Animali e partenza team per Serpo

Decima lettera di Anonymous (8 dicembre, 2005)

[Ex ufficiale USG che gestisce il rilascio controllato del “Progetto SERPO ” per il pubblico]

Animali

Ho trovato alcune discrepanze sugli animali citati in queste informazioni.

Per esempio la creatura che somigliava a un armadillo, quella che spaventò il team, non era aggressiva. Mi riferisco alla stessa creatura che la guida Eben allontana utilizzando uno strumento acustico. Queste creature sono state osservate in diverse località del pianeta. Alcune erano più grandi di altre, ma non erano aggressive.

Solo la creatura simile a un serpente era aggressiva, infatti ha costretto la squadra a ucciderla. Queste furono individuate in una specifica zona del pianeta, e la squadra non ne ha mai più incontrate altre.

Per quanto riguarda gli uccelli, sono state individuate due tipi di creature volanti. Uno era simile a un falco e l’altro sembrava un grande scoiattolo volante. Non erano aggressivi e i membri del team non hanno potuto catturarne neanche una per esaminarla.

Per quanto riguarda gli insetti, su Serpo sono presenti dei minuscoli insetti simili a scarafaggi, ma più piccoli. Erano innocui, avevano un esoscheletro duro. Non sono stati osservati insetti volanti come mosche, vespe, etc.

Bill ha fatto un ottimo lavoro di promozione sul sito web, Serpo.org (ovviamente non è più accessibile, rispondo ad un lettore che mi ha scritto “.. il sito è chiuso da anni!” non capisco quale sia il suo problema, comunque ognuno è libero di esprimersi come meglio crede) con le informazioni in esso contenute.

Il mio prossimo rilascio di informazioni prevede appunti presi da un diario appartenente a un membro della squadra. Ad ogni membro del team è stato richiesto di appuntare su un diario i propri pensieri e/o informazioni riguardo il sito. Mi impegnerò a inviarvi queste informazioni, anche se parziali dato che contengono centinaia di pagine.

Inoltre, stiamo lavorando su come ottenere quattro fotografie scattate dal nostro team su Serpo. Eseguirò una scansione inserendole nel mio computer e successivamente le invierò tramite e-mail. Vi chiedo solo di non inserirle insieme alle centinaia di foto UFO, ma solo sul sito web serpo.org.

Una volta che il pubblico vedrà queste fotografie, anche il più scettico, e coloro che sostengono che tutta questa faccenda sia un falso, rimarranno a bocca aperta dallo stupore! [Non si tratta di scene prese da un film di Hollywood]

  • Una fotografia mostra l’intero team in piedi accanto a una casa Eben, con diversi Ebens in piedi sullo sfondo;
  • Un’altra foto mostra nuova casa del Team nel nord;
  • Un’altra foto mostra un villaggio di Ebens nel nord;
  • Un’altra foto mostra un gruppo di Ebens che giocano al loro gioco “soccer “.

Vi innamorerete di loro!

Un membro del gruppo adotta un metodo infallibile per inviarmeli. Non sono sicuro del metodo che utilizzerò ma ti farò sapere. Ad ogni modo, li invierò a te (Victor o a Bill direttamente) in forma criptata, o ci penserà un corriere militare di un’unità speciale all’interno della DIA.

Vi faremo sapere.

Un lettore: Avrei una domanda sugli Ebens riguardo l’uso degli orologi. Mi è parso di capire che avevano delle torri e si regolavano in base alla posizione riflessa dei raggi solari. La domanda è; se gran parte della nostra avionica, elettronica, e macchinari utilizza impulsi di temporizzazione, com’è possibile che questi esseri riescano a far volare un qualsiasi mezzo, che sia un’astronave o quella specie di elicottero, senza l’uso di una sorta di orologio?

Victor: Che idiozia! Bisogna pensare in termini diversi della nostra scienza. E’ ovvio che la tecnologia di questa civiltà è migliaia di anni più avanti della nostra. Utilizzavano e possedevano diverse forme di sistemi di navigazione, di cui parlerò in dettaglio più avanti, probabilmente nel 2006.

Undicesima lettera di Anonymous (21 dicembre, 2005)


Altri dati sui membri del nostro team

Domanda: se i nostri membri del team non avevano praticamente più un’identità come facevano ad indentificarli?

Anonymous: non venivano identificati per nome, ognuno di loro era identificato con un numero a tre cifre. Qui sulla Terra venivano identificati con questi numeri poi una volta su Serpo furono ovviamente utilizzati dei nicknames.

Invio di alcuni appunti presi dal diario di un membro del team

Victor: Spero che non hai perso la speranza e la fede in me. Avevo bisogno di prendere una pausa! Tuttavia, mi sono occupato di coordinare questo complesso lavoro con varie persone della community intell USG.

Inoltre, io e il resto del DIA-6 stiamo lavorando sulle fotografie.

Allego quattro pagine prese dal diario del comandante del team. Il diario contiene un gran numero di pagine, tutte scritte a mano. Mi ci sono voluti diversi giorni per preparare e allegare queste quattro pagine del diario.

Questo è il vero diario integrale del Comandante del team. Inizia dallo stesso giorno della partenza (il mattino). Contiene nomi in codice per il personale di controllo e numeri a tre cifre per ogni membro del team. Vengono utilizzati altri codici e abbreviazioni per certe cose, che però non vengono spiegate.

Ho digitato le parole esatte, frasi e abbreviazioni. Nulla è stato cambiato. E allo stesso modo, vi chiedo di non alterare, modificare, o correggere qualsiasi parola del testo come spesso viene fatto con le mie lettere per renderle grammaticalmente corrette. Vi chiedo di non fare questo con le parole del diario, Victor.

animali-e-partenza-team-pianeta-serpoDay 1 (primo giorno)

Siamo pronti. Difficile pensare che finalmente ce l’abbiamo fatta. Il team è motivato e calmo. Il briefing finale di MTC e MTB. Il carico che porteremo con noi su una di queste astronavi EBE, potrebbe avere qualche problema con le armi. Discuterò con MVC. 899 e 203 avranno i caricatori e le armi. Pare non ci sia alcun sistema di sincronizzazione tra loro. Ci muoviamo senza problemi. 700 e 754 daranno l’ok finale.

Bene, abbiamo caricato tutto. Ma dobbiamo trasferirci tutti alla grande nave una volta arrivata sul luogo dell’appuntamento. Sono davvero entusiasta. Nessun ripensamento, l’MTC ha chiesto di confermare se è tutto ok prima di procedere. Ok, è stato chiesto alla squadra di procedere, andiamo. L’interno dell’astronave Ebe è grande. Ci sono tre livelli, questa è diversa da quella che abbiamo utilizzato per l’addestramento. Probabilmente il nostro era un più un mezzo di esplorazione mentre questa è da trasporto.

Il nostro carico si trova al livello inferiore, mentre noi ci troviamo su quello centrale, l’equipaggio invece si trova nel livello superiore. Le pareti sono strane, sembrano essere dimensionali. Ci sono tre postazioni, quattro di noi siederanno in ogni postazione. Non ci sono posti singoli ma solo delle panchine. Speriamo di non doverci accomodare in quei piccoli sedili dell’equipaggio.

L’MVC dice che non avremmo bisogno di nulla di speciale, nessun O2 o caschi. Non so cosa ne farò. OK, controlli finali. MTC ci ha trasmesso le ultime parole. Dice di prepararci. Ci imbarchiamo sul velivolo Ebe. 475 è davvero nervoso. 700 si guarda attorno. Lo sportello è chiuso e non ci sono finestre/oblò. Noi non possiamo vedere fuori. Ognuno è seduto nella sua rispettiva sede. Nessuna imbragatura di ritenzione. OK, siamo pronti.

L’imbarcazione ha avviato il motore, o quello che chiamano propulsori energetici. Sembra che ci stiamo muovendo ma non succede nulla dentro. Sono ancora in grado di scrivere. Adesso ho le vertigini. 102 è seduto accanto a me e sembra debole. Per me è divertente. Dovrò riscrivere queste ultime parole perché non sono abbastanza lucido mentalmente.

..continua

Prima ParteDecima Parte

Rating: 5.0. From 8 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO