Medium e sensitivi contattano entità aliene

Da sempre la scienza ci insegna che i pianeti oltre la miracolosa Terra mostrano solo qualità fisiche e chimiche impossibili per l’eventuale sopravvivenza di qualsiasi essere vivente al di fuori (forse) della vita microbica. C’è sempre troppo freddo, o troppo caldo, l’acqua non si trova da nessuna parte, l’atmosfera è quasi sempre assente, e la gravità non è mai fattibile da poter permettere la sopravvivenza di una qualsiasi specie vivente. Questo è sostanzialmente ciò che ci viene riferito giornalmente, e quei 4 documentari interessanti che mostrano l’Universo nella maggior parte dei casi non fanno altro che parlare di eventuali disastri in caso (che). Se ci colpisse un asteroide di determinate dimensioni cosa accadrebbe, i danni che potrebbero farci i raggi gamma si un’eventuale supernova, lo scontro fra due galassie, la morte dell’Universo, ma quante ne sparano? Questi sono convinti che l’Universo stia morendo, pensate un po’ dove sono arrivati. Solo da qualche anno hanno concordato dell’esistenza della materia oscura, e già hanno capito come e quando finirà l’Universo. Fanno solo supposizioni, non può esistere una conferma perché di teorie si tratta, sostengono che siccome la scimmia è tra gli animali più simili all’uomo, allora i nostri avi erano delle scimmie, poi oltre 100 specie sono rimaste scimmie (povere sfigate) noi invece siamo stati raccomandati e ci siamo trasformati/evoluti in uomini intelligenti, che fortuna!

Ma quante ce ne raccontano?

Hanno finalmente ammesso da qualche anno che le comete essendo per lo più composte di acqua (e roccia) sono le responsabili degli oceani che si trovano sulla Terra. Gli scienziati (almeno alcuni) descrivono le comete come una palla di neve sporca, quindi le immagini che girano in rete riguardo il vero aspetto della cometa di Rosetta (vedi img sotto) sono un falso, poiché se una cometa è composta per lo più di ghiaccio, non può apparire di colore marrone terra. Seconda cosa, se di cometa stiamo parlando, dovrà per forza avere anche solo una piccola coda di cristalli di ghiaccio, o sbaglio? Sapete ancora oggi ho il dubbio se si tratta effettivamente di una cometa o di un semplice asteroide, beh, poco importa, sopravvivo lo stesso.

cometa-rosetta

Mi sono accorto qualche giorno fa, più che altro ho avuto la conferma di quello che pensavo già da anni (forse da sempre), ovvero che tutte le immagini che ci vengono mostrate dalle varie agenzie spaziali vengono ritoccate e addirittura trasformate. Beh, forse detta così non ci sarebbe nulla di strano visto che le immagini reali delle varie galassie, supernove, nebulose, etc., vengono sempre montate altrimenti non vedremo quello spettacolo di colori, ma io non intendo questo. Osservando per esempio il canale in streaming della ISS (ustream.tv) mi sono reso conto che a questi furboni piace sovrapporre le immagini.

Mentre stavo osservando il giro attorno la Terra, ad un certo punto sparisce la sagoma della ISS e anche la Terra che si trova sotto, quindi viene mostrato lo spazio buio dove si riescono ad intravedere (miracolosamente) “alcune” stelle, ma andando avanti, dopo qualche minuto ad un certo punto si vede la luce solare che spunta con la classica forma ad arco (giustamente la Terra si vede sferica dallo spazio), ma al posto del nostro pianeta (che dovrebbe trovarsi sotto), si vede sempre lo spazio buio. Fintanto che, come per magia si vede apparire pian piano di nuovo la ISS al posto dello spazio buio in cui dovrebbe esserci il nostro pianeta visto che la ISS ci gira attorno.

ISS

Ora, è chiaro che per qualche assurda ragione sovrappongono le immagini e non solo, quando si vede la ISS che esegue i suoi soliti giri, lo sfondo è sempre nero, e questo non è possibile. In pratica utilizzano dei filtri che impediscono di visualizzare lo spazio per come appare realmente.

Io mi lamentavo del fatto che non ci fanno mai vedere la Luna, ma mi sono reso conto che in realtà non ci mostrano neanche la Terra 😉 o per lo meno non completamente.


Ci prendono in giro da una vita, anche gli astronauti che dicono di non aver visto mai nulla, sono tutte stupidate. Poi quando invecchiano prima di morire come per togliersi un peso, alcuni ci raccontano di avere addirittura interagito con creature di altri mondi.

Per chi non se ne fosse ancora accorto, questa è la realtà dei fatti.

