Pulsar Project: Conclusioni sui presunti scopi alieni

Pulsar Project

Proseguendo con la traduzione del documento Pulsar Project, eravamo rimasti alle tavole periodiche e in effetti pensavo terminasse il capitolo che riguardava la fisiologia degli alieni, ma, ad articolo pubblicato mi resi conto che mancava una pagina o forse due che riguardava la riproduzione degli alieni Grigi. Poco male, di seguito inserisco le due immaginette mancanti, poi procederò con un lungo capitolo che riguarda principalmente l’opinione che si è fatto il presunto scienziato riguardo “alcune” di queste razze aliene.

Riproduzione Grigi

 Clonazione

riproduzione-grigi_a

riproduzione-grigi_bClonazione tramite alterazione cellulare per via di radiazioni controllate

 Concepimento per Ovulazione

riproduzione-grigi_c

 Spermatozoi alterati artificialmente (maschio) Ovuli (femmina).

Genomators, riproduzione in vitro, bio-chimica (Settanta).

riproduzione-grigi_d

 Trans materializzazione bioplasma o bio ectoplasma

riproduzione-grigi_e

 Uova

riproduzione-grigi_f

 Spostamento molecolare artificiale

riproduzione-grigi_g

Filosofia Governo su alieni

In questa parte finale del documento “Pulsar Project”, è stato preso in esame lo studio sulle vere intenzioni di questi alieni (alcune razze). In pratica chi ha scritto questo documento ha voluto cercare di spiegare che “forse” non tutti questi alieni sono poi così cattivi e malintenzionati, ma siamo noi a non comprendere i loro scopi, un po’ per causa nostra, un po’ per mancanza di prove concrete.

Gli alieni sono ostili o no?

Situazioni non ostili – Alcuni alieni hanno mostrato un certo grado di positività nei nostri confronti.

Intenzioni fraintese – La nostra percezione di un’azione non deve confonderci sulle vere intenzioni delle azioni di alcuni esseri. Molte volte ciò che viene percepito come una cattiva azione (rapimenti alieni) nasconde una buona intenzione da parte di questi ultimi. Ciò significa che non sempre i rapimenti sono eseguiti da malintenzionati.

Purtroppo, la letteratura UFO/ET è piena di saggezza convenzionale. Molti aspetti del fenomeno rappresentano azioni sinistre intraprese da motivazioni altrettanto sinistre.

Vi è una tendenza nel concludere facilmente, che molti fatti registrati indicano cattive intenzioni. Un’attenta lettura dei molti, se non la maggior parte dei libri degli anni 80′ sugli UFO e rapimenti, hanno la tendenza a far credere che qualsiasi di questi fenomeni sono di prevalenza sinistra. Anche il linguaggio usato per descrivere questi eventi sono emotivamente carichi e mostrano una propensione alla presunta ostilità degli ET e della loro cattiveria.

E’ necessaria un’analisi – Le relazioni riguardanti questi fatti sono l’unica prova di ostilità o di cattive intenzioni, è necessaria un’analisi accurata delle possibili ragioni neutrali o positive, che possono spiegare gli eventi.

Come si vedrà, queste conclusioni sono ingiustificate e piene di pericoli, visto che influiscono sul nostro modo di pensare, e sulle emozioni, provocando paura, paranoia e negatività, anche sulle future relazioni possibili fra ET e umani terrestri. Dovremmo fare molta attenzione alle nostre supposizioni false riguardanti le ostilità perché potrebbero creare un “reale” futuro di ostilità.

Le ragioni che creano queste conclusioni negative sono probabilmente multiple.

Alcuni eventi, la fisionomia, o la tecnologia avanzata di questi alieni che visitano la Terra potrebbero trasmettere insicurezza e paura umana per via della dominazione o perdita di controllo innata. Bisogna anche considerare la tendenza umana a pensare in termini lineari e duali; bianco o nero, buono o cattivo, etc., senza dubbio vi è una tendenza psicologica a dimorare o essere attratti dalle spettacolarità degli eventi negativi come mostri, guerre, storie di omicidi, storie di fantasmi e simili, in grado di fornire una spinta che influirà l’uomo nel pensare che gli alieni sono ostili. Sempre più persone preferiscono vedere film come “Venerdì 13”, piuttosto che, per esempio, “Gandhi”.

Purtroppo, i concetti sensazionalisti dei vili invasori alieni ed esseri umani disperati, vendono libri, film e spettacoli televisivi. In questo modo l’uomo si è abituato a considerare inquietanti e clamorosi gli eventi che trattano un legame fra alieni e umani.

La storia della donna rapita a bordo di una nave e sottoposta a test che comprendevano sonde e aghi addominali o vaginali per rimuovere gli ovuli, è stata ben studiata approfonditamente negli ultimi dieci anni, vale a dire, dagli anni Ottanta, (Nota: Circa il 96 per cento di questi casi sono conosciuti in questo momento (anni 90), l’altro 4 per cento non è ancora noto) possiamo supporre che gli alieni stiano prelevando ovuli vaginali, e sperma, per conservarli, o essere utilizzati per sviluppare bambini in provetta, o ibridi alieni-umani.

Per quanto inquietanti possano sembrare questi eventi, potrebbero “nascondere” scopi non ostili?

Misure Protettive? – E se gli alieni starebbero invece prendendo precauzioni dovute dal fatto che si siano allarmati per via di una proliferazione nucleare selvaggia o danni massicci all’ecosistema, o un’elevata possibilità di cataclismi geologici in cui si potrebbe trovare l’uomo in futuro?

Potrebbero essere motivati ​​dal desiderio di proteggere e preservare la specie umana, e le altre sulla Terra, nel caso si mettesse male su questo pianeta?

Sappiamo per via di ‘centinaia’ di relazioni ricevute, che gli alieni hanno capacità mentali e paranormali sviluppate, secondo le quali potrebbero aver visto un futuro non così roseo sul nostro pianeta, se così fosse dovremmo tentare di considerare le loro azioni, un selvaggio tentativo di buone intenzioni.

Mentre l’etica umana potrebbe sentirsi offesa da questo, forse dovremmo riflettere sulle affermazioni riguardanti gli alieni visti geneticamente maligni. Di fatto gli alieni ci vedono come una razza di esseri la cui attività principale è la guerra, la violenza e la distruzione ambientale, e come una specie che sta sul punto di auto-annientarsi, per questo probabilmente le loro azioni dovrebbero essere intese come benevole e altruiste.

Possibile Benevolenza – Il fatto è che non esistono in realtà delle spiegazioni, anche sui rapporti più inquietanti di azioni che coinvolgono gli alieni con intenzioni ostili. Tuttavia, è possibile, che alcune di queste azioni considerate da molti esseri umani ostili, in realtà siano davvero neutrali o benevole, e probabilmente sarebbero viste come tali, se non fosse per l’influenza “cinematografica”.

Quanto segue è una breve lista delle possibili motivazioni, da parte degli alieni, positivi o neutrali:

  • Sorveglianza Protettiva
  • Intervento di emergenza e riabilitazione di un evento futuro, sia essa prodotta da l’uomo o dalla natura (es:cataclisma).
  • Limitare le guerre umane controllandolo, in particolare le guerre nucleari.
  • La documentazione e la conservazione degli ecosistemi.
  • Conoscenza alieni-umani e l’eventuale trasferimento di tecnologie, (in attesa della pace nel mondo e la non-aggressione umana).
  • Eventuale incorporazione della Terra in un Unione Planetaria.
  • Comunicazioni e scambi interculturali, con piani a lungo termine.
  • Attività di osservazione.
  • Attività di ricerche basiche.
  • Esempi di attività e di raccolta dati.
  • Limitazione di contaminazione nucleare dello spazio
  • Limitazione o il contenimento dell’esplorazione dello spazio, in attesa dell’evoluzione umana e la pace nel mondo, l’unità e la non-violenza.

Protezione degli umani dalle civiltà non terrestri.Ricerca genetica umana, conservazione e sperimentazione:

A – Per garantire la continuità della specie umana

B – Per sviluppare ibridi alieni-umani

C – Ricerche di base

Considerazioni di sicurezza degli alieni, (vale a dire la salvaguardia della tecnologia aliena, la protezione dei dati di Intelligence, ecc, in attesa dell’evoluzione umana alla non-violenza).

In fin dei conti, i rapporti UFO/alieni non forniscono alcuna prova di ostilità (in termini umani). Ovviamente esistono anche rapporti inquietanti, ma se vogliamo lo sono anche quelli con intenzioni pacifiche, di guarigione, gentilezza e così via…

Non esistono conclusioni circa le intenzioni degli alieni, tali possono essere raggiunte solo studiando alcuni casi isolati.

Tendenze Polarizzanti – La tendenza nel polarizzarsi su dichiarazioni riguardo gli alieni, sia in un contesto di intrusi sinistri, che perfetti salvatori divini è da considerare imprudente nella migliore delle ipotesi, e probabilmente pericoloso per la salute a lungo termine nel rapporto alieni-umani. Questa ipotesi di non ostilità implica che nei nostri rapporti di ricerca, analisi e interazioni con alieni, non ci facciano considerare un comportamento ostile fino a quando chiaramente, viene dimostrato il contrario.

Ciò non significa necessariamente che noi consideriamo gli alieni nostri salvatori, o Dèi, ma questo approccio evita chiaramente la caratterizzazione precoce delle azioni aliene o motivazioni ostili e sinistre. E’ essenziale per qualsiasi relazione umani-alieni la positività, e un ottimismo moderato, per far sì che non si creino conflitti inutili.

Quello che non hanno fatto – Forse sarebbe più interessante notare le intenzioni degli alieni, considerando quello che non hanno fatto in base agli eventi registrati. Gli UFO non hanno mai attaccato o aperto il fuoco verso gli umani, ne tanto meno si sono mostrati minacciosi prima che lo facessero gli umani nei loro confronti. Gli alieni non hanno, né invaso né distrutto alcuna zona della popolazione terrestre, e lo stesso si può dire riguardo intenzioni future, non sembra siano interessati ad attaccarci. Nonostante siano in possesso di tecnologia avanzata e superiore alla nostra, non hanno mai tentato di dominarci o approfittare di noi negli ultimi decenni (prima degli anni Novanta, stando alle nostre informazioni). Questi dati non possono far altro che sminuire qualsiasi affermazione di ostilità nei loro confronti.

Un comportamento ostile è illogico, considerando l’intero fenomeno nel tempo. Se è vero che gli alieni ci osservano, e in certi momenti hanno interagito con l’uomo nei secoli, perché dovremmo preoccuparci di una loro probabile occupazione ostile? L’aumento di attività UFO e aliena coincide con l’inizio dell’età nucleare umana, a metà degli anni Quaranta, questo fa pensare che questi esseri si preoccupano genuinamente circa le capacità ostili “umane”.

Sopravvivenza nel tempo – Questo indica che sono:

A – Preoccupati per il benestare e la sopravvivenza degli esseri umani nel tempo, oppure;

B – Preoccupati per la possibilità dell’aggressione umana da parte di esseri extraterrestri che li porterebbero fuori dal nostro pianeta per condurli su un pianeta dove vivono altre civiltà extraterrestri, o entrambe le cose..

In altre parole, nessuna di queste preoccupazioni indicano ostilità verso gli esseri umani, ma piuttosto una preoccupazione per l’ostilità umana. Alcuni militaristi possono trovare tale interesse nelle nostre capacità nucleari sconcertante, ma nel complesso questo non giustifica una conclusione che gli alieni siano ostili. Al contrario, sostiene l’opinione che le motivazioni degli alieni non sono ostili per natura. La partecipazione aliena e l’osservazione degli esseri umani è un fenomeno antico, non è recente.

Se l’aggressione, e il dominio sono effettivamente le motivazioni degli alieni, perché aspettare fino a quando:

A – Gli esseri umani possiedono armi di distruzione di massa, in grado di infliggere danni anche a personale alieno, o ancora;

B – Fino a quando la Terra viene danneggiata e invasa da miliardi di esseri umani in modo significativo?

Infatti, la Terra sarebbe stata una facile conquista solo 200 anni fa. Dopo tutto, la teoria degli alieni ostili, non è altro che una lettura di fantascienza clamorosa è illogica, non supportata dai fatti di questo fenomeno quando analizzati a fondo.

Aggiornamenti sull’incidente di Roswell

roswell-crash

I radar a lungo raggio di questo tipo vengono utilizzati da vari programmi della NASA per monitorare missili e satelliti. Utilizzando cicli di ritorno o meglio “feedback loops”, il radar è in grado di tracciare un bersaglio automaticamente una volta individuato.

Questo è il tipo di radar sperimentale che era in uso dai militari in alcune basi aeree principali nel New Messico nel 1947, specialmente nei mesi di giugno, luglio, settembre e ottobre dello stesso anno. Queste informazioni conducono alla verità sul caso di UFO crash di Roswell.

roswell-radar

La figura sopra mostra i tipi di schermi radar che erano a disposizione degli operatori delle stazioni radar, di questo tipo di radar.

Questo tipo di radar è in grado di produrre risultati specifici con esito catastrofico verso un Alien Identified Crash (AIC), infatti questo ha causato una rottura completa del sistema di propulsione di alcune delle strutture di controllo. Questa parte specifica del mezzo funziona con propulsione geomagnetica.

Propulsione Geomagnetica – Sono presenti due anelli di corrente elettromagnetica, il primario intorno al diametro del mezzo (AIC) e il secondario perpendicolare al circuito primario.

Quindi insieme, entrambi gli anelli permettono la stabilità e la levitazione, quindi il controllo della nave.

Questa è stata la principale causa dell’incidente di Roswell. Una collisione fra due UFO causata dal malfunzionamento della propulsione geomagnetica.

La seguente sequenza è la rappresentazione dell’incidente di Roswell, il famoso UFO crash. Due AIC si sono schiantati a causa del funzionamento difettoso geomagnetico dovuto alle emissioni delle stazioni radar militari:

incidente-roswell-scontro

Uno dei due velivoli si è quasi del tutto disintegrato all’impatto, l’altro si è gravemente danneggiato e schiantato al suolo poco dopo.

[1 parte]

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore

Sblocca il contenuto

Per visualizzare i contenuti, clicca su una delle icone sociali, grazie di cuore.