La razza Herudians

Gli Herudians

Part 10 = November 8, 2005 – The Herudians (http://educate-yourself.org/cn/zetainfoB23sep05.shtml#top)

Si tratta di esseri extraterrestri che esistono in quarta dimensione. Sono molto alti, circa 3 metri ed i loro corpi sono molto simili ai nostri, salvo le loro teste. Quello che sto per scrivere suonerà molto strano (ricordate che non sono esseri fisici), ma la forma delle loro teste è quasi esattamente la stessa di quella di una specie animale che si trova nel nostro pianeta, il cavallo. Non vi è alcuna relazione tra i nostri cavalli e la loro specie probabilmente, è solo una coincidenza che le loro teste siano così simili a quelle dei nostri cavalli, il loro aspetto ricorda un creatura mitologica dal nostro punto di vista umano.

In passato, alcuni antichi popoli come gli Indiani del Nord America, hanno avuto contatti con questi esseri, conosciuti come “Herudian”. La forma animalesca di questi alieni consente uno spazio più ampio per il loro cervello. Infatti anche loro come molte altre razze aliene sono dotati di “poteri” mentali. Gli Herudians cercano di liberarsi dalle loro limitazioni mentali, e grazie a questi, riescono a svolgere un ruolo simile a quella che potremmo chiamare “polizia planetaria” qui sulla Terra, in particolare si occupano di supervisionare le attività degli alieni provenienti dai sistemi stellari di Zeta Reticoli. Essi possono controllare e dominare gli alieni ostili, e se le circostanze lo richiedono, possono entrare nella terza dimensione, abbassando la loro vibrazione.

Quindi gli alieni Herudian riescono a passare dalla quarta dimensione alla terza, e non si avvalgono dell’utilizzo di sofisticate tecnologie ma bensì solo dei loro poteri mentali sviluppati. Quando le loro astronavi si trovano in terza dimensione, possono essere osservate con una forma ovale e colme di luci a intermittenza. L’occhio umano osservando le loro navi percepisce solo uno spostamento rapido simile ad un salto istantaneo.

Anche loro come molti altri, sono esseri che adottano pratiche spirituali per vivere in pace e serenità, e raccomandano lo stesso agli esseri umani.

Gli Herudians allenano le loro menti a livelli che sono totalmente a noi sconosciuti, posseggono una profonda conoscenza di come funziona il tutto. Possono materializzarsi e smaterializzarsi a piacimento perché sono padroni delle loro forme. Anche nella terza dimensione, e sono abili maestri nel creare illusioni mentali. Possono farci credere di trovarsi in altri luoghi o mostrarci qualcosa di irreale. Essi comunicano telepaticamente da qualsiasi distanza nell’universo.

Assistono le persone colpite dalle onde mentali, aiutandole a ritornare alla loro vita normale (se avete problemi simili, dirigete la vostra attenzione verso di loro, verrà percepito dagli Herudians e se gli sarà consentito, vi daranno assistenza).

razza herudiansUn semplice strumento utile per proteggersi dal controllo mentale

Gli Herudians ci hanno detto che esistono molti modi per creare strumenti fisici utili per dissipare queste onde mentali (scalari e trasmissioni a microonde di controllo mentale) che gli Zetas e altre razze aliene producono. Ci hanno permesso di vedere solo uno dei più semplici. In pratica basterebbe riempire dei vasetti con acqua di mare o acqua con sale marino e posizionarli intorno alla casa. Un altro suggerito è quello di utilizzare cristalli di quarzo da posizionare nella zona della casa dove passiamo più tempo per lavorare, (es. stanza ufficio), ma il cristallo come del resto anche l’acqua salata deve essere pulito ogni giorno, o cambiata frequentemente (acqua).

Secondo gli Herudians una “forte volontà personale” è il miglior antidoto che una persona dovrebbe praticare. Secondo loro basterebbe l’esercizio fisico per accrescere in un individuo la forza di volontà.

