Alieni: Ipnosi regressive storie di altre entità e pianeti

Sono sicuro che questo argomento interessa a parecchie persone, me compreso, anche se in realtà mi sono fatto un’idea che però essendo personale potrebbe essere lontana dalla realtà quindi evito di parlarne. Tuttavia, una cosa la posso dire con certezza, tantissime persone senza distinzione di età e sesso, raccontano, non solo di essersi reincarnate in altre epoche più o meno vicine da questa che stiamo vivendo, ma con grande sorpresa, parecchi raccontano di reincarnazioni aliene e di altri pianeti. Analizzando alla buona il fenomeno alieno, ho notato che gli avvistamenti più frequenti avvengono in America, esistono parecchi documenti che testimoniano che in alcune zone dell’America sono presenti delle basi segrete dove avvengono strani esperimenti. Mi domandavo se non fosse per questo che la maggior parte degli avvistamenti avviene in queste zone del pianeta? Chi lo sa, potrebbe essere una spiegazione, ma non voglio parlare di basi e complotti vari, ne parlo già in altri post. Invece qui inserisco qualche video, il primo fortunatamente ci ha già pensato il collega di Aurelio Mejia a tradurlo e quindi lo inserisco così come l’ho trovato, altri li tradurrò io ma non so ancora se tradurli tutti perché sono parecchi (8), poi vedrò, comincio con i primi due…

Bene, stavo per inserire il primo video ma ho notato che è stato rimosso e pare non sia l’unico (forse le persone hanno cambiato idea e li hanno fatti rimuovere).

Sembrerà pura follia (d’altra parte quando si parla di certi argomenti, tutto può sembrare pura follia) ma la razza di cui parla il ragazzino nel video (sopra) è già stata segnalata dai russi. Esiste un documento che ha dell’incredibile. Il Libro Nero, un libro che risale al periodo di Stalin e fu prodotto come manuale di istruzioni per l’agente governativo. Una copia fu trovata in Siberia nel 1981 a Buriazia. Pare che il libro sia stato creato per gli agenti russi specializzati in materia, questi agenti erano conosciuti come SMERSH. La razza aliena di cui parla il ragazzino, quella simile al film Predator che descrive con dei tentacoli sulla testa, si chiama razza Tengri Tengri, di seguito una foto presa da questo Libro Nero (anche se non ne ho la certezza, non credo si tratti di una foto reale).

Comincio a capire cosa intendeva il Primo ministro della Federazione Russa, Dmitrij Anatol’evič Medvedev quando dichiarò, che il film MIB nasconde qualcosa di reale.

tengri

Ipnosi regressiva Arlington, Virginia. Si tratta di un ragazzino americano, penso che abbia 12-14 anni. (manca il video)

Nota: A sta per Aurelio, I per ipnotizzato.

Salto la fase di preparazione all’ipnosi…

A: Quello che stai ricordando è di giorno o notte?

I: Giorno..

A: Che cosa stai ricordando?

I: Sento che è successo qualcosa che mi mette tristezza ma non riesco a capire cosa..

A: Ora conterò fino a 3 e la tua mente ti porterà all’origine di questa tristezza che stai sentendo, 1… 2… 3…, cosa stai immaginando?

I: Vedo una casa, vedo degli esseri, ma non capisco…, sembra che questo posto non si trova sulla Terra..

A: Bene, descrivi quello che stai vedendo, com’è?

I: Le case non sono come sulla Terra, sono differenti, vedo dei colori ma non si tratta di colori a noi familiari, sono colori che gli umani non hanno ancora scoperto..

A: Osserva come sei tu in quel posto, e me lo dici..

I: Indosso una tutta e un casco, e vedo molta nebbia..

A: Qual’è la tua missione, cosa devi fare in quel posto?

I: Vedo un’astronave, penso che sia mia, e vedo altri 3 esseri con me, penso che dovrò andare in un altro pianeta per poi ritornare..

A: Voi nel vostro pianeta come comunicate tra di voi?

I: Per telepatia..

A: Avete due sessi come noi terrestri?

I: Non abbiamo sesso ma abbiamo una specie di punta sulla schiena, mi sembra di vedere qualcuno che fluttua nell’aria e vedo un essere che sembra somigliare a un drago…(*chissà cosa vede nella sua testa, la ragazza che traduce dall’inglese allo spagnolo non è molto chiara e in alcuni casi dice di non poter tradurre alla lettera perché il ragazzo a volte si esprime con termini che per lei non hanno alcun senso)

A: Avete la necessità di mangiare per nutrire il vostro organismo?

I: Vedo molta gente che legge dei libri, sembra che ci alimentiamo della conoscenza che apprendiamo leggendo questi libri..

A: Avete animali come noi terrestri?

I: Non ne sono sicuro, vedo altri esseri più piccoli della mia razza, ma non sono animali domestici..

A: Coltivate qualcosa, come ad esempio vegetali come facciamo noi?

I: Si però non sono le stesse piante che ci sono sulla Terra, ora che osservo meglio, mi rendo conto che quasi tutto il pianeta è coperto da queste piante…

A: Che forma hanno queste piante?


I: Ci sono delle piante enormi della grandezza di una casa ed altre che sono piccole come dei topi…

A: Vivete nelle case come noi?

I: Sembra che in ogni casa ci sia un’apertura che va nel sottosuolo, noi viviamo li..

A: Anche voi dormite come noi?

I: No, non dormiamo, vedo un sole molto grande, qui è sempre giorno, ed è anche per questa ragione che ci sono così tante piante…

A: La vostra uniforme di che materiale è fatta?

I: E’ un materiale più forte del titanio, è composta di questo materiale perché deve consentirci di sopravvivere a questa temperatura elevata della nostra atmosfera.

A: Le vostre astronavi di che materiali sono composte?

I: Sono fatte di un tipo di cristallo nero..

A: Questo cristallo come fate a maneggiarlo a tal punto da costruirci dei mezzi?

I: Vedo una persona che si occupa di modellare questo materiale, con la sola forza della mente…

A: Da dove prendete l’energia per poter spostare questi vostri mezzi nello spazio?

I: C’è un albero in mezzo al pianeta, molto grande, più grande di qualsiasi albero esistente sulla Terra, e nei suoi rami c’è qualcosa di dorato simile a degli orbs (globi di luce)…

A: L’astronave è fornita di un posto di comando manuale o la guidate con la mente?

I: L’astronave è tutta di cristallo, pareti, pavimento e soffitto, però è presente una specie di schermo che ha i colori di un arcobaleno. Appoggiando una mano in questo schermo è possibile muovere l’astronave….

A: Tra di voi c’è un comandante?

I: Nell’astronave ci sono tre esseri, io ho un uniforme differente, io sono più alto, io sono il comandante..

A: Utilizzate dei nomi per identificarvi?

I: I nostri occhi sono molto potenti e profondi, ci basta osservare un’altra persona per capire chi è, e quali sono le sue intenzioni..

A: Siete mai stati sul nostro pianeta Terra?

I: Vedo una mappa con tutti i pianeti del sistema solare della Terra, da Plutone ad arrivare fino al Sole, vedo che sulla Terra c’è un simbolo ma non so di cosa si tratta anche se so di averlo già visto..

A: Quando andate in altri pianeti, qual’è la vostra missione?

I: Noi aiutiamo le civiltà degli altri pianeti, ma sembra che la Terra sia il pianeta dove è presente più corruzione, ed è considerato il pianeta che ha più bisogno di aiuto rispetto ad altri..

A: Ho capito, ma cosa fate di solito negli altri pianeti per aiutarli?

I: Vedo un lista di esseri che sono pronti, che si preparano per fare qualcosa, questi si trovano su Venere e Plutone, abbiamo una lista di tutti quegli esseri che hanno bisogno di essere preparati… (*forse vede in altre dimensioni come è scritto su Blue Planet Project?)

A: Avete delle armi?

I: Siamo esseri buoni, siamo passivi, non abbiamo armi..

A: Avete una tecnologia in grado di manipolare la materia sul nostro pianeta?

I: La nostra tecnologia è molto ampia, è un qualcosa che va al di fuori delle vostre conoscenze, noi siamo in grado di fare cose che voi ritenete impossibili…

A: Mi potresti spiegare come furono costruite le piramidi che sono sulla Terra e nei vari luoghi?

I: Vedo un pianeta del vostro sistema solare, si tratta di Giove (o una luna di Giove), su quel pianeta è presente una razza dalla testa triangolare è un occhio, sono stati loro a creare le piramidi…

Rating: 2.7. From 3 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...

LASCIA UN COMMENTO