Parigi capitale europea

Un piccolo viaggio a Parigi

Parigi è la Francia, secondo un detto famoso. Per la sua storia la sua bellezza delle sue strade e dei suoi monumenti, la vivacità e la ricchezza della sua vita non solo artistica e culturale, ma anche sociale ed economica, Parigi rappresenta infatti molti degli aspetti più tipici della civiltà europea.

La capitale francese non è una città-museo, chiusa nel ricordo delle antiche glorie: è una metropoli estremamente dinamica e proiettata nel futuro, come testimonia il grande fermento urbanistico degli ultimi decenni.

Proprio questa compresenza di tradizione e di modernità fa di Parigi una città unica al mondo, visitata ogni anno da milioni di turisti. Il nucleo più antico di Parigi è sorto oltre 2.500 anni fa presso la Senna: fin dall’inizio, dunque, il fiume ha avuto un legame speciale con la città. La Senna divide Parigi in due parti distinte: la Rive Droite (riva destra) a nord e la Rive Gauche (riva sinistra) a sud, collegate da numerosi ponti e fiancheggiate da case eleganti e file di alberi.

Lungo le rive, o a poca distanza da esse, si trovano alcuni dei più importanti luoghi “magici” di Parigi, che i turisti possono ammirare navigando sul fiume a bordo dei bateaux mouches, i caratteristici battelli dalle ampie vetrate.

Parigi e suoi battelli

Iniziamo il nostro giro in battello dal Pont d’Iéna, nella parte occidentale di Parigi, e risaliamo il corso del fiume diretti verso il centro cittadino. In questo primo tratto, il monumento che più attira l’attenzione del visitatore è la Tour Eiffel, sulla riva sinistra, il simbolo più noto di Parigi nel mondo. Costruita nel 1889 in occasione dell’Esposizione universale, è alta 320 metri e si articola su tre livelli, raggiungibili a piedi o con ascensori: dalla cima, nelle giornate limpide, si può ammirare il panorama per un raggio di oltre 70 km.

Le piazze storiche di Parigi

Sempre sulla riva sinistra si apre l?Esplanade ded Invalides, una grande piazza con giardini e alberi di cedro; sul fondo si intravede l’imponente Hotel des Invalides con al centro la cupola dorata del Dome, fatta costruire dal Re Sole; nella cripta custodite le soglie di Napoleone.

Sulla riva destra si allarga Place de la Concorde, una piazza vastissima circondata da splendidi monumenti; negli anni della Rivoluzione (fine Settecento) la statua del re Luigi XV, che era al centro della piazza, fu sostituita dalla ghigliottina, con cui furono giustiziate centinaia di persone (compresi il re e la regina, e i capi rivoluzionari Roberspierre e Danton). Place de la Concorde, fu ribattezzata così per celebrare la riconciliazione nazionale, è il punto culminante delle sfilate che ogni anno, per l’anniversario della Rivoluzione (14 luglio), percorrono gli Champs Elysées.


Parigi e i grandi musei

Non lontano da Place de la Concorde, in fondo ai giardini delle Tuilleries, si trova il palazzo del Louvre, che ospita il più grande museo del mondo (circa 50 milioni di visitatori all’anno). Antica residenza dei re di Francia, il Louvre è stato più volte ampliato e abbellito; nel 1989 una moderna piramide di vetro e acciaio è stata innalzata nel cortile principale.

Di fronte al Louvre, sulla riva sinistra, si trova il Musée d’Orsay, un bel museo ricavato da una stazione ferroviaria ottocentesca ristrutturata negli anni Ottanta.

Parigi e i suoi ponti

Proseguendo la navigazione arriviamo al Pont Neuf, che, a dispetto del nome, è il più antico ponte di Parigi (1578-1607). Esso congiunge le due rive con l’Ile de la Cité, lìisola fluviale dove sorsero le prime case di Parigi 2.500 anni fa. Sull’isola si trovano due dei più grandi capolavori dell’architettura gotica: la cattedrale di Notre-Dame (XII secolo) e la Sainte-Chapelle (XIII secolo), famosa per le sue vetrate colorate che descrivono oltre mille scene di soggetto religioso.

Parigi vista dalla cattedrale Notre-DameParigi vista dalla cattedrale di Notre-Dame

Intellettuali e artisti a Parigi

Con i suoi quartieri pieni di vita e le sue numerose istituzioni culturali, Parigi è un punto di riferimento fondamentale per tutti coloro che si occupano di arte e cultura.

Uno dei quartieri più interessanti, a questo proposito, è il Beaubourg, sulla riva sinistra della Senna. Qui si trovano il Forum des Halles, un complesso che ospita alcuni centri culturali e artistici, e il Centre Pompidou, in cui hanno sede un’importante raccolta d’arte e un centro di design industriale. La piazza e le strade intorno sono piene di gente: turisti e passanti che si fermano a osservare le esibizioni di mimi artisti di strada.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO