Il lago Ontario Lacus di Titano luna di Saturno

Il lago Ontario Lacus di Titano un satellite di Saturno si comporta come  l’Etosha Pan che è un parco nazionale del nord della Namibia, Africa,  il nome “Etosha” significa “grande luogo bianco”, con riferimento al colore del suolo del deserto salino che costituisce il 25% dell’area del parco. Un nuovo studio della sonda Cassini della Nasa dedicato a Titano, una delle lune di Saturno, ha rilevato che il lago Ontario Lacus che è situato nella regione del polo sud del pianeta, si comporta in un modo simile a ciò che noi chiamiamo una salina sulla Terra.

Foto credit: NASA/JPL-Caltech and NASA/USGS – Un recente studio rileva che il lago conosciuto come Ontario Lacus sulla luna di Saturno, Titano (a sinistra) porta ad una sorprendente somiglianza delle saline sulla Terra conosciute come l’Etosha Pan (a destra).

Un gruppo guidato da Thomas Cornet della Université de Nantes, in Francia, un socio di Cassini, ha trovato prove di lunga data di canali incisi nel fondo del lago all’interno del confine meridionale della depressione. Ciò suggerisce che l’Ontario Lacus, precedentemente pensato per essere completamente riempito da idrocarburi liquidi, potrebbe effettivamente essere una depressione che drena e ricarica dal basso, esponendo dalle zone liquidi, circondati da materiali saturi come la sabbia o fango. Il lavoro di Cornet è apparso in un recente numero della rivista Icarus.

Titano scannerizzato più volte dalla sonda Cassini

Queste caratteristiche rendono Ontario Lacus molto simile a quello delle saline Etosha sulla Terra, che è il letto di un lago che si riempie di uno strato superficiale di acqua da livelli delle falde freatiche che aumenta durante la stagione delle piogge. Questo strato evapora e poi lascia sedimenti simili a segni evidenti di una marea.

“Alcune delle cose che vediamo accadere in casa nostra avvengono anche su Titano, e ci sono molto utili per studiare e imparare”, riferisce Bonnie Buratti, uno co-autore e membro del team Cassini della NASA Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, in California ” Sulla Terra , le saline tendono a formarsi nei deserti dove i liquidi si possono improvvisamente accumulare, così sembra la stessa cosa stia accadendo su Titano. ”

Mentre il liquido su Titano è metano, etano e propano invece dell’acqua, il ciclo sembra funzionare in un modo molto simile al ciclo dell’acqua sulla Terra. Oltre la Terra, Titano è l’unico altro pianeta conosciuto ad avere liquidi stabili sulla sua superficie. Lì, il ciclo completo è di idrocarburi quali l’idrogeno, carbonio e azoto, e si svolge tra l’atmosfera, la superficie e il sottosuolo. Titan I laghi sono parte integrante di questo processo.

Cassini ha osservato il lago Ontario Lacus, il più grande nella regione del polo sud di Titano, con strumenti diversi e utilizzando diversi metodi di analisi per vedere se Titano, come la Terra, cambia con le stagioni.

“Questi risultati sottolineano l’importanza della planetologia comparata in moderne scienze planetarie: trovare note caratteristiche geologiche su mondi alieni come Titano ci permette di testare le teorie che spiegano la loro formazione”, afferma Nicolas Altobelli, ESA Cassini-Huygens scienziato del progetto.

La missione Cassini-Huygens è un progetto di cooperazione della NASA, l’Agenzia spaziale europea e ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana. NASA Jet Propulsion Laboratory, una divisione del California Institute of Technology di Pasadena, gestisce la missione per la NASA Science Mission Directorate, Washington. L’orbiter Cassini è stato progettato, sviluppato e assemblato al JPL. Lo strumento RADAR è stato costruito dal JPL e l’Agenzia Spaziale Italiana, in collaborazione con i membri del team dagli Stati Uniti e diversi paesi europei. JPL è una divisione del California Institute of Technology di Pasadena. Fonte – Nasa 

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO