Notizie e rivelazioni top secrets riguardo gli alieni p.4

Prosegue l’intervista di Steven Green a Larry Warren.

Il nostro Comandante di squadriglia, Gordon Williams – che credo fosse ad una festa quella notte – arrivò sul posto con altri ufficiali. C’erano militari Britannici presenti. Forse erano alla festa anche loro. E devo dire che sembravano sapere come comportarsi con un simile evento. Non ho ricordo di alcun suono emesso da quest’oggetto. Era quasi come un miraggio, e ancora, sapevo che era solido perché lasciava tracce e così via, ma era così al di là di qualsiasi cosa abbia mai visto, ed era proprio davanti a noi. Ad un certo punto ero solo a 30 piedi – troppo vicino. C’era una forma di vita associata ad esso – e posso tagliare corto: ricordo di aver pensato, cosa ci fanno questi bambini qui? E la mente cominciò ad agitarsi. C’era una luce limpida e c’era del movimento. Queste cose avevano un corpo, lo vidi chiaramente, e quando vidi muoversi un braccio – mio dio – a quel punto sei da un’altra parte. E quegli ufficiali erano davvero vicini a quel (fenomeno).

Steven Greer

Ciò che vidi sul lato destro di questa macchina bizzarra: una luce limpida venire fuori ed era oro-bluastra e ad un piede da terra. Si divise – era solo a quattro piedi di altezza dal suolo, ma si divise – e tre diversi bozzoli di luce oblunghi con tre individui dentro erano lì.

S.G.: Ma sembravano umani?

L.W.: Sì erano umanoidi.

S.G.: Ne conosci l’altezza?

L.W.: Sì, dovevano essere alti, circa, quattro piedi. Voglio dire che facevano pensare a dei ragazzi. La luce diminuì, e fu allora che potevi vedere cosa c’era dentro. Erano glabri, ma vestiti. C’era un apparato attaccato – che non posso descrivere – una cosa scura. Non potei vedere le estremità più basse a causa della luce – non camminavano al suolo – queste cose. E, vorrei non averle mai viste, ma c’erano membrane bianche attorno agli occhi – e la membrana bianca si muoveva, si adattava. Come i tuoi occhi quando si adattano alla luce. Il Comandante era lì – e qui giuro che deve esserci un protocollo, in caso di eventi di questo tipo. Egli si mosse avanti, e a quel punto noi fummo chiamati fuori dall’area dai superiori. In effetti molte persone dei gradi più bassi erano coinvolte in questo evento, e furono mandate indietro ai veicoli. Durante il nostro ritorno ci furono molti fenomeni nella foresta. Questi esseri di luce, o qualsiasi cosa fossero, erano là; e c’erano altre navi intorno, sopra gli alberi, come se stessero di guardia a questa cosa e la coprissero. Vi dirò che l’aviere Burroughs era nell’area di parcheggio dove erano tutti i veicoli. Non l’avevano lasciato andare nel sito. Charles Halt stava inseguendo altri fenomeni luminosi e c’erano fasci di luce sul suolo di fronte a lui – letteralmente – fasci della grandezza di una matita provenienti da quegli oggetti a forma di mezzaluna. Il Colonnello Halt stava registrando un nastro mentre tutto accadeva – quattro ore di audio; tu hai 18 minuti di dinamite! Il mio evento accadeva un mezzo miglio lontano. In effetti, su quel nastro, tu ascolti l’inizio del mio evento. Chiarirò questa cosa: ero sulla registrazione molto prima che l’intero nastro diventasse pubblico, e sono stato colui che l’ha reso pubblico. L’ho passato alla CNN e non ho mai ricevuto un solo penny per questo. Mai.

Quando ce ne andammo, l’Aviere Burroughs mi disse che era apparso un altro oggetto – proprio in mezzo a un sacco di personale della sicurezza nell’area di parcheggio dove erano tutti i camion. Era apparso proprio in mezzo a loro. L’Aviere Burroughs aveva afferrato quest’oggetto e questo si era mosso dal suolo – di dieci metri – con lui attaccato! E’ un fatto assoluto: lui l’ha fisicamente toccato! S’è mosso con questa cosa su di lui. Poi è decollato. S’è allontanato da John… Venne giù un altro fascio di luce. C’era un tizio del personale di sicurezza in un pick-up. Quella cosa lo ha seguito – uno di quegli esseri e la luce – letteralmente lo hanno inseguito. E’ saltato sul pick-up, ha sbattuto la portiera, e quello ha attraversato il vetro di fronte a lui e lui s’è spaventato e ha calciato il parabrezza fuori dal veicolo! Quella cosa è venuta fuori dall’altro vetro. Conosco questa persona – la cosa è avvenuta anche davanti a molte altre persone! La cosa è uscita dall’altra finestra che era tirata su perché era Dicembre. Quando si è allontanata dal veicolo, un fascio di luce blu è sceso dalla cima degli alberi, e la cosa gli è andata incontro ed è corsa proprio su, dentro un qualcosa che sembrava una pigna con punti di luce bianca su di essa. Era scura come il cielo notturno, e controllava l’evento dall’alto. Un altro Ufficiale disse di aver sentito che quegli oggetti erano là per qualche motivo. Avevano condotto ricerche sistematiche la notte precedente. Ci furono tre notti di attività. Erano in quel luogo per una ragione, ed era come – ok, siamo qui per uno scopo; voi ragazzi ci state importunando, così noi vi faremo vedere quello che dovete vedere – ma poi faremo quello che dobbiamo fare -. Vi dirò che successivamente il Col. Charles Halt mi chiese se ero cosciente del fatto che c’erano tre enormi differenti oggetti triangolari sopra la base, sopra la foresta, e sopra la Base di Woolbridge per tutto il tempo. E ci fu tanto “missing time” per così tante persone per tutto il periodo – era stupefacente.

Testimonianza del Sergente Clifford Stone, Esercito degli Stati Uniti

Il Sergente Stone racconta un episodio stupefacente della storia degli UFO e degli extraterrestri che risale agli anni ’40 e probabilmente ancora prima. Il Generale Douglas McArthur organizzò un gruppo chiamato Unità per la ricerca sui Fenomeni Interplanetari nel 1943 per studiare tale argomento e ciò continua ai giorni nostri. Il loro scopo è di recuperare oggetti di origine sconosciuta ed in particolare quelli di origine non terrestre. Essi ottengono informazioni “sul campo” e le passano a coloro che sono i “detentori di tali informazioni”. Stone afferma che perfino nel Progetto Blue Blue Book esisteva una unità di élite, al di fuori del progetto stesso. Di questa unità si sapeva che lavorava in congiunzione con il BlueBook ma in effetti non era così. Stone ha visto extraterrestri vivi e morti durante il suo servizio in un team di recupero di astronavi ET precipitate. Egli crede che gli extraterrestri non ci permetteranno di visitare lo spazio esterno fintantoché non impareremo a crescere spiritualmente e che si faranno presto conoscere nel caso in cui noi non riuscissimo per primi ad avere coscienza della loro presenza.
Il 20 febbraio 1942, comunemente chiamato “la battaglia di Los Angeles”, scoprimmo che c’erano dai 15 ai 20 velivoli non identificati che volavano sopra Los Angeles. Noi rispondemmo immediatamente cercando di abbattere questi oggetti. Il 37° Gruppo di Artiglieria Costiera esplose 1430 colpi.

Ci organizzammo immediatamente per scoprire se ci fosse stata una qualche base nascosta dell’Asse dalla quale questi aerei potessero arrivare, un qualche aeroporto civile nel quale avessero potuto ospitarli. Niente di tutto ciò venne fuori. Ogni ricerca si dimostrò infruttuosa. Contemporaneamente nel Pacifico si stava verificando lo stesso fenomeno, i cosiddetti Foo-Fighters. Il Generale McArthur ordinò ai suoi servizi di intelligence di scoprire cosa stesse accadendo. Ho ragione di credere che nel 1943 McArthur scoprì che in effetti c’erano cose non di questo pianeta e visitatori da qualche altro pianeta che venivano sulla Terra ed osservavano questa cosa chiamata II^ Guerra Mondiale.

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...

LASCIA UN COMMENTO