C.U.N., deceduto nel 2012, il quale riferisce che il gruppo alieno terrorista (i CTR, dal comportamento robotico, che per alcuni tratti ricorda la corporazione della mente comune) anche in Italia ha cercato di uccidere fisicamente ed indurre al suicidio lo scrittore e altre persone che erano in contatto con gli altri extraterrestri. Di questo concetto va preso atto seriamente. Questi alieni che sembrano onnipotenti perché hanno grandi e poderose astronavi e che avrebbero creato noi uomini poi hanno paura di piccolo insignificanti persone non ricche, non famose e non potenti, ma molto serie.

Io comunque sono un pacefondaio e auspico che questi alieni parassiti se ne vadano spontaneamente, senza combattimenti, ma se si vuole la pace, bisogna prepararle tutte 2 sia la pace che la guerra, facendo i massimi sforzi sia in termini diplomatici che strategici e tecnologici, per rendere una aggressione meno conveniente. TUTTE LE SPECIE VIVENTI HANNO DIRITTO DI VIVERE E PROSPERARE, perché parte del progetto cosmico divino. Di conseguenza le specie intelligenti dovrebbero capire come svilupparsi senza ledere la vita e la salute delle altre specie. Nello schieramento dei difensori di Gaia, oltre al punto fermo dei giovani e vecchi indaco e cristallo, si potrà impiegare la risorsa degli animali da guardia. gli animali hanno un livello più basso di coscienza e di intelligenza degli uomini, ma se gli uomini voltagabbana perfidi kapò ragionano da bestie, sfruttiamo la difficoltà degli animali nel tradire a nostro vantaggio. Gli ufficiali del NORAD dovrebbero lanciare l’allarme in caso di attacco alieno, ma potrebbero essere corrotti oppure fuorviati, disorientati, oppure avere tutti i radar fuori uso. I cani da guardia invece si mettono ad abbaiare.

Prima che gli alieni atterrino, percepiscono la loro incombenza in anticipo, telepaticamente e si mettono subito a ringhiare e si agitano. I cani percepiscono i pericoli in anticipo, avendo sempre un campo di percezione telepatica che non arriva alla finezza di Wolf Messing, ma comunque sarebbe utile per Arbore e Battiato. Se i sedicenti “Star People” si schierano contro la propria stessa specie meglio stare con cani e gatti. Poi occorre che tutti gli ufologi e gli attivisti anti-NWO scendano nello specifico delle civiltà aliene e sgombrino il campo dalle illusioni e dall’autolesionismo ipocrita, proponendo una teoria più realistica di quella dei creatori alieni e più consona al principio universale della pari dignità di tutte le creature viventi (compresi gli stronzi rapitori).

Gli alieni non hanno modificato le scimmie per renderle uomini,ma hanno storpiato gli esseri umani originali, ottundendogli l’intelletto ed i poteri parapsicologici per rendere i nostri antenati selvaggi e simili a bestie ed hanno ridotto considerevolmente la durata media della vita umana, amplificando il dolore e attenuando i piaceri. Colgo l’occasione per menzionare il lavoro di un amico che rende disponibili informazioni e risorse gratuite di vitale importanza per i partigiani umani. Daniele Dellerba in qualità di abile programmatore ha elaborato diversi sistemi operativi gratuiti che si possono scaricare dal seguente indirizzo Internet:

– ogigia.altervista.org

Nel prossimo futuro studieremo anche dei sistemi di schermatura tipo gabbia di Faraday, per fermare le irradiazioni elettromagnetiche non ionizzanti e EMP. Inoltre Daniele Dellerba ha spiegato che le sfere luminose telecomandate (l’equivalente in tecnologia fotonica dei droni elettromeccanici) mandate in avanscoperta dagli alieni dell’ “alveare” (per citare Dark Skies) possono essere guastate lanciandogli contro della limatura di ferro, materiale facile da reperire in qualsiasi officina o laboratorio artigiano metallurgico o da produrre appositamente con una semplice mola. Questa informazione se fosse tradotta in inglese e diffusa presso Internet o facebook e letta dai miei corrispondenti potrebbe mettere in crisi i piani di invasione della Terra, perché l’uso delle sfere teleguidate consentirebbe di risparmiare l’impiego delle astronavi con piloti vivi (che sembrano zombie o cyborg) a bordo per la seconda ondata. Ma se i difensori della Terra conoscessero questa informazione, agli eventuali invasori occorrerebbe una revisione dei piani e l’impiego di rinforzi.

Ovviamente raccomandiamo a tutti per precauzione di non avvicinarsi alle sfere volanti e di non perdere tempo a fotografarli o a riprenderle, ma di fuggire se si avvicinassero troppo. Se gli ufologi e gli oppositori del nuovo Ordine mondiale si doteranno di limatura di ferro da conservare all’interno di bottigliette di plastica, che potrebbero essere rapidamente distribuite ad ogni membro della Resistenza da utilizzare in caso di guerra interplanetaria per la difesa personale. Ma non tutti condividono questo punto di vista. C’è chi sostiene che gli alieni ci vogliono bene e le sfere viaggiano solo per salutare le persone, come un pseudo-esperto di cerchi alla testa della bassa, che ha avuto un incontro ravvicinato con i rettiloidi. Secondo costui le sfere volanti non sono di proprietà dei rettiliani, ma sono stati presi in leasing da altre razze e i rettiloidi devono ancora finire di pagare tutte le rate. Se noi dovessimo mettere fuori uso le loro sfere, allora si arrabbierebbero sul serio.

In tal caso, se ritenete attendibile l’esperto della bassa, se vedete una o più sfere luminose, dovreste deporre ai loro piedi un salame all’aglio ferrarese, in segno di amicizia, così come in passato veniva offerta della carne alla divinità denominata Jahvè.

Altre informazioni relative ad una ipotetica invasione aliena si trovano nel sito ansuitalia

Dal mio punto di vista trovo plausibile l’ipotesi di Biagio Russo secondo cui gli Annunaki siano discendenti di umani che hanno colonizzato lo spazio. Io ritengo inoltre che Nibiru non sia un Pianeta naturale, ma una stazione spaziale artificiale autopropulsa. Ma le mie opinioni non sono un requisito necessario per l’eventuale resistenza umana. Quello che è indispensabile è che gli esseri umani abbiano imparato le lezioni degli olocausti dei nativi americani, degli irlandesi, degli armeni, degli ebrei, dei rom e l’olocausto ancora in corso del popolo irakeno.

A tale scopo propongo una Bibliografia commentata, incompleta, ma necessaria:

Bibliografia principale

1 Franco Rizzoli LA SOSTANZA DEL MALE Edito da DI.G.I. sas nel 2000

Richiedibile presso Matteo Tenan oppure se vi trovate a Bologna presso le librerie dell’usato.

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.