Gli Herudians proteggono il nostro pianeta da molto tempo. Gli alieni provenienti da Zeta Reticuli sono i loro nemici. Gli Zetas non fanno parte della stessa zona del cosmo degli Herudian e, come abbiamo detto prima, gli Zetas sono esseri di terza dimensione come noi, ma tramite la loro tecnologia cercano di penetrare nel pianeta della civiltà Herudian che si trova in quarta dimensione. Come abbiamo già detto in altre lettere, gli Zetas utilizzando una tecnologia molto sofisticata in grado di manipolare le alte frequenze ultra con impulsi elettromagnetici, generando energie capaci di aprire un portale nello spazio-tempo che gli consentirebbe di accedere alla quarta dimensione. Sebbene gli Herudians sono molto più sviluppati mentalmente, non sono violenti per natura e questa è considerata una debolezza da razze ostili come gli Zetas. Gli Herudians non possiedono la stessa tecnologia e armi degli Zeta. Questi ultimi potrebbero inviare una bomba devastante per mezzo di un portale aperto, ma gli Herudians sono comunque esseri superiori e si avvalgono delle loro capacità mentali per controllarli.

Gli Herudians hanno anche aiutato altre civiltà aliene come questi esseri che onorano la natura, e che noi umani abbiamo cercato di distruggerli. Li abbiamo chiamati la “Civiltà dei Druidi”, e vivono in una delle galassie più lontane dell’Universo. La loro civiltà è più avanzata rispetto a quella degli Herudians e in questo momento stanno vivendo in una Golden Age in terza dimensione. Gli Zeltan Dunikus avevano una colonia qui sulla Terra ai tempi di Lemuria, loro non sono del tutto umani. Sembrano molto simili a noi, ma possiedono grandi occhi verdi e il colore dei capelli ha molti riflessi violacei. Ora gli Zeltan Dunikus stanno aiutando gli Herudians, perché questi ultimi li aiutarono molto tempo fa, in una grande evacuazione che avvenne un po’ prima che gli Atlantidei cominciarono a scomparire. (Atlantide è caduto 100,000 anni fa, non 12.000 come pensano in molti). Da allora, è scaturito un legame profondo e ininterrotto tra queste razze. Poiché sono così lontani, li aiutano trasferendo energia spirituale e coscienza nei corpi degli Herudians, in questo modo riescono ad aiutarli in qualsiasi momento sia richiesto.

Il continuo conflitto che comprende 15.000 anni tra gli Herudians e gli Zetas i quali vennero nel nostro pianeta per le ragioni già menzionate nelle prime lettere, attirò l’attenzione degli Herudians che decisero di seguirli, dapprima con i soli poteri mentali, poi con le loro navi che ora orbitano attorno al pianeta.

Gli Herudians fanno parte di quelle razze di alieni che ci assistono nel cambiamento planetario (il campo energetico o aura che circonda la Terra, e che influisce su noi esseri umani).

Per ora, possiamo solo essere grati per la loro presenza sul nostro pianeta, in quanto questi esseri nobili ci proteggono da Zeta Reticuli, hanno già impedito molti dei loro piani malvagi. Una volta in un contatto telepatico scherzando dissero che non si trovano sicuramente qui per gareggiare con altre razze.

Il loro pianeta è situato in una delle stelle più lontane della nostra galassia. È un pianeta verde con riflessi viola e grandi oceani colorati. (Ricordate che si trovano in quarta dimensione) Sono presenti grandi campi di pura natura incontaminata. Come il nostro pianeta, sul loro sono presenti molte specie di vita selvaggia che vivono in armonia gli uni con gli altri. Le stagioni di accoppiamento di queste specie si verificano una volta ogni centinaia di anni e la loro durata di vita è mille volte più lunga rispetto le specie del nostro pianeta. Nella quarta dimensione, le leggi naturali sono diverse dalle nostre. Hanno gigantesche montagne scolpite a immagine dei loro più grandi maestri spirituali. All’interno di molte delle montagne sono presenti bellissimi templi di luce.

Le case degli Herudians sembrano enormi igloo costruiti lungo le basi delle loro catene montuose e verso il mare. Nei loro pomeriggi osservano i loro cieli, dove uno spettacolo di luci colorate riempe l’atmosfera, qualcosa di simile alle nostre Aurore Boreali. E’ importante ricordare che il loro pianeta è un po’ più grande della nostra Luna e non ha satelliti naturali. Ma sono presenti due soli, di circa la stessa dimensione, che si trovano in un sistema solare diverso, ma paralleli tra loro.

Il loro pianeta orbita ad una distanza differente se dovessimo paragonarlo al nostro Sistema Solare, sarebbe uno degli ultimi pianeti esterni, ma c’è un periodo dell’anno in cui il pianeta si trova nella distanza media tra questi due soli. Avviene uno strano fenomeno gravitazionale al loro pianeta. In pratica si trovano quasi al centro di due Soli, uno rosso e l’altro blu, può capitare che il loro pianeta venga attratto più da un sole che dall’altro. Quando vince la gravità del sole rosso, per loro sarà un anno di lavoro in cui dovranno bilanciare il loro karma. Ma se il pianeta viene attratto verso il sole blu, significa che sarà un anno da dedicare alla devozione e al relax.

Beh, a parte tutta la loro storia come razza di cui non voglio esprimere alcun giudizio (mi limito a tradurre). Mi incuriosisce la faccenda dei due soli. Senza andare in altre probabili dimensioni esistenti oltre la nostra, sono già stati scoperti pianeti in sistemi stellari al quanto bizzarri. Ad esempio mi viene in mente Formalhaut b che ha un’orbita ellittica impressionante, questo pianeta si avvicina alla sua stella ad una distanza minima di circa 7,4 miliardi di chilometri per poi allontanarsi fino ad arrivare a 43,4 miliardi di chilometri di distanza. Il pianeta nel suo percorso attraversa sempre uno sciame di polveri e detriti che si trovano tra i 22 e i 32 miliardi di chilometri. Per capire meglio dovremmo immaginare che il nostro pianeta percorrerebbe un’orbita ellittica molto allungata che attraverserebbe la cintura di detriti e asteroidi presente da Marte a Giove, o quella che si trova oltre l’orbita di Nettuno.. sarebbe una catastrofe per gli abitanti di un pianeta simile. Quindi come potete vedere senza fantasticare troppo esistono in natura circostanze simili, come pianeti che vagano liberi nello spazio perché scagliati via da forze gravitazionali.

Gli Herudians sono androgini in natura, quindi con caratteristiche di entrambi i sessi, grazie alle quali possono cambiare di anno in anno, a seconda delle necessità della loro civiltà e della direzione gravitazionale della loro stella. Hanno un sistema monarchico e il loro sangue blu si espande per centinaia di generazioni, come si suol dire. Per ragioni a noi sconosciute, la vita dei Re e delle Regine sono tre volte più lunghe rispetto alla popolazione generale. Vicino ai loro centri di comando, hanno costruito enormi campi composti da materiale che sembra cristallo. Questi campi possono essere grandi come New York City, ed è in questi luoghi che gli Herudians vanno a praticare attività spirituali.

I giovani vengono addestrati in una scuola molto particolare dove imparano a controllare e formare le loro menti. Inoltre, gli vengono insegnati metodi di guarigione e altri per sviluppare i loro poteri mentali. Passano gran parte del tempo a scrivere per poi registrare tutto su dei cristalli. Ciò che fanno è trascrivere le loro esperienze mentali accumulate.

Scrivono questi eventi in cristalli, tramite vibrazione, creano anelli di luce dalla parte esterna inferiore, verso l’interno, parte superiore del cristallo. Gli basta toccare uno di questi cristalli e la loro mente legge all’istante tutte le informazioni e le sensazioni registrate nel cristallo. In alte parole, questi cristalli fungono da archivio.

C’è un evento molto speciale nella loro cultura e nella società, un’eclissi che avviene circa ogni 399 anni (i loro anni). Questa è causata dalla presenza di un pianeta interno in uno dei loro sistemi solari. In questo momento, gli Herudians situati in ogni parte dell’universo tornano a casa per discutere degli eventi futuri. In ogni montagna sacra, è presente una grotta in cui tutta la conoscenza viene archiviata dagli intellettuali, successivamente riesaminata dai mistici. I loro mistici hanno un grande livello di spiritualità, anche se la popolazione generale è soprattutto mentale. I loro mistici sono collegati al cuore, il che dimostra chiaramente che mantengono la loro connessione intatto. I principali nomi dei quattro Herudians più illuminati sono: Kimatori, Santamerti, Gotamiri e Dematori. Ciascuno di questi Maestri vive in una delle grotte sacre menzione prima e sono consultati solo in questioni spirituali. Si dice che Sanat Kumara si sia incarnato nel loro pianeta per svolgere una missione avatarica. Alcuni di essi sono conosciuti dalle nostre antiche civiltà induiste come Rama e Krishna.

Parte 1 – Parte 7

Letture consigliate:

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore