Alieni: Il poliziotto argentino e il suo incontro ravvicinato

Si tratta di un agente pampeano (La Pampa è una zona di vaste pianure in Argenitna), Luis Sergio Puchetta. L’uomo afferma di essere stato perseguitato da due alieni, nel 2006. Fu trovato a 20 km dal luogo della sua sparizione.

Il poliziotto argentino, da quel giorno non è più riuscito a svolgere il suo lavoro, per il trauma subito. Dopo tutti questi anni gli è stato riconosciuto un prepensionamento.

Una storia curiosa

La storia di Luis Sergio Puchetta è abbastanza complessa. Pare che quest’uomo nel marzo del 2006, mentre si trovava tra le località di General Pico e Quemù, ebbe un incontro ravvicinato con due strani esseri, definiti da lui “alieni”. Il poliziotto stava pattugliando le strade sterrate a bordo della sua moto, in un luogo conosciuto come “El cruce de las cañas” (circa 20 km a sud est di Pico), quando chiamò via radio la base sostenendo di aver notato qualcosa di strano, e di aver bisogno di aiuto per investigare meglio. Subito dopo questo messaggio, pare si sia interrotta la comunicazione.

la pampa argentina

Analisi dei fatti

Il poliziotto, un uomo di 31 anni, in buone condizioni fisiche, ha lavorato nella sezione URII nella sede Generale Pico. L’uomo è stato identificato con il nome Sergio Pucheta, sposato, con la moglie incinta. Secondo le testimonianze dei suoi colleghi l’uomo prima dello strano caso, era una persona perfettamente normale, apparentemente senza problemi familiari ed economici. I suoi superiori affermano che il poliziotto ha visto qualcosa che lo ha talmente traumatizzato da costringerlo a lasciare il suo mestiere di poliziotto.

L’ex poliziotto; “Loro mi seguivano.. mi hanno seguito per tutta la notte..!”

Pucheta è stato trovato in una strada sterrata parallela alla Strada provinciale 1, in una zona che la polizia ha identificato come “Il Triangolo”.

Al momento dell’arrivo, il poliziotto si trovava in posizione fetale e sembrava scioccato. Il primo uomo ad avvicinarsi è stato l’ispettore Ayala, che tentò una prima comunicazione, senza ottenere risposta. L’ispettore cercò di tranquillizzarlo, facendolo respirare lentamente, e osservando le sue mani e la sua testa, non vi erano segni di percosse. Ma il poliziotto teneva la testa bassa e si copriva il viso, insistendo nel dire che gli bruciavano gli occhi.

Finalmente ad un certo punto riusci a calmarsi facendo la seguente affermazione; “mia hanno seguito tutta la notte”. Alla domanda, “Chi?”, rispose che;”Erano due.. avevano gli occhi rossi..” Alla domanda sull’aspetto dei suoi persecutori risponde; “Sembravano trasparenti.. e avevano gli occhi rossi.. con quegli occhi mi facevano venire mal di testa… mi dicevano quello che avrei dovuto fare… mi hanno fatto chiamare per telefono.. mi dissero che questa notte mi sarebbero venuti a cercare..”

alieni occhi rossi

Il poliziotto è stato poi accompagnato in ospedale, sembrava emotivamente distrutto, ma le analisi del sangue e delle urine non mostrarono segni di anomalie. L’uomo aveva subito uno shock, ma i medici non hanno saputo dare una spiegazione, l’unica cosa di cui si è certi è che l’uomo da quel giorno non è stato più in grado di lavorare.

Questa tipologia di avvistamenti seppur rara, è già stata segnalata nella zona, i testimoni dicono di aver visto sempre nella stessa zona, due occhi rossi simili a due carboni ardenti.

Per maggiori informazioni: http://misteriosenlaweb.blogspot.com.ar/2011/07/encuentro-con-humanoide-en-dorila-la.html

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

1 COMMENTO

  1. Oggi ho appena sognato con creature di occhi rissi come carbone acesso. E mi sentivo debole. Ma sono riuscuta da svegliarmi


    Sei riuscita a svegliarti perché ti sei sentita forse in pericolo?

LASCIA UN COMMENTO