Il libro di Pablo Ayo sulle razze aliene

Quest’oggi accennerò del libro “Razze Aliene” di Pablo Ayo, che ho trovato interessante. Devo essere sincero, all’inizio ero un po’ scettico poiché già di mio cerco informazioni riguardo UFO e alieni da qualche annetto, quindi non pensavo di trovare novità. E invece mi devo ricredere perché nel suo piccolo libro, Pablo Ayo descrive alcune razze aliene di cui non avevo mai sentito parlare. Nel suo libro identifica 36 razze, ma accenna anche di alcune tecnologie aliene come le clonazioni e le abduction.

In realtà il libro essendo di 80 pagine è abbastanza scorrevole quindi non posso dirvi più di tanto, considerando poi che sono presenti molte illustrazioni. Però in compenso potrei almeno inserire i vari nomi delle razze aliene.

La descrizione delle razze parte dai Grigi, e ne identifica 8 diverse specie, di alcune di queste non ne avevo mai sentito parlare. Beh, per esempio Pablo Ayo sostiene che la foto del famoso EBE di cui ho inserito diverse immagini in questo sito (le ultime sul Progetto Serpo) è falsa.

Ed è anche vero che non ho mai detto il contrario, come d’altra parte, tutta l’informazione contenuta in questo sito riguardo le razze aliene. Cerco semplicemente di selezionare le notizie o documenti più interessanti (per me) e non mi preoccupo di giudicarle troppo perché come ho già detto più volte non do mai nulla per scontato. So anche che Pablo Ayo oltre ad essere un ricercatore, è un docente di informatica quindi saprà il fatto suo, però fino a prova contraria quando si afferma che una foto è un falso bisogna anche dimostrarlo. Ad ogni modo, non ho alcuna intenzione di provocarlo (sto pubblicizzando un suo libro) ma la foto (presa da un video) che ritrae un presunto EBE per quanto possa essere “fantastica” non mi ha mai dato l’impressione che fosse un falso, ma chiaramente potrei sbagliarmi.

La verità è che non frequento forum di ufologia perché nella maggior parte dei casi, se sei in cerca di qualche risposta, da un forum (quelli che ho visto io) ne esci più confuso di prima. La regola numero uno di questi forum è trovare il metodo di ridicolizzare una qualsiasi informazione. Chiaramente non sto dicendo che dovrebbero considerare ogni video, immagine, o informazione vera. Però si tende a ridicolizzare un po’ troppo facilmente. Ad esempio non sta scritto da nessuna parte che se un disco volante, o presunta creatura aliena siano riproducibili in laboratorio o tramite un qualche software, dimostra che quelle immagini o informazioni siano false. Io potrei benissimo essere in grado di riprodurre un alieno perché esperto di effetti speciali, oppure potrei essere in grado di ricostruire nei minimi dettagli un disco volante perché esperto di software di disegno 3D, ma questo non toglie che esistano veramente certe creature o dischi volanti.

Voglio dire, secondo voi tutti quei mezzi segreti militari che hanno creato, dei quali alcuni molto simili a dischi volanti, come li hanno costruiti? Qualcuno si è sognato un disco volante e l’ha creato? Anche se l’avesse sognato, da qualche parte lo deve pur aver visto.

Chiamatemi strano ma credo che tutte le dee geniali nascono da una sorta di ricordo, una connessione con l’Universo, una vita precedente, un essere che ci mostra nei sogni una bella idea, o qualcuno che ce li mostra da vivo. Personalmente ho sognato più volte degli strani strumenti mai visti prima d’ora, e talmente sono strani che non sono in grado di disegnarli, ci ho provato ma con pochi risultati. Eppure c’era qualcuno che mi spiegava come utilizzarli, non è strano?

Credo che se al mio posto ci fosse stato un fisico o un matematico, sarebbe stato in grado di partire da un progetto di “qualcosa” di nuovo. Invece io mi sono ritrovato in mezzo a dei ricordi in questo caso inerenti ad un qualche futuro, per me senza alcun senso. Questa cosa mi sarà capitata “almeno” 3 volte, come sogno ambienti del passato, mi capita anche di sognare luoghi di un qualche futuro. Certo non mi capitano spesso (questi sogni), magari una o due volte l’anno, però avviene.

Quindi approvo pienamente il discorso che fa Pablo Ayo quando sostiene che forse gli ufologi di vecchia scuola dovrebbero aprire la loro mente. D’altra parte il tempo in questo pianeta scorre molto velocemente trasformando la nostra realtà. Alcuni fisici, come ad esempio il Dr. Malanga (ma non è l’unico) sostengono che i responsabili di tutti questi avvistamenti siamo noi, perché abbiamo preso coscienza dell’esistenza di questo fenomeno, e addirittura siamo noi a trasformare questi mezzi alieni modernizzandoli (in parole molto povere).

Pensate per un attimo se veramente esiste la tecnologia che permette di viaggiare nel tempo. Che non è da escludere perché esisterebbero un’infinità di civiltà nell’Universo e molte di queste potrebbero benissimo essere centinaia di migliaia di anni, molto più evolute tecnologicamente di noi terrestri (o il contrario). Capite che se fosse vero, il futuro potrebbe essere cambiato in un batter d’occhi?

Prima ci mostrano i dischi volanti a forma di campana, poi ci mostrano i mezzi sigariformi, triangolari, sfere, etc., Ma ci pensate, e se fossimo noi stessi dal futuro? Wow! Meglio non pensarci, si rischia di diventar pazzi se ci mettiamo a considerare tutte le probabilità. Lasciamo fare questo lavoro a chi ama scervellarsi. 😉

Ma tornando al libro di Pablo Ayo, pare invece, che la foto dell’alieno Grigio sia autentica, o per lo meno non sono riusciti a dimostrare il contrario.


alieno grigio

Tornando ai Grigi, sul libro troverete la descrizione dei seguenti alieni:

  • Grigio classico, noto anche come Midri
  • Del Grigio EBE di Serpo (non dice che proviene da Zeta Reticuli)
  • Del Grigio di Zeta Reticuli
  • Grigio a 6 dita
  • Grigio Alto
  • Grigio Bianco
  • Grigio Bruno
  • Grigio Orange

Descrive poi 8 diverse specie di Nordici:

  • Nordici Pleiadiani
  • Nordici Shirian
  • Nordici a 6 dita
  • Nordici Larian
  • Alti Bianchi
  • Spettri Bianchi
  • Velariani
  • Nordici Orange

Inserisce i Rettiloidi e altre specie come gli Insettoidi insieme, per un totale di 8 razze:

  • Rettiliani Operai
  • Dinoidi o Sauriani
  • Dracoidi
  • Tartarugoidi
  • Gli Anfibi
  • Uomini Pesce
  • Mantidi
  • Cavallette

Poi Pablo Ayo nel suo libro parla di diverse razze aliene. Tra l’altro qui tira in ballo, fra i vari argomenti, le famose storie che si raccontano sugli esseri Blu che probabilmente vivevano sulla Terra tanti anni fa. (leggetevelo 😉 )

Allora, qui elenca e descrive:

  • Medici
  • Orientali
  • Jawa
  • Esploratori Siriani
  • Siriani Grigi
  • Compilatori
  • Meditativi
  • Blu

La seguente foto fu pubblicata dal Weekly Word News nel 1993. Lei è Amy una bambina aliena sopravvissuta allo schianto di un disco volante precipitato nel 1987 negli Stati Uniti. Pare che a bordo erano presenti altre 4 creature adulte. La bambina fu portata in uno stabilimento segreto, e a soli 6 anni aveva un QI di 190. Chiaramente non si sa molto a riguardo, ma lo stesso Pablo Ayo la inserisce nel suo libro dedicato alle razze aliene.

amy-la-bimba-aliena

Infine, conclude la carrellata di razze aliene parlando dei diversi Men in Black, che sarebbero poi 4 specie differenti che non elencherò.

Nella parte finale del libro discuterà appunto sulla tecnologia aliena, orbs, abduction, e clonazione.

Avrei voluto inserire qualche paragrafo in più ma vi toglierei il gusto di leggerlo. Secondo me piacerà agli appassionati di razze aliene.

Bene, chiudo questa recensione inserendo i link di due suoi libri (UNO Editori):

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO