Alieni recuperati da incidenti UFO

Alieni recuperati da incidenti UFO – (2-parte) – Blue Planet Project

Missione Mappa Stellare – Codice: UNA (Recupero astronave aliena precipitata)

Tutto il materiale che viene di seguito inserito proviene dai dati raccolti che riguardano molti degli incidenti alieni, avvenuti sul nostro pianeta. Saranno inseriti tutti i dati possibili, comprese le immagini.

pag41

ULTRA-TERRESTRI – CODICE: ULTRON (forme di vita Energetici/Intelligenti senza corpo materiale).

Questa informazione è stata recuperata da NCR/27B-01 MWC-2.B7 – AC PROGETTO “GODAR”, così come altri siti di crash.

Questo alieno è creato nei centri dei quasar. Un tipo di energia sensibile che vive al centro di un’energia pura, ed è un componente più stabile del Solioa (*non so cosa possa essere il Solioa, non sono riuscito a trovare nessun riferimento) materiale che si trova nel nostro quasar. (img. 42)

 pag42

*Lo stesso vale per l’ultima frase, quando dice: “nel nostro quasar”. Per quel che ne sappiamo, uno dei quasar più vicini al nostro pianeta è stato identificato con la sigla 3C 273 e si trova a 3 miliardi di anni luce. Ripeto queste informazioni sono quelle alla portata di tutti, poi non so se ne hanno scoperti altri più vicini o più lontani, sta di fatto che sicuramente non esiste un quasar (quasi stella) vicino al nostro sistema solare, perché questi giganti emanano una luce potentissima. Esempio, se il quasar 3C 273 si trovasse ad una distanza dalla Terra di 32 anni luce, illuminerebbe il cielo quanto il Sole. Quindi è ovvio che se ci fosse un quasar vicino a noi non avremmo più la notte per parecchio tempo, o almeno credo, vista la sua potenza.

Si sono evoluti da una serie di mono-elettronica, e successivamente in un’energia più complessa che ha creato una civilizzazione collettiva che non conosce il singolo pensiero o mente.

*Più di una volta ho visto nelle ipnosi regressive, persone che si identificavano come una luce senza alcuna forma. A volte si identificavano come sfere, e la cosa curiosa è che dicevano di trovarsi in un posto dove non c’era niente solo luce e descrivevano come una sensazione di pace interiore. Coincidenza? chi lo sa…

Gli Ultrons sono un’entità composte da energia mentale primaria e sono visibili nell’ultravioletto. (*salto un paio di righe perché parla di lunghezze d’onda, spettro visibile, robe tecniche di cui conosco poco o quasi nulla, quindi tradurrei parole senza senso). Gli Ultrons possono controllare l’intensità delle loro emissioni. Gli Ultrons percepiscono la dimensione e gli oggetti in termini di energia elettromagnetica, conoscendo la velocità della luce utilizzando altri mezzi a noi sconosciuti, sono in grado di distinguere cosa si trova nei loro dintorni, tanto quanto un pipistrello terrestre è in grado di utilizzare il riflesso dei propri suoni, per evitare di andare contro un oggetto mentre sta volando, o cacciando.

Gli Ultrons per la loro natura radioattiva sono esseri non corporei e sono osservabili con strumenti come il Radiation Analysis Hutchinson (HRA), (una rappresentazione grafica di qualsiasi fonte energetica, in questo caso l’aura degli Ultrons è più potente quindi visibile nell’ultravioletto).

*Questo HRA, di cui non si trova nessuna informazione in lingua italiana, e quel poco che ho trovato in inglese è arabo per le persone che non sono del mestiere. Da ignorante in materia posso dedurre che si tratta di uno strumento che serve per analizzare le radiazioni, come dice la parola stessa 🙂 – ne sapranno sicuramente di più gli “acchiappa fantasmi” 🙂

INTRA-TERRESTRI – CODICE: INTERAV [Abitanti provenienti dall’esterno (Terra/Dimensione/Spazio-Tempo) arrivati sul nostro pianeta quando era giovane]. Questa informazione è stata recuperata da INAC/26.7B – AC 43.2, INAC-02, così come altri siti di crash. Sono venuti su questo pianeta diversi eoni fa stabilendosi e affermando che la Terra è il loro pianeta.

