Notizie astronomia: IC 342 ha buchi neri fuori posto

IC 342 è una galassia a spirale di forma intermedia tra la classificazione di Galassia spirale barrata e non barrata, situata nella costellazione della Giraffa. È posta vicino al disco galattico dove l’oscuramento causato dalle polveri rende difficile la sua osservazione. Si presenta in un piccolo telescopio come una macchia chiara grosso modo circolare, in una zona povera di stelle; l’unica stella appariscente è la Cassiopeiae, di terza magnitudine, posta circa 8 gradi ad ovest.


La galassia è alla portata di strumenti amatoriali, mentre i suoi bracci sono visibili ad ingrandimenti maggiori.

Ma grazie alle nuove tecnologie della NASA, oggi è possibile osservarla più dettagliatamente

Image credit: NASA/JPL-Caltech/DSS

L’immagine mostra la galassia a spirale IC 342, nota anche come Caldwell 5, sono inclusi i dati del telescopio nucleare Array della NASA, o NuStar. Lo scopo principale del telescopio è quello di individuare e studiare i buchi neri super massicci che hanno masse miliardi di volte maggiori di quelle del Sole.

I dati di NuStar sono stati utilizzati per il colore magenta, e sovrapposte su una luce visibile evidenziando la galassia. NuStar è il primo telescopio orbitante in grado di scattare foto mirate nel cosmo a raggi X ; grazie alla tecnologia di questo telescopio si è potuta osservare la galassia in questione notando i due possibili buchi neri.

Le due macchie color magenta, sono state osservate anche dall’Osservatorio della NASA Chandra X-ray, ma grazie ai dati aggiunti di NuStar gli astronomi posso studiare in maniera più approfondita le proprietà misteriose dei buchi neri. I buchi in questione appaiono molto più luminosi rispetto ai tipici buchi neri di massa stellare, come quelli nostra galassia, ma secondo gli astronomi, non possono essere buchi neri per via della loro posizione rispetto la galassia, dovrebbero trovarsi al centro della galassia. Quindi per capire cosa ci sia in queste due zone molto calde gli astronomi analizzeranno i dati raccolti da NuStar il quale dovrebbe risolvere l’enigma. (fonte – NASA)

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO