Questa parte è dedicata alla famosa NSA e alcuni dei progetti segreti che riguardavano la nostra Luna, il tutto secondo Alex Collier.

NSA: Black Monks, Alpha 1&2 e MJ-12

La nostra Luna è colonizzata. Morenae afferma che è presente una popolazione attiva che lavora a tempo pieno sulla Luna, composta da 35.000 persone, e che sono tutti Ariani dalla nascita. Lascio a voi dedurre le implicazioni che esistono in questa faccenda. Non ci sono uomini di colore, spagnoli, coreani, giapponesi, italiani… sono tutti Ariani. Secondo nuovi studi ufologici ne esistono di molti gruppi differenti.

Questa è la parte che mi rende nervoso. Secondo Morenae, e questa è la prospettiva di Andromeda, all’interno della National Security Agency (NSA), c’è un gruppo chiamato Black Monks. Si tratta di esseri umani, ma si occupano delle relazioni extraterrestri. Morenae dice che questi uomini sono talmente immersi in questa storia che quasi non sono più considerati umani della Terra.

Sotto di loro (Black Monks) ci sono i Blue Moon. Si tratta di un gruppo composto da americani, russi, inglesi e francesi, che si occupa principalmente delle basi lunari. Ora dovete capire che al di sopra della stessa NSA ci sono i banchieri. Tutto quello che devono fare per portare avanti questo progetto, sono i soldi.

Se qualcuno di voi ha investigato sulla Federal Reserve sa quanto sia facile creare denaro.

Progetto Blue Moon

Blue Moon si occupa dello sviluppo tecnologico, e questo è collegato con ciò che sta accadendo a Manzano mountains, specialmente quei progetti connessi con il Dipartimento di Energia che utilizzeranno sulla Luna. Se scendiamo ancora di un gradino, quindi sotto i Blue Moon, troviamo altri due gruppi conosciuti come Alpha 1 e Alpha 2.

Non ho ben chiaro la mansione del gruppo Alpha 1, a parte raccogliere materiali eliminando le prove a livello mondiale, assicurandosi in questo modo, di non generare panico fra la popolazione.

Alpha 2 invece si occupa del personale. Il loro compito è quello di garantire che le 35.000 persone che si trovano sulla Luna continuino con il loro sistema di credenze, e lo stesso vale per quelli che si trovano su Marte. In pratica devono evitare disordini.

Secondo Morenae, Alpha 2 è in realtà MJ-12 [Majestic-12?]. Quindi per tutti quelli che pensavano che questi ultimi si trovassero in cima alla scala (MJ-12) in realtà è l’opposto. Questo è quanto mi ha riferito Morenae, ma non ho modo di poterlo verificare.

La storia proibita della nostra Luna

Viviamo in tempi interessanti. Noi tutti condividiamo un interesse comune nei nostri paesi e nel nostro mondo. Mostriamo un interesse temporaneo sullo spazio con sempre nuove informazioni, e condividiamo le scoperte, quindi, si tratta di un interesse incorporato nella sopravvivenza quotidiana. A tal proposito, vorrei condividere con voi alcune informazioni che ho ricevuto riguardanti la Luna e il nostro Sistema Solare. Queste informazioni sono state condivise con me da cosmonauti di Andromeda.

Spero solo di poter aggiungere informazioni rivelando un qualcosa che ci viene negato.

Come mi è stato ricordato dai miei amici Andromediani, tutti noi possediamo un pezzo di questo enigma. Quindi non farò altro che aggiungere un nuovo mattoncino a questo gigantesco puzzle. Io stesso sono consapevole del fatto che si tratta solo di una piccolissima parte di un dramma più grande che è presente là fuori, oltre la nostra casa, oltre il nostro pianeta.

Queste informazioni le ho raccolte da una serie di contatti sia fisici che telepatici. Quanto segue è la prospettiva di Andromeda riguardo la nostra Luna.


La nostra Luna ha un’atmosfera paragonabile a quella di molti luoghi qui sulla Terra. In molti dei grandi crateri visibili nella zona oscura (l’altra faccia della Luna), si dice che l’atmosfera sia più densa che il livello del mare sulla Terra. La Luna ha un piccolo sbocco nel suo Polo Nord, ed ha una crosta sottile, che varia da 21 miglia a 35 miglia (da circa 33 a 56 km).

Da sempre ci viene detto che la nostra Luna è un’ambiente ostile, asciutto. E’ stata paragonata ad uno dei deserti del nostro pianeta, più asciutta 1 milione di volte il deserto di Gobi, dicono.

Tuttavia, secondo gli Andromediani, tutto dipende dalla zona in cui uno si trova. Dicono che nel lato oscuro sono presenti molti laghi sotterranei, enormi.

Nel lato oscuro qualcuno si sta occupando di irrigare il terreno, ma questo avviene sottoterra nella zona a noi visibile, tutto questo ci viene occultato.

Nella missione Apollo 15 vennero scoperte e scattate delle foto che riprendevano nubi di vapore acqueo, sul lato oscuro. Questo è molto strano se pensiamo a quel che ci dicono, che la Luna non possiede quasi atmosfera, come si spiegano le nubi?

Ma non è tutto. L’età del suolo lunare è di circa 6,2 miliardi di anni e sono presenti alcuni composti chimici che non si trovano sulla Terra. In realtà, sono stati scoperti molti composti chimici, ma sono stati nascosti al pubblico. Tuttavia, c’è ancora molto da scoprire riguardo il nostro satellite perché la nostra scienza non è ancora sufficientemente avanzata.

Altro particolare. Il suolo lunare non composto dello stesso materiale delle sue montagne e crateri. Questo fatto non è nuovo per alcuni scienziati. Tuttavia, non si parla mai di questa strana anomalia. Quindi, da dove proviene il terreno?

E bene, secondo gli Andromediani il suolo e molte rocce provengono dall’Orsa Minore. L’ubicazione è un sistema stellare chiamato nella lingua di Orione “CHOWTA”. Si tratta di un sistema binario. Nel nostro Sistema Solare ci sono molte similitudini.

CHOWTA è un sistema molto grande che comprende 21 pianeti e 47 lune. Pare che la nostra Luna sia costituita in parte dal materiale che è presente nel 17° pianeta di questo sistema.

La Luna è vuota. Questo significa che al suo interno sono presenti enormi impianti sotterranei costruiti da alieni e umani della Terra. Vi sono sette aperture nella crosta lunare, e sono presenti anche basi acquatiche sotterranee. Alcuni scienziati conservatori si sono già chiesti per quale motivo molti dei crateri lunari sono così poco profondi nonostante le sue dimensioni.

Gli Andromediani dicono che molta della superficie fu costruita al di sopra di una specie di guscio metallico dalla forma circolare; o “War Carrier” come lo descrivono gli Anromediani. Un esempio di questi grandi crateri poco profondi è il Cratere Gagarin. E’ un cratere con una larghezza di circa 185 miglia (quasi 300 km), ma solo 4-5 miglia (6-8 km) di profondità. Considerando la grandezza dell’impatto e la superficie del cratere, dovrebbe essere circa più profondo di 4 – 6 volte. Di fatto tutti i crateri presenti sulla Luna sono poco profondi. Una vera sfida alla scienza.

Molti dei crateri sono stati creati artificialmente. Gli Andromediani hanno detto che molti crateri sul lato oscuro erano effettivamente Domed cities (città cupole?), e altri grandi crateri sono stati utilizzati come hangar spaziali capaci di ospitare fino a 200 navi.

La basi che sono in superficie consistono di 9 Domed cities che equivalgono ad una piccola città. Poi vi sono piccoli laghi sparsi lungo la superficie. I resti di queste strutture a cupola sono tati scoperte dagli astronauti della NSA, astronauti russi e gli astronauti NASA della missione Apollo. Il vero complesso militare sulla Luna è sotterraneo. Gli ingressi per queste basi aliene e umane sono in entrambi i poli, le montagne del Tauro, Jules Verne cratere sul lato opposto, Taurus Mountains, Julies Verne e Archimedes. Queste sono le entrate originali.

Il governo nero ha creato più aperture e sta attualmente ampliando il complesso sotterraneo. L’espansione serve per il funzionamento di programmi scientifici e militari privati per l’Ordine Mondiale. Gli Andromediani, inoltre, dicono che in passato fu un avamposto militare, utilizzato per fermare un vecchio conflitto tra Rettili, mezzi umani e mezzi rettili ed esseri umani.

Rating: 3.4. From 11 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
3
loading...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO