Diario di una bimba di 5 anni che vede gli spiriti

Quello che leggerete di seguito è una testimonianza di una bambina di soli 5 anni che nel suo diario parlava della sua amica Lisa con la quale passava la maggior parte del tempo insieme. Fin qui sembrerebbe tutto normale ma in realtà questa Lisa di cui parla ai genitori e nel suo diario, in realtà non esiste, o meglio, nessuno la vede a parte lei.

Tutti noi siamo consapevoli del fatto che molti bambini raccontano di giocare con un loro amico immaginario. Non necessariamente giocano con i loro “amici” immaginari, a volte li vedono e basta, senza alcuna interazione. Tant’è vero che può capitare di vedere un bimbo piccolissimo magari di 2-3 anni che fa delle facce strane senza alcuna apparente ragione. Così si potrà osservare un bambino che sorride guardando il nulla, mentre altri si spaventano o si sorprendono nel vedere “probabilmente” un viso nuovo.

Un amico mi raccontò una volta che il più piccolo dei suoi figli, il maschietto, a volte si lanciava nel buio sorridendo come se stesse giocando con qualcuno, non vi dico la paranoia che avevano questi due genitori. Si parla di un bimbo di credo 3 anni, camminava e correva abbastanza bene, e i genitori sono le classiche persone che amano guardare i film horror facendo credere che non provano alcun timore, poi però quando capitano certi fenomeni “paranormali” se la fanno sotto. 😉

Ho notato che la maggior parte delle persone ama guardare i film dell’orrore perché non ci credono. Fanno tanto i coraggiosi perché sono consapevoli che si tratta di un film, quando poi accadono nelle loro case fenomeni conosciuti come “poltergeist” allora cambiano idea. Poi ovviamente ci sono le persone che amano l’horror e alcuni di questi credono anche nell’esistenza degli spiriti.

Ad ogni modo, quando una persona crede realmente nell’esistenza di certe presenze, non si mette a guardare con gusto alcuni di questi film, poiché non li vede come film ma come possibili realtà. E solitamente un medium, sensitivo cerca di tenere alla larga le energie negative per il bene di se stesso e degli altri.

Bambini che vedono oltre..

Questi bambini (i bambini) hanno la facoltà di percepire energie che non fanno parte della nostra dimensione, o per lo meno sembra che ad una certa età per qualche ragione l’essere umano perde o atrofizza certe facoltà. Probabilmente il nostro cervello pone certe barriere per un meccanismo di difesa, non lo so, forse la colpa sta nell’aria che respiriamo e del cibo che mangiamo, boh! Potremmo supporre qualsiasi cosa, ma la verità è che non sappiamo cosa accade, e per quale motivo.

Per gli scettici si tratta di pura fantasia, beh, non importa saranno pur liberi di pensarla in questo modo.

Però sono sicuro che molti di voi avranno sentito parlare almeno una volta di bambini che vedono amichetti immaginari o semplicemente vedono altri esseri senza interagire.

Posso affermare di aver visto almeno 3 volte da bambino quelli che la TV ama tanto chiamare fantasmi. La mia esperienza però non prevede interazioni. Per qualche ragione da bimbo ho visto (per quello che mi ricordo) 3 esseri, in circostanze diverse, di cui solo 1 mi guardava sorridendomi (è durato tutto pochi minuti, credo al massimo 5), gli altri due da quel che ho potuto vedere non si accorsero nemmeno che ero in grado di vederli poiché non mi guardavano, anzi erano girati su un lato. Aggiungo ancora che 1 di questi era un uomo molto alto dalle sembianze di un guerriero ma potrei anche sbagliarmi sono passati troppi anni, mentre gli altri due avevano poco di umano, uno, quello che mi sorrideva emetteva una luce molto chiara e riuscii ad intravedere giusto gli occhi e i lineamenti della bocca. Mentre l’altro non so proprio cosa fosse, emetteva una luce di un colore verdino chiaro ma non mi sembrava un uomo.


Comunque, per quanto possa sembrare strano sono sicuro al 200% di aver visto queste “presenze” anche se non so darmene una spiegazione. Essendo abbastanza preso per questi fenomeni “paranormali” a volte mi è capitato di chiedermi: “Perché non riesco più a vedere queste presenze, o almeno quello che sembrava un bimbo che mi salutava?” Mi sono chiesto per quale ragione mi è apparso sorridendomi come se mi conoscesse? Chi era, e cosa voleva dirmi? E perché non l’ho più visto? Forse era solo lo spirito/energia di un bambino defunto contento perché si è accorto che riuscivo a vederlo?

Sapete, è meglio lasciar perdere e non pensarci perché tanto non si arriva a nulla. Raramente accadono degli strani fenomeni nell’arco della nostra vita ai quali non siamo in grado di dare una spiegazione. E siccome non mi sono mai interessati gli aiuti degli “esperti”, rimarrà per me (come per tanti altri) un mistero irrisolto.

Badate che non sono l’unico, è un dato di fatto, molti bambini non raccontano certe cose io stesso tenevo certe visioni per me perché avevo paura di essere giudicato “malato” o magari solo deriso. Ma ci sono bambini che ricordano poi da grandi di aver visto figure angeliche, uomini con la barba, bambini, etc.

Ma passiamo al caso di questa bambina. Prima di iniziare mi sembra giusto dirvi che il sito che ha postato le immagini e raccontato la storia non ha inserito alcuna fonte verificabile. Tuttavia, a mio parere non è importante conoscere i dati della bambina anche perché va rispettata, e la foto della bambina potrebbe non corrispondere alla sua vera identità. Ad ogni modo, questa storia dà l’idea di ciò che provano alcuni bambini quando sono testimoni di certi strani fenomeni.

Diario di una bambina di 5 anni

Per un adulto la storia che racconta questa bambina del suo diario è da brivido. Tuttavia, dobbiamo pensare che i bambini a differenza degli adulti sono ancora puri quindi non giudicano come noi le persone che gli sono attorno. Ovviamente dipende tanto dall’educazione che gli viene data dai propri genitori, distinguere una cosa giusta da quella sbagliata, il bene dal male, etc.

Ma come la prendereste se la migliore amica di vostra figlia è invisibile ai vostri occhi?

Questa è la storia di una bambina di soli cinque anni, che ha descritto, con tanto di immagini nel suo diario, come trascorreva le sue normali giornate. Verrà mostrata l’immagine reale di ogni pagina accanto alla traduzione.

diario di lisa

  • Lei è Lisa, lei è mia amica. Mia madre e mio padre non possono vederla. Dicono che è il mio amico immaginario. Lisa è una buona amica.
  • Oggi ho provato a piantare un fiore nel cortile. Ho tentato di piantarlo vicino alla lettiera, ma Lisa ha detto che quello era il posto dove suo padre sta dormendo, così l’ho piantato in un vaso.
  • Lisa è a scuola con me. L’ho portata con me pe farla conoscere a tutti, ma la signorina Monroe si è arrabbiata perché non riesce a vederla. Lisa era triste, così si nascose il cancellino della lavagna.
  • Ieri era il mio compleanno. Mamma ha comprato la pizza, ma nessuno è venuto. Lisa ha detto che delle persone sono venute fino all’ingresso di casa mia, ma poi se ne sono andati. Però mi hanno lasciato i regali. Mi hanno regalato 3 Barbie, un paio di scarpe e cinque dollari. Io e Lisa abbiamo giocato con le Barbie.

Lisa amica defunta

  • La signorina Monroe non è venuta oggi, la nostra supplente è la signorina Digman. E’ molto carina, e ci lascia più tempo libero. Vorrei che la signorina Digman sia sempre la mia maestra.
  • Oggi Jonnathin Parker ha portato via i miei pastelli. L’insegnante non riesce a trovarli, così ha dovuto darmi i loro colori. Anche Lisa è venuta a scuola ma la signorina Digman non la vede. Lei mi ha detto che Lisa è reale.
  • Ieri, io Lisa abbiamo fatto una passeggiata, fino a quando la Luna si alzò. Papà si è arrabbiato e ha detto che Lisa è stupida ed è falsa, e lei scomparve. Oggi Lisa non è venuta a scuola, e la signorina Digman dice che la signorina Monroe non tornerà
  • Rating: 4.4. From 12 votes.
    Please wait...

    Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
    * Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

    1
    2
    loading...

6 COMMENTI

  1. Anche io vedo I miei defunti e anche quelli degli altri credo, alcuni sono persino confusi ma io li vedo e stanno sempre intorno al mio letto mentre dormo oppure nel bagno di fronte allo specchio

  2. Si credo in queste forme.Nella religione o credenza Thailandese esiste uno spirito chiamato Cuman uno spirito bambino .Mia figlia un giorno quando avrà avuto 3 anni chiamò la mamma che era l bagno a lavarsi i denti:Mamma vieni c’è quel bambino sul letto.Fatto vedere la bambolina che abbiamo in casa l’ha riconosciuto(ovviamente mia moglie è Thailandese) aveva subito capito.Che dire siamo sempre dire non è vero quello che non ci spieghiamo.Ho vissuto in Thailandia e di queste cose se ne sentono moltissime il popolo Thai fermamente crede.

  3. E’ molto interessante il fatto che la bambina abbia disegnato la sua amica Lisa senza piedi, come se fluttuase nell’aria. Del resto essendo eterea ma vera, Lisa non ha bisogno dei piedi. Sono convinto che la bambina abbia visto la sua amica; infatti l’età dell’innocenza permette il contatto con altre dimensioni che la maturità e la malizia degli adulti non consentono.

  4. Vicenda affascinante. In effetti potrebbe avere un proseguii; vedrò di informarmi più avanti, anche perché il padre sembrerebbe morto. In attesa di leggere altro su serpo 🙂

LASCIA UN COMMENTO