Vi dirò di più, personalmente ho intravisto strani oggetti luminosi vicino la ISS, e a questo punto non so se lo fanno a posta per abituarci, mostrandoci una piccola parte della realtà, o se per errore non riescono a coprire tramite i vari software di video montaggio questi fenomeni.

ufo-iss

La foto sopra fa parte di un video che ho registrato, e ad un certo punto quando stavo staccando la registrazione è iniziato a venire fuori quel piccolo oggetto che è rimasto fermo per forse un minuto, per poi sparire nel nulla. Non so se si è trattato di un UFO, fatto sta che non mi sono reso conto del fatto fin quando non ho rivisto il video.

Un giorno se avrò voglia, o tempo, caricherò qualche video su YouTube. L’unica parte noiosa è la registrazione, sistemare la qualità video, eliminare i vari spazi neri che puntualmente vengono fuori, etc. Insomma c’è da perdere qualche ora, non lo so. Mi piacerebbe dimostrarvi che non dico bugie ma a volte non è così semplice, vedremo.

Beh, che mi crediate o no, vi assicuro che è l’ultimo dei miei problemi. Ad ogni modo, nonostante la stragrande maggioranza degli scienziati non si sbilancia nell’ammettere che esistono altri esseri intelligenti a parte il fortunato uomo terrestre, esistono circa 700 mila (probabilmente adesso avrà superato il milione) tra sensitivi e contattati sparsi per il mondo, che asseriscono di aver ricevuto comunicazioni telepatiche da esseri che risiedono in pianeti lontani o addirittura in altre dimensioni.

Traduco una parte di un lungo articolo di Ignacio Darnaude Rojas, uno scrittore e esperto ufologo andaluso, uno dei massimi esperti della vicenda UMMO. Secondo quest’uomo, là fuori esisterebbero migliaia di civiltà evolute, anche molto più evolute della nostra. Nella maggior parte dei corpi celesti che si trovano nei vari sistemi stellari (e non solo) vi sarebbero attività intelligenti, addirittura invisibili all’occhio umano. Qui si parla di vibrazioni energetiche che differiscono dalla nostra e dalla nostra stessa comprensione.

A mio parere (potrei sbagliarmi) l’esempio che si avvicina di più a questi esseri potrebbe essere il mondo degli spiriti del quale ne sentiamo spesso parlare, e vediamo nei vari film horror. Si dice che gli spiriti (noi fra 150 anni) siano dappertutto ma i loro corpi sottili spogli di carne e ossa, vibrano ad altre frequenze e quindi non sono percepibili ai nostri sensi. E un po’ come la materia oscura che non si vede ma c’è. In realtà si potrebbero fare diversi esempi, ma non voglio complicarmi la vita palando di fisica quantistica. Insomma, credo di aver capito che alcuni alieni “evoluti” non sarebbero altro che spiriti, gli stessi spiriti con cui un medium o un sensitivo riescono a stabilire un qualche contatto. La cosa potrà sembrarvi strana ma solo perché, alcune persone (addotti) affermano che gli alieni non hanno anima (o spirito). Ma questa informazione non può essere considerata l’unica realtà, poiché come esistono uomini cattivi esistono uomini buoni, spiriti evoluti e spiriti poco evoluti. Quindi se questa regola vale sulla Terra, varrà (credo) anche su altri pianeti e dimensioni. Ci sarà quindi, l’alieno che non ha uno spirito perché probabilmente è artificiale (clone, robot) e quello che come noi ha uno spirito. E’ chiaro che chi non possiede quella, che molti amano definire anima, si presenta agli addotti perché vuole appropriarsene in qualche modo utilizzando la tecnologia. Non verrà sicuramente chi già la possiede, anche perché si suppone sia una creatura evoluta e certe cose non le fa.

Rating: 3.3. From 4 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...

1 COMMENTO

  1. come è possibile che l’uomo con la scienza non capisca le cose più elementari che compongono la natura come ad esempio la nascita dell’Universo, come si è sviluppata la vita, l’esistenza certa di altri esseri viventi perché la base della natura è uguale in tutto il cosmo unica differensa la combinazione degli elementi soggetti alle diverse circostanze; rimane la certezza che per il momento mai nessuno a cavalcato mondi non suoi perché per raggiungere altri pianeti abitati occorrerebbe una conoscenza talmente evoluta che certo non avrebbero problemi a presentarsi indipendentemente dal loro aspetto fisico. Io non ho cultura acquisita ogni mia idea l’ho sviluppata leggendo solo il grande libro della natura dove tutto è scritto.

LASCIA UN COMMENTO