Astronomia: LRLL 54361 una stella stroboscopica

I due grandi telescopi della NASA, Spitzer e Hubble hanno unito le forze per smascherare l’entità di una stella che si comporta come una luce stroboscopica.

Ebbene, questo oggetto denominato LRLL 54361, scatena un’esplosione di luce ogni 25-35 giorni. Sebbene un fenomeno simile sia già stato osservato in due altri oggetti stellari giovani, questo sembrerebbe essere “il faro” più potente mai visto ad oggi.

Il cuore di questo oggetto si nasconde dietro una sacca di polvere. Gli astronomi teorizzano che i lampi di luce sono causati da un interazione periodica tra due stelle doppie di recente formazione, o legate gravitazionalmente tra loro.

LRLL 54361 offre approfondimenti nelle prime fasi di formazione stellare, quando una grossa quantità di gas di polvere si sta rapidamente aggregando, mescolandosi insieme per formare una nuova stella binaria.

Secondo gli astronomi i lampi di gas sono causati dal materiale che fuoriesce dalle stelle crescenti, note anche come protostelle.

Un “colpo” di radiazione si scatena ogni volta che le stelle si avvicinano nelle proprie orbite. Questo fenomeno è stato già visto in fasi successive di formazione stellare, mai in un sistema giovane e con tale intensità e regolarità.

La protostella emette una luce di così grandi dimensioni e in maniera variabile, che è difficile da spiegare, è quanto afferma James Muserole, dello Space Telescope Science Insitute di Baltimora, nel Marylan.

LRLL 54361 è stato scoperto dal telescopio spaziale Spitzer della NASA, è un oggetto variabile all’interno della regione di formazione stellare IC 348, che si trova a 950 anni luce dalla Terra. Grazie ai dati del telescopio Spitzer, è stato possibile rilevare la presenza di protostelle. Secondo le analisi dei datti le stelle sono stimate per avere non più di qualche centinaio di migliaia di anni.

IC-348

I dati infrarossi di Spitzer, raccolti più volte nel corso di un periodo di sette anni, hanno mostrato esplosioni inusuali nella luminosità della protostella binaria. Sorprendentemente le esplosioni si ripetevano ogni 25-34 giorni, il che è un fenomeno molto raro.

Gli astronomi hanno utilizzato Hubble per confermare le osservazioni di Spitzer e poter rilevare la struttura stellare dettagliata intorno LRLL 54361. Hubble rileva due cavità sopra e sotto il disco polveroso. Le cavità sono visibili tracciando la luce diffuse nei bordi. Il disco e la zona di polvere di gas impediscono l’osservazione diretta della presunta coppia stellare. solo catturando una serie di immagini multiple, le osservazioni di Hubble hanno permesso la scoperta di questa luce lontana dal centro del sistema, un illusione ottica nota come un’eco di luce.

Si può notare la differenza delle immagini dei due telescopi Spitzer e Hubble  della NASA. (fonte – NASA/ESA/JPL-Caltech, University of Massachusetts, Amherst)

Il team di Muzerolle continuerà il monitoraggio di LRLL 54361 con altre strutture, quali il telescopio spaziale Hershel dell’Agenzia spaziale europea. Il team spera di ottenere dati più significativi della stella binaria e la sua orbita.

Fonte – http://www.sciencedaily.com

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO