Atmosfera superficie e vortici di Venere

Esaminando i dati della sonda Venus Express gli scienziati si sono resi conto che nei poli del pianeta, in questo caso il Polo Sud, si formano dei vortici che si comportano in maniera anomala.

La notizia è stata descritta su Nature Geoscience. Sono state analizzate le immagini a infrarossi dello strumento Virtis a bordo della sonda Venus Express dell’Agenzia Spaziale Europea. Virtis permette di osservare per mezzo di immagini spettrali, diversi livelli dell’atmosfera consentendo l’osservazione delle nubi superiori e inferiori di Venere.

I vortici sono comuni in tutti i diversi pianeti del Sistema Solare, anche se sono differenti.

VenereVenere

Venere è un pianeta simile alla Terra per dimensioni ma molto diverso per altri aspetti. La rotazione di Venere intorno al proprio asse è pari a 243 giorni terrestri, il che significa che un giorno su Venere dura quasi un anno terrestre, e come se non bastasse gira nella direzione opposta della Terra.

La sua atmosfera è densa di anidride carbonica, la pressione in superficie è 90 volte quella terrestre e la temperatura di Venere può arrivare a sfiorare i 450° C. Tra 45 e 70 km sopra la superficie c’è uno strato denso di nuvole che contengono acido solforico. Queste nuvole coprono l’intero pianeta e si muovono ad una velocità di 360 km/h. Stranamente Venere ha un atmosfera che ruota più velocemente rispetto alla superficie dell’intero pianeta, un fenomeno ad oggi la cui origine è sconosciuta.

Ai poli di Venere , la circolazione atmosferica forma vortici intensi che possono cambiare forma e dimensione quotidianamente. Analizzando i dati della Venus Express gli scienziati hanno notato che i suoi vortici possono variare giornalmente a differenza, ad esempio della Terra e Saturno dove sono molto più stabili e prevedibili.

Vortice-Venere Osservazione vortice Polo Sud, fonte: ESA/VIRTIS/INAF-IASF/Obs. de Paris-LESIA/Universidad del País Vasco

L’occhio del ciclone di Venere si estende al di sopra dei 20 km in una regione altamente turbolenta, dove sono presenti nuvole permanenti. Da i dati analizzati, il seguente vortice ruota a 42 e 62 km sopra la superficie in maniera scomposta. La superficie media del vortice è di 2200 km per 1400 km e gli scienziati non riescono a spiegarsi cosa renda instabile questo vortice che può cambiare giornalmente o rimanere stabile per settimane.

I fenomeni dell’ atmosfera e superficie di Venere, e i suoi strani vortici rimangono uno dei grandi misteri del nostro pianeta gemello.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO