HAT-P-7b il pianeta che ruota al contrario

HAT-P-7b è un pianeta alieno che orbita intorno alla sua stella madre al contrario. La scoperta è al quanto stravagante secondo gli esperti.

Il pianeta denominato HAT-P-7b, orbita intorno a una stella che dista 1040 anni luce dalla Terra nella costellazione del Cigno. Il pianeta, è stato avvistati nel 2008, ed è stato a lungo studiato per via della sua strana orbita, in pratica il pianeta gira nel senso opposto della rotazione della sua stella madre.

Un giapponese guidato da un team di astronomi, ha osservato una seconda stella e un altro pianeta vicino a HAT-P-7b. E’ stato usato il Telescopio Subaru (Subaru Telescope Facility) situato a Hilo, Hawaii, per la nuova scoperta. Nel lungo termine di interferenza gravitazionale della stella è stato avvistato un altro pianeta alieno, che ha la grandezza di Giove, la sua denominazione è HAT-P-7c, e potrebbe essere il responsabile della strana orbita del pianeta HAT-P-7b, secondo i ricercatori.

I pianeti del nostro sistema solare orbitano tutti, compreso il Sole, nella stessa direzione ma gli astronomi hanno osservato pianeti che circondano stelle lontane, con questa rotazione anomala, e secondo i loro calcoli la loro orbita rimane un mistero. Ma il pianeta e la stella avvistati nei pressi del sistema planetario dove è compreso HAT-P-7b potrebbero cambiare la situazione.

“La squadra corrente ritiene che l’esistenza della stella compagna (HAT-P-7B) e il pianeta appena confermato esterno (HAT-P-7c) è probabile che svolgono un ruolo importante nel formare e mantenere l’orbita retrograda del pianeta interno (HAT-P-7b), ” i funzionari del team Subaru Telescope Facility lo avrebbero dichiarato il 24 gennaio 2013.

Il sistema planetario attorno alla stella HAT-P-7 include una stella compagna e due pianeti.. Queste foto del sistema sono state scattate dal telescopio Subaru
CREDIT: NAOJ

L’orbita del pianeta appena scoperto HAT-P-7c è situato tra HAT-P-7b e la seconda stella, hanno spiegato i ricercatori. La stella appena scoperta avrebbe influenzato

l’orbita del pianeta gigante esterno, inclinando il suo asse fino a quando il suo percorso ha incontrato il pianeta interno, HAT-P-7b, generando un’orbita retrograda di quest’ultimo.

Questa sequenza gravitazionale potrebbe servire per studiare gli altri pianeti extrasolari scoperti con una simile orbita, secondo i funzionari dell’osservatorio Subaru.

Il nuovo studio è stato condotto da gli astronomi Norio Narita, Yasuhiro Takahashi, Masayuki Kuzuhara e Teruyuki Hirano de la National Astronomical Observatory of Japan e l’Università di Tokyo.

Rating: 3.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO