Il sistema stellare Fomalhaut

La stella vicina a Fomalhaut A ospita il più famoso sistema planetario al di fuori del nostro sistema solare, che contiene sia un pianeta extrasolare che un anello di comete spettacolare. Un team internazionale di astronomi grazie ai dati esaminati da Herschel Space Observatory ha annunciato una nuova scoperta, che ha reso questo sistema stellare ancora più intrigante, la stella meno massiccia delle tre nel sistema di Fomalhaut, (Fomalhaut C), dispone di un suo anelo proprio composto da comete. I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati nel giornale Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

Fomalhaut A è una delle stelle più luminose del cielo. Situata a 25 anni luce di distanza nella costellazione del Pesce Australe, brilla di un colore blu-bianco ed è prominente dall’emisfero sud. Dalle latitudini del nord si visualizza molto in basso nel sud durante le notti autunnali. Al contrario, Fomalhaut C, detta anche LP 876-10, è una stella nana rossa invisibile, senza un telescopio, ed è stata scoperta solo nel mese di ottobre 2013, per essere parte del sistema di Fomalhaut.

Fomalhaut A si è convertito in un obiettivo chiave per il Telescopio Spaziale Hubble, con il quale gli astronomi hanno scoperto l’anello di comete, grazie al quale hanno individuato il pianeta, Fomalhaut b nel 2008 (gli astronomi utilizzano lettere maiuscole per le stelle, e le lettere minuscole per i pianeti, quindi Fomalhaut b è un pianeta, e Fomalhaut B è la seconda stella del sistema).

sistema stellare Fomalhaut
Sistema stellare Fomalhaut

 [Immagine: http://www.ras.org.uk

La nuova scoperta potrebbe essere la chiave per alcuni dei misteri del sistema di Fomalhaut. L’autore principale, Grant Kennedy, un astronomo presso l’Institute of Astronomy at the University di Cambridge, ha dichiarato: “E’ molto raro trovare due cinture di comete in un solo sistema stellare, e lo stesso vale per la distanza fra le due stelle che equivale a 2,5 anni luce. Ci siamo chiesti come fosse possibile che Fomalhaut A e C fossero entrambe circondate da una cintura di comete, e se le cinture fossero legate in qualche modo”.

Per avere un’idea della distanza di 2,5 anni luce, sappiamo che la luce solare impiega 8 minuti per raggiungere la Terra che dista 1 UA (Unità Astronomica), grosso modo 149.600.000 km, e 5,5 ore per raggiungere Plutone, il quale dista approssimativamente 39.53 UA e 5.913.520.000 km.

La stella più vicina al Sole è Proxima Centauri che si trova a circa 4 anni luce di distanza. Questo significa che alla velocità della luce (circa 300.000 km/s) ci impiegheremmo 4 anni per raggiungerla.

Questa scoperta può aiutare a risolvere il grande mistero nel sistema di Fomalhaut: le orbite degli anelli di comete e pianeti intorno a Fomalhaut A sono ellittiche (non circolari). Le orbite ellittiche si pensa siano il risultato di un incontro ravvicinato con qualcos’altro nel sistema, forse anche un altro pianeta nascosto, o forse una delle altre due stelle, B o C.

La scoperta della cintura di comete intorno a Fomalhaut C è importante perché può significare che in passato potrebbero essere avvenuti incontri ravvicinati con la compagna A, dai quali si sprigionarono grandi quantità di polvere e ghiaccio. Infatti stelle circondate da cinture di comete così luminose, sono un fenomeno raro da osservare, molto probabilmente le stelle A e C hanno avuto un incontro ravvicinato in precedenza.

Paul Kalas della University of California ha scoperto le orbite ellittiche: “Pensavamo che Fomalhaut A fosse un sistema influenzato da un pianeta interno, ma dopo questa scoperta siamo arrivati a credere che la vera causa siano una conseguenza di un incontro ravvicinato con una piccola stella che si trova all’esterno del sistema, la nana rossa (C) che dista a 2,5 anni luce.“

Fomalhaut A e C
Fomalhaut A e C

La cintura di comete appena scoperta intorno Fomalhaut C a sinistra, mentre quella intorno a Fomalhaut A è in lontananza sulla destra. La cintura intorno Fomalhaut A è leggermente spostata, potrebbe essere stata causata da un incontro ravvicinato avvenuto in passato con la stella Fomalhaut C. Fonte: Amanda Smith.

Questa teoria non è così insolita come si può pensare. La Cometa ISON, che si disintegrò dopo un incontro ravvicinato con il Sole a fine novembre, fu messa in quell’orbita che l’ha spinta all’interno del nostro Sistema Solare grazie ad un incontro ravvicinato di una stella che avvenne in passato. Allo stesso modo, l’incontro tra le due stelle nel sistema di Fomalhaut può aver dirottato qualche cometa in altre orbite.

Se i pianeti presenti nel sistema di Fomalhaut A e B fossero abitabili, i loro abitanti godrebbero uno spettacolo al quanto raro, vedrebbero i loro cieli notturni attraversati da comete.

Herschel Observatory, che osserva l’universo in luce infrarossa è rimase senza refrigerante di elio e si dovette fermare nell’aprile del 2013. Questo è stato sette mesi prima che Fomalhaut C fu identificato come parte di un sistema stellare triplo, ma per fortuna, il telescopio ha registrato i suoi dati anche nel 2011, quindi gli astronomi hanno abbastanza materiale per cui lavorare.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO