Il significato del numero 7

Anticamente i Saggi attribuivano un’alta idea di perfezione al Settenario; gli antichi Greci lo chiamavano soptas o Venerabile. Cicerone, iniziato alla scienza dei numeri, assicura nel «Sogno di Scipione» che non c’è quasi alcuna cosa, di cui questo numero non sia la radice. Macrobio è dello stesso avviso, perché nella filosofia numerica il numero 7 era considerato come nodo, legame delle cose. Questo numero simboleggia il grado di Maestro che nella primitiva Massoneria raccoglieva tutte le cognizioni che potevano giovare al genere umano. Secondo il «Timeo» di Platone, l’origine dell’anima del mondo è rinchiusa nel 7. I pianeti erano in numero di 7, la luna, che occupava il 7° posto in queste sfere, era sottomessa all’influsso del 7° numero; la sua rivoluzione si compie in 28 giorni, totale della addizione dei primi sette numeri; essa offre quattro principali fasi di 7 giorni ciascuna. Anche l’Oceano cede alla potenza del numero 7, perché prova, nell’innalzamento e nell’abbassamento delle sue acque, l’influenza delle fasi della luna. Dal settenario sono regolate le serie della vita umana: il fanciullo può vivere di sette mesi; dopo sette volte 7 giorni esso guarda fisso gli oggetti; a sette mesi comincia la sua prima dentizione; a 7 anni, l’età della ragione, i suoi denti sono rimpiazzati da altri; a 14 anni (due volte 7), entra nella pubertà; a 21 anni (3 volte 7) egli raggiunge la maggiore età legale o convenzionale, è interamente fatto, ed è in diritto di credersi un uomo; a 35 anni (5 volte 7) egli è nella pienezza della sua forza muscolare; a 49 anni (7 volte 7) egli raggiunge il limite del suo sviluppo intellettuale, ma a 63 anni (9 volte 7) c’è il fatale anno climaterico, che uccide tante brave persone, che sarebbero disposte a vivere più a lungo. L’uomo conta 7 organi interni: la lingua, il cuore, il polmone, il fegato, la milza, e due reni; 7 sostanze formano lo spessore del corpo, dal centro alla superficie: il midollo, le ossa, le vene, le arterie, i nervi, la carne e la pelle. L’uomo ha 7 mezzi per sentire: la bocca, gli occhi, le narici, gli orecchi; infine i movimenti esteriori del corpo umano sono 7: esso va in avanti, indietro, sulla destra, sulla sinistra, verso l’alto, verso il basso, intorno sé stesso; ha 7 delizie della vita, la salute, il riposo e i cinque sensi, quattro dei quali hanno nella testa la loro sede di funzionamento; sette passioni, utili, quando siano moderate, e mortali, quando vengano usate senza restrizione.

Il Sette, nella creazione delle cose per forza dei numeri, era il numero architettonico per eccellenza, il numero del Demiurgo, di Minerva; doveva, per conseguenza divenire il numero sacro della Maestranza massonica.

Rating: 4.0. From 4 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
3
loading...

LASCIA UN COMMENTO