Kepler-37b il pianeta nano extrasolare

Gli scienziati della NASA della missione Kepler hanno scoperto un nuovo sistema planetario che ospita il più piccolo pianeta mai scovato ad oggi intorno a una stella simile al nostro sole.

I pianeti si trovano in un sistema denominato Kepler-37, a circa 210 anni luce dalla Terra nella costellazione della Lyra. Il più piccolo pianeta, Kepler-37b, è leggermente più grande della nostra Luna, di circa un terzo delle dimensioni della Terra. E ‘più piccolo di Mercurio, il che lo ha reso il primo esopianeta, scoperto ad oggi, della sua grandezza.

Il piccolo pianeta simile alla nostra luna e i suoi due pianeti compagni sono stati trovati dagli scienziati grazie alla missione Kepler della NASA. La stella di Kepler-37 potrebbe essere simile al nostro sole, ma il sistema planetario sembra molto diverso dal sistema solare in cui viviamo.

Gli astronomi pensano che Kepler-37b non ha un atmosfera quindi non può sostenere la vita come noi la conosciamo. Il piccolo pianeta quasi certamente è roccioso nella composizione. Kepler-37c, il pianeta più vicino, è leggermente più piccolo di Venere, di quasi tre quarti delle dimensioni della Terra. Kepler-37d, il più lontano pianeta, è il doppio della Terra.

Solitamente venivano scoperti pianeti extrasolari giganti. Ma grazie alle nuove tecnologie, ora gli strumenti degli scienziati sono in grado di trovare anche quei pianeti più piccoli che prima erano difficili da individuare, Kepler ha dimostrato anche, che i pianeti extrasolari delle dimensioni della Terra sono comuni.

Secondo Jack Lissauer, uno scienziato planetario della Ames Research Center di Moffett Field, in California, la scoperta di Kepler-37b suggerisce che questi piccoli pianeti sono più comuni di quel che si pensasse, e altre meraviglie planetarie sono in attesa di essere scoperte.

Kepler-37 la stella ospite, appartiene alla stessa classe del nostro sole, anche se è leggermente più fresca e più piccola. Tutti e tre i pianeti orbitano attorno alla stella con una distanza inferiore a quella di Mercurio dal sole, e sembra che questi pianeti siano molto caldi, quindi mondi inospitali per quel che ne sappiamo. Kepler-37b orbita ogni 13 giorni a meno di un terzo di distanza di Mercurio dal sole. La temperatura della superficie stimata di questo pianeta fumante, è più di 800 gradi Fahrenheit (700 gradi Kelvin), il che sarebbe abbastanza per fondere lo zinco in un centesimo. Kepler-37c e Kepler-37d, orbitano rispettivamente, ogni 21 giorni e 40 giorni intorno alla stella ospite.

Kepler-37b e i suoi compagni, paragonati rispettivamente alla Luna, Mercurio, Marte, e Terra. Fonte: NASA/Ames/JPL-Caltech

Il pianetino in questione si trova in orbita attorno alla stella Kepler 37, che vorrebbe dire appunto la trentasettesima stella con attorno un sistema planetario scoperta dal satellite Kepler nel corso della sua survey.

Fonte articolo originale: http://www.nasa.gov/mission_pages/kepler/news/kepler-37b.html

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO