Alieni creatori o cretini?

In questo romanzo c’è il popolo di Lillistar (derivato da Lillith), a capo di un impero di aspetto fisico umano ed alleati della Terra, ma impegnati ad invadere altri Pianeti e a produrre droghe. I terrestri metteranno in cmapo vari idee, come il viaggio nel tempo e gli universi paralleli per salvaguardare la propria indipendenza. Il Presidente del Pianeta Terra è un certo Gino Molinari, una sorta di Mussolini del Futuro che finge di essere stupido per ingannare i falsi alleati. Nel romanzo c’è molta satira è humor. Dick mette alla berlina gli alieni nordici che sono implicati Alla fine i lillistariani verranno sconfitti da una specie di alieni i Reeg, che ricordano il tenerone, personaggio interpretato da Gianfranco D’angelo al Drive in. Nel libro, che ha risvolti autobiografici viene affrontato anche il problema delle droghe, del rapporto marito-moglie e del mistero mai chiarito della comparsa del transistor nel 1947. Carlo Barbera sul primo numero di DNA MAGAZINE ha avanzato l’ipotesi che Philip K. Dick sia stato contattato dagli alieni di Sirio. Io ritengo che non possiamo escludere che sia stato rapito. La sua esistenza tormentata e geniale ha molti punti in contatto con i premi Nobel John Nash e Kary Mullis.

Serie fringe

Nella serie fringe si accenna ai Primi uomini che sarebbero vissuti in un epoca antica. Poi ci sono gli esperimenti con il farmaco immaginario (fino a prova contraria) “Cortexiphan”, che sono finalizzati a risvegliare la psicocinesi nei bambini.

Star Trek serie classica: Assignment Earth (Missione Terra) Paramount Picture

Nella puntata di Star Trek dedicata al 1968 viene presentato il personaggio Gary Seven che apparterebbe ad una civiltà umana molto evoluta discendente da Terrestri che hanno lasciato il pianeta molti millenni or sono e che nel 1968 vivevano in un pianeta occultato a 1000 anni luce dalla Terra. Nella trama del telefilm tale Pianeta non può essere rilevato dai sensori delle astronavi della ipotetica Federazione dei pianeti Uniti del XXII° secolo. Ciò significa che gli sceneggiatori hanno voluto dire che se tale Pianeta esistesse veramente sarebbe occultato e non rilevabile dalle astronavi di specie aliene ostili.

Earth final conflict

Nell’ultima stagione della serie che costituisce una sorta di testamento spirituale di Gene Roddenberry, la Quinta, compaiono gli ATAVUS (derivato dalla parola atavico), i quali sono la rappresentazione poco lusinghiera degli Annunaki. Il capo degli Atavus viene interpretato da Alan Van Sprang attore di serie infima che ha interpretato film sconosciuti ed il video musicale UNDER THE INFLUENCE che vedeva come protagonista la cocainomane LIsa Matthews in arte Vanity. (Vanità e influenze negative di altri esseri sono caratteristiche che si abbinano bene agli Annunaki).

Dead men secret: tantalising hints of a lost super race

Lost world of giants

The forbidden secret: how to survive what the Elite have planned for you

Un altro autore scomodo avversario del NWO che tratta la storia in modo eretico ed anticonformista, meno famoso di icke, ma più preciso. Jonathan Gray ha raccolto sconvolgenti indizi che testimoniano la presenza milioni di anni fa di una specie pacifica di giganti longevi e telepatici e telecinetici, con elevate conoscenze scientifiche e da cui discendono i Corazzieri di origine sabina che fanno la guardia ai Presidenti della Repubblica Italiana (compresi Saragat e Cossiga). E’ plausibile supporre che furono sterminati. Questi giganti sono più antichi dell’uomo di Naenderthal. Gli attuali criptocrati del Nuovo Ordine mondiale sono gli eredi di coloro che hanno trasformato il pianeta dell’Eden in una prigione e in un cmapo di battaglia inter-specie.

George Clinton Andrews Extraterrestrial friend and foes Illuminet Press 1993 – George Clinton Andrews : amici ed ostili Macro Edizioni Diegaro di Cesena 2001

E’ molto fatto bene il capitolo relativo alle apparzioni mariane, in particolare Fatima e Medijugorie ed è encomiabile il capitolo sui rapimenti alieni in cui vengono citati i metodi di Jean Mundy psicoterapeuta innovatrice, anche se porta un nome maschile. Per il resto il libro è uno dei migliori sull’argomento, anche se non è esente dal riportare per buone alcune ingenuità.

David Icke Il Segreto più nascosto Macro Edizioni Diegaro di Cesena 2001

Altri spunti di riflessione di carattere autobiografico

L’inventore e ricercatore Vinicio de Bortoli afferma che 6 milioni di anni fa la Terra faceva capo ad una vasta federazione di Pianeti estesa anche al di fuori del Sistema Solare e Marte e Malona (oggi fascia degli asteroidi) erano il nostro giardino fuori porta. Altro che scimmioni. Per quanto concerne i contattasti, i quali non sono una fonte inoppugnabile, oltre al già citato Collier ci sono Eduard Meier, Virgil Armstrong e Enrique Castello Rincon, i quali affermano che nella galassia ci sono diverse potenze che sono in guerra fredda o in guerra calda fra di loro, senza esclusione di colpi. Altri personaggi invece affermano che tutto l’universo è in pace, come la famiglia di dementi delle pubblicità del Mulino Bianco. Purtroppo la realtà non è così: il dottor Stefano Montanari e la Dottoressa Antonietta Gatti hanno scoperto che numerosi prodotti Barilla sono contaminati dalle nanoparticelle sprigionatesi nella combustione ad elevatissima temperatura.

Nel 1996 quando ero in un centro ufologico come segretario e si discuteva sui Monumenti di Marte e sui lavori di Gianni Viola, Richard Hoagland e gli altri scienziati, mi trovavo d’accordo con Carlo Morsiani, affermando che Marte era stato il bersaglio di una guerra interplanetaria, al termine, persa dalla specie umana e che gli attaccanti avevano pesantemente bombardato il Pianeta Rosso, come avevano colpito senza pietà le popolazioni civili di Moenjo-Daro ed Harappa in epoca successiva. Oggi quello che era una ipotesi di 2 ufologi di provincia stata confermatala un fisico del plasma John Brandenburg ha individuato le tracce di due esplosioni nucleari su Marte. ilnavigatorecurioso.it

In questo panorama di conformismo diffuso, si staglia la figura autorevole del Papa Bergoglio che forse è l’unico che potrebbe fare da mediatore tra l’umanità e gli alieni negativi, inchiodandoli alle loro responsabilità. E’ di domenica 7 giugno la notizia che Padre Ludvig Muller ha vietato una preghiera di massa a Sestola (mo) con la sedicente veggente e presunta abdotta di Medjugorije Vicka IVANKOVIC. Nel libro Extraterrestrial friend and foes di George Clinton Andrews viene esposta l’ipotesi secondo la quale ogni presunta ciste per ciascuna delle due veggenti Vicka e Marja sarebbe in realtà un microchip alieno. Le cisti si troverebbero all’interno del cranio a contato con i cervelli. Siccome Sestola è situata a distanza breve da Passo Radici, sospetta locazione di una base aliena ostile, è giusto che i prelati del Vaticano prendano decisioni impopolari, ma drastiche verso quelle entità che strumentalizzano l’ingenuità di ricchi ingenui come Antonio Socci e Paolo Brosio.

A seguire il 9 giugno 2015 in un’omelia a Santa Marta Papa Francesco ha severamente criticato i veggenti che aspettano la “lettera di Maria” alle 4 del pomeriggio e vivono solo per questo. Una bocciatura senza appello per la compagnia di veggenti-presunti abdotti, considerando che la Chiesa Cattolica non ha ancora abrogato l’infallibilità papale. Va precisato che il vescovo di Mostar aveva già bollato nel 1981 la faccenda come allucinazione e/o manipolazione ed io già nel 1994 avevo scritto che le apparizioni di Garabandal, Mediugorje e Kibeho erano ascrivibili ad entità negative, mentre quella di Guadalupe era originata da entità positive. Come ha scritto l’ex Gesuita Salvador Freixedo questi alieni hanno la tecnologia per guarire tutti eppure solo 1 persona su 100 che va a Fatima o a Mediugorje guarisce, gli altri no.

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.