Civiltà extraterrestri e umani

A mio parere non bisognerebbe neanche più chiedersi se siamo soli nell’universo considerando che solo nella nostra galassia (Via Lattea) si stima un numero di stelle che varia da 200 a 400 miliardi, e per chi non l’avesse ancora capito il Sole è una stella. Certo, esistono diverse tipologie di stelle ma stiamo comunque parlando di “miliardi di stelle” e partendo dall’ipotesi (sicuramente sbagliata ma accettabile) che la presenza di vita intelligente “pretende” un sistema planetario come il nostro, vuoi che tra miliardi di stelle non esista un Sole come il nostro (lo hanno già trovato)? Sempre ipotizzando che l’unica specie possibile sia quella umana.

La Via Lattea è una galassia immensa e pensate che rispetto ad altre è molto piccola. Ad ogni modo, si stima che il suo diametro sia di circa 100 mila anni luce (qualcuno dice 120 mila, ma non penso sia così importante pe noi), mentre il suo spessore nella regione dei bracci circa 1000 anni luce (anche qui potrebbero essere 12 mila considerando il disco gassoso).

Dobbiamo veramente continuare a domandaci se siamo l’unica civiltà intelligente nell’universo? O forse sarebbe meglio chiedersi chi sono, e dove si trovano, le altre civiltà?

All’interno di questo universo, ci sono miliardi di galassie, ciascuna contenente milioni o miliardi di sistemi stellari. Pensate che la nostra “cugina” Andromeda conterrebbe circa 1000 miliardi di stelle. La maggior parte di queste stelle possono avere diversi pianeti, di cui moltissimi avrebbero le carte in regola per essere in grado di sostenere forme di vita di qualche tipo. Per cui, statisticamente parlando, è impossibile che esista un’unica civiltà intelligente nell’Universo.

Secondo diverse fonti alcune più attendibili di altre, all’interno della nostra galassia locale, la Via Lattea, esisterebbero varie civiltà extraterrestri. Queste sarebbero; fisiche, non fisiche, umanoidi e non.

Tenendo conto che la Terra ha un’età di circa 4,5 miliardi di anni, e l’uomo sarebbe apparso solo recentemente se consideriamo l’età del nostro pianeta, la parte più antica di questo universo si stima abbia circa 14 miliardi di anni (in realtà qualche tempo fa hanno scoperto una galassia che dovrebbe avere circa 16 miliardi di anni), quindi, è quasi naturale pensare che possono tranquillamente esistere civiltà molto più avanzate della nostra.

Sembrerebbe che più di una di queste civiltà siano entrate in contatto con l’umanità. Alcune di queste addirittura avrebbero svolto un ruolo importante nella storia del pianeta Terra. Dalle diverse tracce (reperti archeologici e documenti vari) lasciate sul nostro pianeta, si è arrivati a credere che le civiltà che hanno interagito maggiormente con la nostra provengano dalle Pleiadi, Sirio, Orione, Arturo, Zeta Reticuli, Vega e altre stelle che si trovano nella costellazione della Lira.

Sarebbero diverse le razze aliene più evolute di noi tecnologicamente, mentalmente e spiritualmente, e nonostante il pessimismo generale, la maggior parte di queste razze che avrebbero interagito con l’umanità terrestre sembrerebbero benevole nei nostri confronti. Tuttavia, alcune di queste razze non hanno le migliori intenzioni, ed è per questo che vengono indicate come “civiltà extraterrestri negative”. Purtroppo da quel poco che ne sappiamo, alcune di queste sono addirittura riuscite a patteggiare con alcuni governi svolgendo attività sinistre come i rapimenti alieni (in cambio di tecnologia).

Ad ogni modo, sembrerebbe che queste razze “negative” vengano in qualche “bloccate/trattenute” dalle altre civiltà pacifiche. Secondo alcuni esisterebbe una vera e propria Federazione interplanetaria, ovvero, un gruppo composto da diverse razze che si occupa di far funzionare al meglio le cose.


Se ci pensate non sarebbe poi così allucinante la cosa, perché se come pensiamo, esistono civiltà più evolute della nostra (anche tecnologicamente), non ci metterebbero molto a distruggere il nostro pianeta se veramente lo volessero.

E’ chiaro che ci dev’essere qualcosa sotto, forse non gli conviene eliminarci (razze ostili)? Forse non possono perché qualcuno glielo impedisce? Esistono allora delle leggi universali, o galattiche?

Non tutte le civiltà extraterrestri sono fisiche e umanoidi. Alcuni esseri, come gli Arturiani, gli EL, Andromediani, o Antariani, ad esempio, non sono fisici come noi. Inoltre altre civiltà sono considerate ‘umanoidi’, ma sono molto diverse da noi, ad esempio, i Retiliani e/o Draconiani, e Anfibi, ma ne potrebbero esistere molte altre.

Perché per alcune razze siamo così importanti?

L’umanità non è l’unica specie intelligente in questa galassia, e non siamo l’unica civiltà umanoide. Anche all’interno delle nostre immediate vicinanze galattiche, ci sarebbero diverse razze umanoidi. La maggior parte di queste sono fisiche, ma non tutte.

Molte di queste civiltà aliene hanno visitato la Terra. Alcune di loro avrebbero ancora delle basi sul nostro pianeta. Diverse razze aliene umanoidi hanno svolto un ruolo importante nella storia della Terra e dell’umanità. Pare, che l’uomo non abbia neanche avuto origine sul pianeta Terra. Noi siamo discendenti di queste razze aliene umanoidi che visitarono la Terra eoni fa. Pertanto, se vogliamo comprendere la nostra storia e la nostra natura come specie, dovremmo andare indietro nel tempo.

Come si accennava prima, le più importanti civiltà aliene umanoidi si troverebbero nei Sistemi Stellari della Lira, Vega, Sirio, Orione, le Pleiadi, e Andromeda. Ed è proprio sulla costellazione della Lira che nascerebbe la razza umana. Inoltre la maggior parte delle razze sarebbero discendenti dei Liriani, in particolar modo dal sistema planetario della stella Vega.

Ma c’è di più..

Pare che la diffusione del genere umano almeno in questa zona della galassia, nel corso di milioni di anni, è stata possibile per via delle diverse colonizzazioni del nostro pianeta, si dice che siano state sette.

  1. La storia inizia nella costellazione della Lira, dove circa 22 milioni di anni fa, le prime civiltà umanoidi cominciarono le loro esplorazioni dello spazio, fino ad arrivare dove mai nessun uomo era mai giunto prima. Il primo pianeta colonizzato si trova nel sistema stellare di Vega, il quale era già abitato da una specie umanoide, il pianeta si chiamerebbe Apex. Più tardi gli esploratori Liriani sarebbero arrivati su Sirio, e Orione; mentre altri raggiunsero la Terra, e dalla Terra passarono alle Pleiadi.
  2. La civiltà umanoide di Vega più tardi cominciò le proprie esplorazioni spaziali, e colonizzò altri pianeti che si trovano su; Altair (Aquila), Centauro, Sirio, e Orione. Alcuni di loro vennero sulla Terra. Mentre esploravano la zona intorno a quella che oggi conosciamo come la Nebulosa Anello, si imbatterono in razze aliene dall’aspetto rettiloide le quali rivendicavano il territorio per se stessi. Così iniziarono guerre galattiche che durarono milioni di anni. E si dice che in alcune zone della nostra galassia, siano ancora in corso.
  3. Una guerra nucleare sul pianeta Apex distrusse gran parte della sua superficie, costringendo i suoi abitanti a vivere nel sottosuolo per migliaia di anni. La radiazione danneggiò le loro capacità riproduttive, costringendoli a usare la clonazione per poter sopravvivere come specie. Gli Apexiani sarebbero quindi diventati i Grigi di Zeta Reticuli.
  4. Alcuni si spostarono sul sistema Arturo, dove come specie, avanzarono molto velocemente. Oggi la maggior parte dei Arturiani non sono più fisici, ma esseri di dimensioni superiori.
  5. In alcuni pianeti della costellazione Sirio furono trovate altre colonie di umanoidi, oltre ad altre diverse specie. Quindi alcuni coloni si spostarono sula costellazione Orione. Più tardi, parecchi Siriani migrarono sulla Terra.
  6. La zona più calda di questa presunta guerra galattica si trovava su Orione. Per questo motivo, molti discendenti di coloni umanoidi di Orione fuggirono e migrarono sulla Terra.
  7. Rating: 3.0. From 6 votes.
    Please wait...

    Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
    * Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

    1
    2
    loading...

4 COMMENTI

  1. Comprende il significato del sorriso ETC, ma esiste sulla terra anche una razza aliena di forma umanoide possiedono astronavi a forma di aereo ma senza alettoni sulle ali, tutta l’astronave e di colore nero anche all’interno e di colore nero questi aerei producono all,esterno un rumore assordante, ma all’interno non si sente nulla si ascolta solamente il rumore dei propri passi, sia il pavimento pareti tetto e rivestito con un materiale tipo moquette, è una razza fiera, molto alto come statura sui 2 metri e più’, di corporatura robusta, sulla pelle presenta una leggera pelliccia, durante questi incontri sempre come ospite, avevano il massimo rispetto dell’ sottoscritto , dal modo di comportarsi era molto chiaro che si trattava di una forza militare, tutto l’equipaggio era molto attento a tutto quello che facevo, e mi lasciava due compiti uno riguarda il mio lavoro e questo è stato svolto il secondo compito è quello di riferire a tutti voi che varie razze vivono tra noi la seconda categoria extraterrestre e il globo luminoso Italia e la vita completamente PLASMATICA la PLASMATICA Italia guardate il canale su YOU tube globililuminosi così capite

    • Ciao se ti va, visto che hai scritto: “il secondo compito è quello di riferire a tutti voi che varie razze vivono tra noi”, puoi condividere con noi la tua esperienza. Se hai voglia di scrivermi una e-mail con qualche dettaglio, sarò felice di pubblicarla su questo sito.

  2. Attualmente sulla terra vivono due categorie aliene la prima categoria, di cui posso dare conferma e la razza tipo il grigio la sua struttura fisica è incredibile per i nostri dettami umani, non possiede forme arrotondate, ma è tutto squadrato, confermo sia l ‘altezza, che l’abbigliamento, tuta intera di colore argenteo-oro, all’iincontrario di quanto si pensa normalmente la razza tipo il grigio può’ sorridere nel momento del sorriso l’apertura della bocca si può’ allargare dal lato sinistro della guancia a al lato destro della guancia

LASCIA UN COMMENTO