Krll: MIB mutilazioni e sensitivi

Abbiamo sentito spesso parlare di questi uomini in nero (Men in Black) che fanno visita a quelle persone che hanno visto qualcosa che non avrebbero dovuto vedere. Hanno anche prodotto 3 film a loro dedicati (Men in Black), inoltre molte persone hanno parlato in diverse occasioni di questi uomini, o forse alieni. Fece scalpore poi, Medvedev quando accennò ad una realtà nascosta che sarebbe molto simile al film. Non importa se subito dopo qualcuno ha smentito la notizia, poiché non ci vuole una scienza per smontare un’informazione del genere, è troppo facile. Ad ogni modo non ho mai avuto occasione di vedere uomini vestiti di nero che si comportavano in maniera strana, ma questo non significa che non esistono. Chi ha scritto queste informazioni (Krill o Krll) ha dedicato una pagina ai MIB e sostanzialmente se sei una persona che s’interessa dell’argomento, non troverai nulla di nuovo. Ciononostante farò un breve riassunto.

I Men in Black

Sono uomini vestiti interamente di nero e il loro compito sembra quello di mettere a tacere i testimoni UFO o che hanno avuto un’esperienza correlata al fenomeno. La verità è che non si conosce molto sul loro conto. Vengono descritti di un’età indefinita, altezza media e vestito completamente di nero, portano un cappello nero e spesso un maglione nero a collo alto. Chi ha avuto a che fare con questi strani tipi sostiene che hanno un aspetto molto simile agli umani ma c’è qualcosa in loro che li differenzia come ad esempio la voce robotica, per il resto hanno zigomi alti, labbra sottili, mento appuntito e occhi leggermente inclinati. Solitamente girano su auto costose come; Buick o Lincoln, a volte Cadillacs, naturalmente di color nero. Inoltre le targhe delle loro auto non sono identificabili

Un’altra particolarità sul loro aspetto è il colore della pelle che sembra si avvicini al grigiastro (comunque un colore pallido) e alcuni di loro sono biondi. E’ stato notato anche un comportamento poco umano, insomma, c’è chi sostiene che queste persone sembrano degli androidi, si è arrivati a pensare che avessero a che fare con gli esperimenti della base Dulce. I loro abiti sono stranamente sempre puliti e lucidi anche se fuori c’è brutto tempo. Si dice anche che non patiscono il freddo poiché sono stati visti con abiti leggeri mentre fuori c’era un freddo pungente.

Probabilmente i MIB non operano da soli, sembra che abbiano cospiratori in uffici postali della nazione e compagnie telefoniche.

La prima apparizione di questi MIB è avvenuta nel 1947, sul luogo dell’incidente di Maury Island, dove furono espulsi da un disco volante alcuni detriti e successivamente recuperati da funzionari che li caricarono su un bombardiere dell’esercito che si è schiantato in fase di decollo. Ad ogni modo, per farla breve, questi Men in Black sembrano apparire dal nulla ogni qualvolta una persona assiste ad uno strano fenomeno riconducibile a UFO e/o alieni.

La “Tassonomia degli extraterrestri umanoidi”- alcune osservazioni di George Andrews:

  • Lavorano sotto istruzioni degli umanoidi di Rigel (Grigi), CIA ed ex scienziati nazisti hanno sviluppato e implementato ceppi maligni di batteri e virus, tra cui l’AIDS, al fine di sterminare gli elementi indesiderabili della popolazione umana.
  • I Grigi sono quasi del tutto privi di emozioni, ma in qualche modo percepiscono le intense emozioni prodotte dagli umani, come estasi o agonia. (Forse per questo molti UFO sono stati avvistati in regioni di guerra e di conflitto umano?)
  • Solo negli Stati Uniti sarebbero presenti oltre 1.000 esseri umani che discendono da esseri intergalattici o extragalattici.
  • Nel corso della storia umana, nonché durante la preistoria, avvenne una costante manipolazione genetica di incroci con gli esseri umani e le creature meno evolute presenti a quei tempi. Con molta probabilità le razze nordiche hanno partecipato a questa “alterazione genetica” fin dall’inizio.
  • I Grigi hanno la capacità di mimetizzarsi con i Biondi alti attraverso la proiezione di energia mentale. Alcuni Biondi visti con i Grigi sono fisicamente reali, ma sono prigionieri dei Grigi che li hanno paralizzati o hanno distrutto la loro capacità di tele-trasportarsi attraverso il tempo e altre dimensioni.
  • Sia i Biondi che i Grigi sono in grado di disintegrare la materia in energia e quindi di reintegrare l’energia di nuovo in materia. Questa capacità consente loro di passare attraverso i muri e trasportare i rapiti.
  • I Rigeliani originali erano i Biondi fino a quando non furono invasi dai Grigi, una razza parassitaria che dopo qualche tempo decise di incrociarsi con loro. L’originale rigeliano è quello che ha contribuito alla manipolazione genetica dell’umano terrestre. Per questo motivo sia i Grigi che i Biondi sono interessati agli umani terrestri.
  • Le donne terrestri possono essere fecondate sia a bordo di un loro velivolo (alieno) o mentre dormono nelle loro case. Non occorre la presenza di un maschio perché ciò avvenga.
  • I Biondi ora vivono sul sistema Procione. Il conflitto tra questi umanoidi Biondi e Grigi è in uno stato di tregua temporanea, non si può dire lo stesso tra Rigeliani e il sistema di Sirio perché si combatte attivamente.
  • I Biondi con capacità vocali risponderanno violentemente se attaccati o minacciati, ma quelli telepatici risponderanno pacificamente.
  • I Biondi erano talvolta scambiati per angeli nei secoli precedenti. Essi non sembrano invecchiare, e dimostrano un’età che varia dai 27 ai 35 anni.

Sirio e MIB

Tornando ai MIB. Secondo John Keel, i MIB vengono spesso rappresentanti come facenti parte del simbolo del Terzo Occhio. George Hunt Williamson è convinto (anche la storia archeologica di parecchie antiche civiltà) che Sirio (inteso come gruppo di entità) è stato in contatto con noi per lungo tempo. Probabilmente è esistita (o esiste) una sorta di alleanza fra Sirio e alcuni gruppi/società segrete terrestri. Queste società “segrete” vengono rappresentate di solito con un simbolo che rappresenta l’occhio di Horus. Ma la cosa interessante è che anche su alcuni individui dei MIB è stato osservato tale simbolo.

La persona che ha scritto queste informazioni ritiene che i MIB (o per lo meno alcuni di essi) non solo collaborano con alcune società segrete terrestri, ma sembrerebbe che sul nostro pianeta vi siano delle zone considerate “sacre”. Probabilmente esiste un qualche tipo di magnetismo a noi sconosciuto il quale rende queste zone dei centri spirituali molto importanti. L’ombelico del mondo (per così dire) di questa zona magnetica viene Shamballa, dove questi MIB sarebbero gli emissari. Si ritiene inoltre, che l’ingresso di Shamballa sulla Terra probabilmente si trova nella regione trans-himalaiana.

Pare ci siano, ai piedi dell’Himalaya, dei passaggi sotterranei e in uno di questi vi è una porta in pietra che non sarebbe mai stata aperta perché (pare) il tempo per la sua apertura non è ancora arrivato. Inoltre secondo alcune voci, Shamballa sarebbe una sorta di porta spazio temporale collegata ad un altro universo.

Ad ogni modo, non mi è ancora chiaro quale sia il compito di questi MIB riconducibili a Shamballa. Forse sono qui per controllare che nessuno metta i bastoni fra le ruote, in modo da poter proseguire con i loro piani “loschi”? Dovranno un giorno attivare/aprire questa porta? Se fosse vero, quale sarebbe il loro scopo? Io so solo che Shambhala (scritto anche Shambhalla o più semplicemente Shambala o Shamballa), nel buddhismo tibetano è un luogo mitico situato in India secondo il Kalachakra Tantra o sotto la catena montuosa dell’Himalaya. Esso viene citato in vari testi antichi come il Kalachakra Tantra e gli antichi testi della cultura Zhang Zhung, precedente all’arrivo del buddhismo nel Tibet (fonte wikipedia). Si tratterà quindi dello stesso luogo, e chi ha scritto tali informazioni ha commesso un errore di battitura (è scritto Shamballa e non Shambhalla)?

Rating: 1.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...

LASCIA UN COMMENTO