Steven Greer vuole saperne di più sul Progetto Aquarius e invita a farsi avanti

Sul sito sirius disclosure si legge un messaggio di Steven Greer dove lo stesso scrive che il 21 maggio 2014, hanno ricevuto una serie di documenti Top Secret relativi al “Progetto Aquarius”, e il presunto Majestic 12 (MJ-12) altro progetto segreto, entrambi relativi a UFO/ET.

Egli afferma di aver ricevuto le copie originali del documento e condivide le immagini in maniera tale che tutti possono vederle. Lo stesso Steven Greer non può garantire l’autenticità di queste 11 pagine del presunto documento Top Secret originale e fa anche notare che sono presenti dei piccoli errori di battitura, anche se non screditerebbero il documento in quanto abitualmente si verificano errori di battitura, soprattutto in documenti governativi.

Scrive anche: “La persona che ci ha inviato questi documenti ha numerosi contatti legittimi nel settore aerospaziale e progetti militari segreti legati agli UFO ed è una fonte credibile e affidabile.”

“Stiamo cercando chiunque abbia conoscenza diretta di prima mano della provenienza di questi documenti, o chiunque sia personalmente collegato al Progetto Aquarius e gli altri progetti nome in codice contenuti in questi documenti.”

Infine ci tiene a precisare che le opinioni di seconda mano sono per lui di minor valore, in quanto anche se è legittimo che ognuno esprima la propria opinione, sarebbe più utile ricevere conferme di tali documenti da parte di persone che siano state coinvolte.

progetto-aquaius-alieni-ebe

Progetto Aquarius

(1) Attenzione questo documento è stato preparato da MJ-12. MJ12 è il solo responsabile.

(2) Le informazioni contenute in questo documento sono classificate TOP SECRET da ORCON. {Solo l’originatore può rilasciare le informazioni} Solo MJ12 ha accesso al Progetto Aquarius. Nessun altra agenzia governativa, inclusi militari, ha accesso alle informazioni contenute. Esistono solo due copie del Progetto Aquarius e la posizione è nota solo a MJ12. Questo documento sarà distrutto dopo la riunione. Lo stesso documento non conterrà note, fotografie o registrazioni audio.

(3) Il Progetto Aquarius contiene 16 volumi di informazioni documentate raccolte dall’inizio delle indagini sugli UFO e/o navi aliene. Il progetto è stato originariamente creato nel 1953 per ordine del presidente Eisenhower, sotto il controllo di NSC e MJ12. Nel 1966, il nome del progetto è stato cambiato da Progetto Gleem a Progetto Aquarius (originale: Project Aquarius). Lo stesso progetto è stato finanziato dalla CIA con fondi riservati {non appropriati}. Il Progetto è stato originariamente classificato “segreto” ma è stato aggiornato alla sua classificazione presente nel dicembre 1969 dopo che il Project Blue Book fu chiuso. Lo scopo del Progetto Aquarius è stato quello di raccogliere tutte le informazioni scientifiche, tecnologiche, mediche, su forme di vita intelligenti aliene e avvistamenti UFO/IAC. Tali informazioni sono state utilizzate per far avanzare nel programma spaziale degli Stati Uniti. Il processo di reporting è un resoconto storico di ricerca del governo degli Stati Uniti su Fenomeni Aerei, Recupero Velivoli Alieni, e Contatti con Forme di Vita Aliene.

(4) Nel giugno 1947, un pilota civile in volo sopra le Cascade Mountains nello Stato di Washington, osservò nove dischi volanti, {in seguito denominati UFO}. Il comandante, facente parte della Air Technical Intelligence Center (Army Air Force), interessato ha ordinato un’inchiesta. Questo fu l’inizio del coinvolgimento degli Stati Uniti nella ricerca di UFO. Nel 1947, un velivolo di origine extraterrestre precipitò nel deserto del New Mexico. Il velivolo è stato recuperato dai militari.


Furono trovati quattro copi {non homo-sapiens} tra i rottami. Fu costatato che si trattava di forme di vita non paragonabili all’uomo terrestre. Verso la fine del 1949, un altro velivolo si schiantò sempre negli Stati Uniti, ed è stato parzialmente recuperato intatto dai militari. Un essere di origine extraterrestre sopravvisse allo schianto.

L’alieno superstite era un soggetto maschio e fu chiamato “EBE”. L’alieno fu accuratamente interrogato dal personale dell’intelligence militare in una base situata in New Mexico. Per poter comunicare con l’entità aliena si è deciso di utilizzare la pittografia [La pittografia è una forma di scrittura in cui il segno grafico (detto pittogramma) rappresenta la cosa vista e non la cosa udita (come invece avviene nelle scritture sillabiche, consonantiche ed alfabetiche). In pratica si tenta di riprodurre l’oggetto e non il suono].

Si è appreso che l’alieno proveniva da un pianeta che si trova nel sistema stellare di Zeta Reticuli, circa 40 anni luce dalla Terra. EBE è sopravvissuto per circa due anni, morì il 18 Giugno 1952, per una malattia sconosciuta. Tuttavia, nell’arco di quasi due anni, EBE ha fornito informazioni importanti riguardo la tecnologia spaziale, origini dell’universo, e questioni biologiche.

(5) Il recupero dei velivoli alieni avvenuto negli Stati Uniti ha dato inizio ad un ampio programma di ricerca per determinare se questi alieni potevano essere considerati una minaccia diretta alla sicurezza nazionale. Nel 1947, l’Air Force da inizio ad un nuovo programma che si occupa di inchieste sugli incidenti che coinvolgono gli UFO (UFO Crash). Il programma fu gestito sotto tre diversi nomi in codice tra questi: Grudge e Blue Book.

La missione principale del programma dell’Air Force fu quello di raccogliere e analizzare tutti gli avvistamenti segnalati, o incidenti che coinvolgevano gli UFO per determinare se tali informazioni potevano in qualche modo pregiudicare la sicurezza degli Stati Uniti.

Gran parte di queste informazioni fu valutata con l’idea di utilizzare i dati per far avanzare nella tecnologia spaziale. Il 90 per cento dei circa 12.000 rapporti analizzati dalla Air Force fu considerata frode, ovvero, fenomeni aerei o oggetti astronomici naturali, mentre l’altro 10 per cento avvistamenti e/o incidenti di mezzi alieni legittimi.

Tuttavia, non tutti gli avvistamenti UFO o gli incidenti sono stati segnalati nel quadro del programma Air Force. Nel 1953, fu avviato il Progetto Gleem sotto ordinanza del presidente Eisenhower, il quale credeva che gli UFO costituivano una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Il Progetto Gleem, che divenne poi il Progetto Aquarius nel 1966 procedeva in parallelo con avvistamenti UFO e gli incidenti segnalati.

Tutte le informazioni raccolte nell’ambito del Progetto Aquarius sono state considerate autentiche, sia gli avvistamenti di velivoli alieni o UFO, che contatti con forme di vita aliene. La maggior parte delle segnalazioni sono state effettuate dal dipartimento della difesa militare e personale civile di fiducia.

(6) Nel 1958 negli Stati Uniti è stato recuperato un terzo velivolo alieno nel deserto dello Utah. Il velivolo alieno era in ottime condizioni di volo, tanto che sembrava essere stato abbandonato dagli alieni per qualche motivo inspiegabile, poiché non fu trovata alcuna traccia di vita aliena né all’interno né all’esterno del velivolo. Il velivolo fu considerato dagli scienziati statunitensi un meraviglia tecnologica. Tuttavia, le strumentazioni operative del velivolo erano così complesse che i nostri scienziati non sono stati in grado di comprenderle. Il velivolo è stato conservato in una zona ad alta sicurezza e analizzato per anni dai nostri migliori scienziati aerospaziali. Grazie a quest’ultimo gli Stati Uniti hanno guadagnato una grande quantità di dati recuperati da tecnologia UFO.

(7) Sono state avviate diverse ricerche scientifiche indipendenti su richiesta della Air Force e della CIA, durante l’era del Progetto Blue Book. MJ12 decise ufficialmente che l’Air Force avrebbe dovuto terminare la loro indagine sugli UFO.

Rating: 5.0. From 7 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO