Ulteriori approfondimenti sui gruppi alieni

Part 11 – Tibetan Extraterrestrial Beings (http://educate-yourself.org/cn/zetainfoC17feb06.shtml#top)

Alieni Tibetani (Febbraio 2006 – Parte 11)

In realtà “Tibetani” è stato scelto da noi visto che non siamo stati in grado di ricevere ulteriori informazioni riguardo la loro denominazione. Sappiamo pero’, che la loro base sotterranea si trova sotto le montagne del Tibet. Hanno una nave spaziale enorme costruita con un cristallo puro, e le sue dimensioni sono a dir poco strabilianti visto che ci risulta sia grande come una città. Un’enorme città nascosta niente meno che sotto le montagne del Tibet.

Questi alieni hanno un aspetto umano, un cranio allungato e calvo. Si tratta di esseri di quinta dimensione e se si mostrerebbero apparirebbero a noi con delle tuniche bianche. Sono esseri puri, nel senso che il solo loro unico scopo è quello di aiutarci a progredire spiritualmente accelerando il processo vibrazionale della Terra. Secondo loro, un giorno la zona in cui ci troviamo rispettivamente alla nostra galassia Via Lattea, subirà un cambio vibrazionale, tale cambio ci consentirà di evolvere spiritualmente ed il loro compito è quello di far sì che tutto avvenga nel modo giusto. Probabilmente non sarà un cambio vibrazionale solo “locale”, ma ne risentirà l’intera galassia e forse anche il resto dell’universo. Bene, loro fanno parte di un gruppo di entità che ci controllano e ci supportano energeticamente come si suol dire.

scultura egizia
scultura egizia

In che modo lo fanno?

La loro gigantesca astronave pare sia collegata ai chakra planetari, non solo quelli terrestri. Questo significa innanzitutto che dovremmo considerare la Terra come un essere vivente, immaginatelo come un grande spirito che si è offerto volontario per prendersi cura di noi, un essere che ha scelto di svolgere un compito tanto ingrato che permette a trilioni di esseri viventi di procedere per la propria strada ognuno con le proprie esperienze in maniera tale da poter un giorno crescere spiritualmente ed evolversi. Anche se la realtà è un po’ più complessa per noi esseri umani, è molto simile a quanto precedentemente descritto. La Terra possiede dei veri e propri chackra che corrispondono al mondo fisico con cumuli di cristallo che si trovano in alcune zone del pianeta, sottoterra. Per potenziare l’energia di questi cristalli (chackra) degli esseri antichi e molto evoluti costruirono delle piramidi in corrispondenza a queste aree per creare campi magnetici utili per mantenere un certo tipo di vibrazione planetaria che influisce su tutti gli esseri viventi che occupano il pianeta.

Cackra Terra
I cackra della Terra

Ogni piramide è collegata ad altre piramidi, bisogna immaginare una catena energetica invisibile composta da tanti piccoli anelli (per esempio) dove man mano se potessimo osservarla con i nostri occhi, vedremo una forma gigantesca piramidale. Ora, il problema è, che il tempo ha consumato alcuni di questi punti fondamentali che garantiscono la giusta vibrazione planetaria. Questi esseri ci stanno supportando energeticamente, e forse vorrebbero che qualcuno di noi esseri umani ripristinasse quelle zone danneggiate, questo è quello che pensiamo ma non abbiamo abbastanza informazioni sappiamo solo che questi esseri ci supportano energeticamente.

griglia planetaria
Griglia planetaria

In sostanza supponendo che la storia dei due fratelli sia “veritiera” per quanto la si possa definire tale, esiste realmente una divina provvidenza formata da vari gruppi alieni, dove però, purtroppo prevale il solito dualismo, nel senso che, come esiste il positivo esiste il negativo. Mentre qualcuno in questo caso razze aliene, cerca di metterci i bastoni fra le ruote, altri ci aiutano. E siccome si parla di guerra sostanzialmente “energetica” o “psichica”, rimane per noi del tutto impossibile da osservare fisicamente. Insomma, lo vediamo tutti i giorni, i media non fanno altro che mostrarci il lato oscuro o negativo dell’umanità e forse lo fanno proprio perché l’essere umano inconsciamente preferisce questo genere di notizie. Fateci caso, perché noi umani siamo attratti (o per lo meno, l’uomo comune) dalle brutte notizie, dalle catastrofi, dalle disgrazie, da ciò che spaventa in qualche modo?

Che non sia veramente colpa di queste onde negative che ci vengono indotte da un qualche gruppo di esseri oscuri, tecnologia a parte? Chi lo sa? Ad ogni modo, se realmente il nostro DNA è così sensibile da poter essere modificato dalla nostra stella, e non dimentichiamoci che anche la Luna influisce sulla Terra e sugli esseri viventi, questa è una cosa scientificamente provata basta pensare alle maree che vengono indotte dalla gravità lunare, della crescita dei capelli più rapida in base alla Luna, del vino, etc., ..Dicevo se tutto corrispondesse alla realtà, chi ci dice se realmente non ci sia qualcuno dietro che ci stia influenzando negativamente?


Qualcuno penserà che si tratti di pura e semplice assurdità, ma vi siete mai chiesti perché non ci vengono mostrate altro che brutte notizie, guerre, omicidi, genocidi e porcherie varie? Perché prevalgono da sempre le cattive notizie? Tutto questo secondo voi non ci influisce negativamente?

Pensate per un attimo se invece fosse il contrario? Secondo voi sarebbe uguale lo stato d’animo dell’essere umano? Chiaramente no! Ma allora perché ci tengono tanto a far crescere in noi un sentimento negativo, di odio, paura, etc..? Sarà solo una questione di audience?

Personalmente non so dare una risposta a tutto questo, credo comunque che ci sia qualcuno che gestisce ingiustamente l’intera società di questo pianeta.

Proseguiamo con la traduzione dei due fratelli…

Questi esseri che noi chiamiamo Tibetani, sono maestri nella lavorazione del cristallo e non hanno eguali nell’universo, in questo campo. Sono in grado di trasformare il cristallo di quarzo in liquidi, senza far perdere le sue proprietà, trasformandolo in un elisir brillante di cui essi stessi si nutrono, una bevanda energetica molto potente.

Quando bevono questo liquido riescono in qualche modo tramite vibrazioni, a sollevare queste enormi navi consentendole di percorrere enormi distanze in pochi secondi. Proiettano immagini dei luoghi da raggiungere e successivamente avviene uno spostamento, o meglio un teletrasporto. E bene ricordare però, che stiamo parlando di esseri di quinta dimensione, molto più evoluti di noi esseri umani, in questa dimensione è possibile eseguire questo genere di cose. Tuttavia, il loro elisir viene utilizzato anche per altri scopi, ad esempio, questi alieni si dispongono in cerchio e bevono questo “nettare” che gli permette di fondere i loro corpi formando un solo individuo, non esiste un limite a questo processo, possono essere 10 come 1000. In altre parole uno di loro mantiene la sua consapevolezza mentale, mentre tutti gli altri formano un unica coscienza individuale e da quel momento avviene un vero e proprio intercambio di input nelle loro menti, attraverso la vibrazione energetica. Un processo abbastanza complicato da comprendere per noi esseri umani di terza dimensione.

La tecnica appena descritta permette loro di manifestarsi in terza dimensione (nella nostra) come un unico individuo, grazie ad un processo che gli consente di abbassare il loro livello vibrazionale.

Solitamente fanno ciò solo ed esclusivamente per necessità, quando sono costretti ad agire direttamente sul nostro mondo fisico, tuttavia, se vengono visualizzati da un solo essere umano, spariscono immediatamente tornando in quinta dimensione.

Rating: 3.5. From 2 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...

9 COMMENTI

  1. Salve amici, il post era fantastico B-), secondo me se si vuole passare a un’altra dimenzione si dovrebbe meditare e evolvere spiritualmente, sapevate voi che miliardi di anni fa l’uomo sapeva levitare e aveva i cosidetti poteri paranormali?
    All’inizio io non ci ho mai creduto, poi insieme ai miei compagni siamo riusciti a fare cose che nessuno di voi può immagginarsi.
    Il fatto stà che noi dobbiamo sperimentare queste nostre capacità, li abbiamo tutti dal più povero al più ricco, la differenza è per chi è più potente e chi lo è di meno

  2. teoria molto interessante sono le costellazzioni esempio quella di orione la sua cintura si collega alle tre piramidi egiziane.

    sto solo cercando un nesso che collega uomo e l’universo

  3. altra stranezza trovata e che la quantita di stati e identica a sistemi di pianeti e satelliti .
    esempi
    stati uniti sono la stessa quantita del sistema di satelliti di giove 50
    europa sistema satelliti urano 27
    africa sistema satelliti di saturno 53

    nettuno e la quantita di stati religiosi 13 mi manca solo trovare il nesso di terra, marte e venere.

    altra stranezza nettuno e il numero menzionato spesso sul dollaro numero massonico. 13

    Ciao Antonio, non so dove hai preso questi dati ma a me risulta che Giove abbia 67 satelliti fonte: Wikipedia, mentre 62 per Saturno fino al 2008. Non possiamo fare certi paragoni utilizzando i satelliti dei pianeti di cui non abbiamo abbastanza informazioni, voglio dire anche Urano potrebbe non avere 27 satelliti. Va bene teorizzare però forse magari bisognerebbe informarsi più a fondo. Mi dispiace aver rovinato le tue teorie, ma credo sia giusto conoscere abbastanza bene determinate cose prima di teorizzare. Detto questo, grazie per i tuoi commenti, sei sempre il benvenuto. 😉

  4. condivido tutto quello che dici tranne un punto se non miglioreremo la nostra entita saremo come tutti che non vogliono sapere nulla e si fidano solo dei loro saggi che dicono mezze verita e contunueremo a eser dei schiavi di un sistema.
    per chiudere io continuero’ la mia strada senza fidarmi di nessun santone ,se ce un entita giusta mi aiutera’ a migliorare. ciao e bunn lavoro

  5. grazie per la risposta .

    siamo tutti fatti allo stesso modo la differenza e che tanti non provano espandere dei punti fondamentali che sono dentro di noi che sono il suono ,energia e il punto luce .

    ci sono 2 esperimenti da fare uno e quello del suono che ti ho scritto altro e quello del punto luce chiamato terzo occhio.
    ci sono due modi per farlo uno e quello di proiettare lo sguardo verso una luce e poi proiettarlo verso un muro con luci spente dovresti vedere una sfera colorata in movimento il secondo e quando vai dormire chiudi gli occhi e concentrati su un punto fisso dovrebbe succedere la stessa cosa piu o meno.
    con questi esperimenti non si rischia nulla, se non percepisci nulla sul suono della tua frequenza e non vedi nessuna sfera colorata evidente non e sviluppata e sei come un piccolo asteroide che emette una frequenza bassa .
    preciso che non sono pazzo e non faccio parte di nessuna religione ma non vuoldire non credo in un entita superiore ho studiato queste religioni e altro per cercare risposte certe , e sono arrivato a una conclusione quasi sicura noi siamo entita che devono
    crescere in conoscenza per risalire livelli piu alti.

    Ma certo Antonio, io sono pienamente d’accordo con tutto quello che dici, stai pur tranquillo che se qualcuno ti prende per pazzo quello non sono di certo io. 😉 In base alle mie ricerche personali sono quasi del tutto convinto (non lo posso essere al 100 per cento) che la vita sia in realtà un percorso personale utile per evolversi spiritualmente. Credo anche nel fatto che ognuno di noi per poter conseguire a questa evoluzione spirituale personale sia circondato (questo non so se per scelta o per obbligo, o più facilmente, per necessità) da spiriti (consentimi questa parola, potrebbe anche essere sostituita da anima o energia) “simpatici”. Cosa significa? Semplicemente che guardandoti attorno ti renderai conto che vicino a te ci sono persone di una certa importanza emotiva e non mi riferisco solo ai familiari, ma bensì anche alle nostre amicizie. I più attenti avranno notato che nella maggior parte dei casi un amico non è altro che lo specchio di noi stessi, o meglio, la sua personalità è molto “simile” alla nostra, ma per potersene rendersene conto bisogna essere molto attenti e soprattutto conoscere bene i nostri amici. Se si analizzano con un pò di attenzioni si noterà che ognuno di loro ha qualcosa che abbiamo anche noi, naturalmente sto parlando di carattere e modi di pensare. Ed è probabile che anche quelli che definiamo solo conoscenti se si trovano nel nostro stesso spazio, inteso come percorso della nostra vita, abbiamo qualcosa in comune con noi o comunque si trovano qui per una qualche ragione che li lega a noi (lo stesso vale per loro) solo che non riusciamo e probabilmente non possiamo comprenderla. In sostanza tutto fa parte di un grande disegno universale.

    Per poter sviluppare alcune delle potenzialità dormienti nell’uomo bisogna avere molta pazienza e tenacia. Non è cosa semplice (non lo è per tutti) perché una delle prime fasi da superare è la gestione dell’autocontrollo e se consideriamo che miliardi di persone preferiscono comportarsi da animali, quindi d’istinto, è naturale che siano pochissime le persone che riescono. E sarà anche ovvio che l’evoluzione umana non farà grandi progressi in breve tempo continuando di questo passo, anzi credo personalmente che debbano passare ancora parecchie centinaia di anni prima che l’umanità evolva diventando più saggia, che significa, rispettare se stessi, gli altri, la natura, gli animali, organizzarsi in maniera più diligente.

    Ma poi mi viene da pensare… Non è che forse pretendiamo troppo dalla collettività? In fondo se ci troviamo qui ora vuol dire che questo è il nostro posto, perché scervellarsi cercando di assumere un comportamento quasi non-umano?

    Voglio dire, forse è giusto comportarsi da essere umano comune, perché comunque la si voglia mettere, non arriveremo mai oltre, incontreremo sempre prima o dopo una barriera, una porta, un cancello, siamo limitati. Allora perché non vivere da limitati, inteso come normalmente vivrebbe una qualsiasi persona che non si crea alcun problema e vive la propria vita accettandola per quella che è? Credo che infondo la cosa più importante sia cercare di comportarsi in maniera corretta e diligente, cercando di rispettare gli altri anche quando riteniamo che non se lo meritano, anche questo significa dare un piccolissimo contributo, un gesto di altruismo, perché l’altruismo non significa solo donare soldi, anche perché in molti casi il vero altruista è il povero che condivide quel poco che ha al contrario del ricco che se proprio deve, ti dona le briciole.

    Concludo augurandoti una buona giornata caro Antonio.

  6. una frase citata in tante religioni attirato la mia attenzione per molto tempo.

    la frase e che l’essere e un pezzo di tutte le cose piu o meno cosi .
    dopo tanto tempo mi sono avvicinato alla risposta piu vicina
    da studi portati per strada .
    credo che voglia dire che noi siamo fonti di energia vivente che si trovano nello spazzio sotto forma di stelle ,asteroidi e detriti, in dormi veglia..

    come saprai gia tutti gli astri emettono un suono e sono atratti dalle atrazzioni gravitazionali secondo me i pianeti e oggetti usano il suono per molte cose come comunicare e altro sembra un cosa impossibile .
    per farmi capire meglio noi siamo quegli oggetti caduti che prima dormivano e con il nostro suono siamo stati atratti dalla atrazzione terrestre che si e evoluta ho e stata piu fortunata.

    ora vi dico di provare un esperimento,con questo esperimento facile dovreste sentire e capire il vostro oggetto astrale dove cadudo

    basta tapparsi le erecchie con le dita e ascoltare il rumore interno.
    poi confrontatelo con i suoni conosciuti della natura esempio rumori del aqua ,aria ,fuoco e altro,im questo modo e anche possibile capire cosa si e.
    e si puo capire a quale sistema si appartiene .
    per la immaggini funziona solo tramite i sogli e il penziero basta andare a dormire con il pensiero di trovarsi e lo spirito vi fara’ apparire un immagine del vostro astro.

    ce tanto da dire questo e un riassunto.per chiudere

    noi tutti siamo quel che vediamo quel che mangiamo e creaamo unica cosa e far crescere il nostro suono e espanderlo sempre piu dentro e fuori di noi .

    • Antonio, se mi tappo le orechie non sento nulla, ma a parte questo credo che ognuno sia guidato in un certo senso dal proprio istinto, coscienza, sè, perché si possono leggere tutti i libri che si vogliono ma nessuno di questi potrà svelare il grande mistero che avvolge la creazione di ogni cosa. Credo che sia quasi scontato (per me) che noi tutti siamo figli delle stelle perché se ci pensi tutto parte, se vogliamo da una stella, per semplificare la cosa. In realtà c’è chi pensa che nasca tutto da un buco nero, altri, che esistono vari universi che si scontrano ogni ‘tot’ di anni (milioni, miliardi..) generando una specie di bolla energetica che poi da inizio ad una serie di esplosioni come il Big Bang. Sta di fatto che in qualunque modo la vogliamo mettere, la cosa più logica è che siamo parte della materia contenuta nelle nostre stelle, in questo caso la nostra stella madre “Sole”. Per alcune antiche civiltà era talmente logica questa cosa che adoravano il dio Sole. Poi ci sarebbe da aggiungere che questo genere di discorsi hanno un inizio ma non una fine, perché ognuno ha le proprie teorie, però è anche vero che il suono è un’elemento (strumento) fondamentale nella creazione, credo che sia molto più importante di quel che pensiamo quindi in un certo senso hai ragione anche tu. 😉

LASCIA UN COMMENTO