Questa razza è quella trovata già sul nostro pianeta nel periodo delle 7 razze che vennero in principio per la “grande missione”. Abbiamo trovato due grandi razze che vivono al di sotto del nostro pianeta. (*Ed ecco che viene di nuovo fuori come in altre occasioni, quando ci si riferisce a queste razze, la Terra cava)

Rettiloidi

rettili

Livello della Specie: Betha RDN-3

OBS: Sopravvivere solo vicino a dispositivi specifici.

Vivono in una società ben strutturata e hanno un alto grado di tecnologia.

Dati Rettiloidi

dati rettili

pag45

pag46

Sono a sangue freddo come tutti i rettili, i Rettiloidi vivono in un ambiente caldo, clima tropicale (normalmente artificiale presso le grandi grotte). Anche se la respirazione è imperfetta riescono ad ottenere sufficiente ossigeno per i loro tessuti e mantenere la trasformazione di alimenti e di combustione, la temperatura può essere aumentata solo pochi gradi sopra la temperatura ambiente. Il loro sistema riproduttivo è oviparo, covano le uova.

I Rettiloidi non sembrano avere un cervelletto sviluppato (non sono adatti per la velocità o attività fisica). L’occhio dei Rettiloidi è composto da migliaia di sfumature microscopiche e le palpebre sono indipendenti.

NOTA: I Rettiloidi sopravvissuti si “nascondono” dentro la Terra nella superficie sotterranea in una Grande Caverna. (vedi foto img. 47)

pag47

Due vecchi articoli di giornale

– Los Angeles Times, Giovedì, 21 Luglio 1988 … Newsmakers … E’ Hulk! – Christopher Davis 17, giura che la creatura che lo ha attaccato mentre stava cambiando una gomma nel cuore della notte a Scape Ore Swamp vicino Browntown, Carolina del Sud, era di oltre 2 metri di altezza e aveva gli occhi rossi e tre dita per mano. Tom e Maria Waye hanno riferito che una parte della loro auto era stata “masticata”. L’Uomo Lucertola, come la gente del posto lo chiama, era solo una volpe rossa o un “ubriaco sporco di fango”, secondo una teoria del biologo Matt Knox, chiamato in aiuto per investigare sulla faccenda.

Lo Sceriffo Liston Truesdale riferì di essere stato inondato di telefonate da persone che affermavano di aver visto la creatura viscida, “persone rispettabili”. Una troupe televisiva e osservatori si recarono sul luogo “nella speranza di intravedere L’Uomo Lucertola, la stazione Columbia News offrì una ricompensa di 1 milione di dollari a chiunque avesse trovato e catturato la creatura.

– Los Angeles Herald Examiner, Giovedì, 21 luglio, 1988 ….. E’ un Uomo Lucertola! …. La Storia dell’Uomo Lucertola alto 2 metri mette i brividi in città ….. BROWNTOWNS, S.C. – Lo sceriffo afferma che parecchie persone hanno visto l’Uomo Lucertola alto 2 metri, con gli occhi rossi e tre dita per ogni mano, ma un biologo statale afferma che sarebbe meglio cercare una volpe rossa o un ubriaco sporco di fango.

Christopher Davis, 17 anni, ha riferito allo sceriffo Liston Truesdale di essere stato attaccato alcune settimane fa dalla creatura, a Scape Ore Swamp, con la sua ragazza mentre stava cambiando una gomma, quando erano circa le 02:00 del mattino.

Truesdale ha riferito di aver ricevuto parecchie telefonate di persone che hanno detto di aver visto la creatura, “persone rispettabili” – Gary Fong C., da news service reports.

SERV 58.8 ABR – CB-7 PANT. BOLHN 2E – AC (MULDOSV)

Insettoidi

insetti

Livello della Specie: Sconosciuto

OBS: Sconosciuto

Dati Insettoidi

dati insetti

pag50

pag51

Le retine degli Insetoidi sono sensibili, ed incapaci di riconoscere le diverse lunghezze d’onda della luce. Pertanto, l’aggiunta del colore alla visione, gli Insettoidi la ottiene grazie alle duplici antenne che, oltre a fungere da recettori uditivi, sono costituiti da una rete complessa di lunghezza d’onda sensibili. A causa della natura altamente direzionale dell’antenna, la corona di visione è percepita dal soggetto in toni di grigio.

Per cui visto che questa razza utilizza quattro organi, la visione può essere definita correttamente “Quadroscopica”, con conseguente relativa (Humanoid) percezione della profondità superiore. Le capacità uditive sono molto sviluppate, gli Insettoidi sono in grado di distinguere una gamma più ampia di frequenze audio di un normale umano. Poiché le antenne sono mono-direzionali, di solito ascoltano con la testa leggermente inclinata verso il basso.

NOTA: Hanno un esoscheletro limitato.

SERV 59.60, 61,62,63 ABR – CB-7 PANT. BOLHN 28 – AC (MULDOSV/PLUS)

Diverse razze, di cui alcune si è già discusso, che hanno colonizzato in passato il nostro pianeta reclamandolo come casa propria, e vivono nell’Intro-Terra:

Esseri Verdi – Parte dei superstiti, sopravvissuti che facevano parte degli antichi K’hotans K’uahul o esseri verdi.

Caspan Jassan Paegans o Golden Race – Parte dei superstiti, sopravvissuti che andarono all’interno di un grande gruppo di montagne orientali della Terra. Crearono gli Esseni.

Gli Eterni – Alcuni esseri superstiti di Altair, mutati geneticamente, il loro invecchiamento è incredibilmente rallentato, questi esseri vivono per eoni.

I Kasimar o Blu Race – Alcuni di questi sopravvissuti hanno creato le civiltà di Mu, Lemuria ed Atlantide. I sopravvissuti vivono ora nell’Intro-Terra e alcuni Atlantidei vivono sott’acqua.

I Deviants – Stanno sopravvivendo degli esseri incrociati tra i Kasimar e gli Insettoidi (creature molto pericolose e primitive). Una delle leggende dei demoni nacque dai Deviant sotterranei. (Vedere immagine p.53).

pag53

META-TERRESTRI – CODICE: MEREDITH – (alieni provenienti da un altro spazio/tempo o esseri terrestri da un altro spazio/tempo). I visitatori meta-terrestri provengono da un altro tempo e spazio. Questa informazione è stata recuperata dalla CRM/26.06 – ABR-26, così come altri siti di impatto. Viaggiatori del tempo. – Nei nostri file sarà mostrata solo la razza Essessani. Un incrocio tra esseri umani della Terra e extraterrestri di Zeta Reticuli, una nuova razza futura.

Naturalmente è possibile, che ci potrebbero essere altre razze considerate meta-terrestri, noi non abbiamo dati sufficienti in proposito. NOTA: Un esempio della razza Essessani, lo avete guardando il film di Staven Spielberg “Incontri ravvicinati del terzo tipo” (Cercare la versione speciale).

pag54

PARA-TERRESTRI – CODICE: PARAMUS (Alieni dai multi-universi). I para-terrestri provengono da diversi universi paralleli del multiverso. Accelerando o decelerando la frequenza di vibrazione della loro struttura atomica sono in grado di esistere nella nostra terza dimensione. Questa informazione è stata recuperata da IACT/26, OBR-32 • AC 204 (Banty), così come altri siti di crash.

Non possiamo dire molto su questi esseri, perché non abbiamo ancora dati sufficienti.

Il nome di questa creatura è quasi impossibile da ripetere o anche da scrivere. Abbiamo chiamato questa creatura intelligente XZ, è simile ad una Ameba o Gelatina. (55)

pag55

Il MOOK – Una piccola creatura (1.30 metri) dalle lunghe braccia e tre dita, che indossa abiti divertenti. (56)

pag56

Il WADIG – Appare come una sorta di primitivo primate, ma è un essere intelligente. Normalmente non indossa mai vestiti (questo fatto, rende forte l’idea di alcune persone che credono che il WADIG sia una sorta di primitivo anello mancante).

Potremmo continuare a parlare di para-terrestri, ma non sarebbe logico, perché non abbiamo una quantità necessaria di dati per fare buona ricerca. Abbiamo inserito le immagini di queste specie, solo per informarvi della loro esistenza. (57)

pag57

Leggi 9 parte

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore