Elijah, il bambino di quattro anni con la capacità di comunicare con gli spiriti e vedere il futuro.

I bambini hanno sempre avuto un legame speciale con il soprannaturale, il problema è la difficoltà dell’adulto nel credere a ciò che ha da dire un bimbo. Non è una novità che i genitori spesso e volentieri non danno retta ai loro piccoli per vari motivi, ma a volte non lo si fa a posta, perché come tutti sappiamo i bambini quando iniziano a parlare lo fanno senza preoccuparsi (giustamente) se un genitore è impegnato o meno in una qualsiasi faccenda domestica, a volte però, può capitare che un bambino ci parli spontaneamente di strani eventi per lui reali ma per noi (quasi tutti la pensano in questo modo) non è altro che frutto della sua fantasia.

Molti ricercatori ritengono che soprattutto i bambini piccoli, sono più propensi a sperimentare fenomeni paranormali, perché non hanno ancora sviluppato i pregiudizi che molti adulti hanno nei confronti degli eventi inspiegabili. E’ un argomento tutt’altro che nuovo la controversa questione dei bambini e il loro collegamento con il paranormale (Il collegamento psichico tra i bambini e il paranormale o amici immaginari dei bambini, e collegamenti reali con l’aldilà).

Alcuni sostengono che i bambini hanno questa capacità perché non hanno ancora creato i propri filtri di sentimenti ed esperienze che la maggior parte della società considera irrazionale e anormale.

Le cause potrebbero essere molte, le loro giovani menti sono ricettive a fenomeni paranormali come la visione di fantasmi, o esperienze di pre-morte, e premonizioni. Secondo alcuni il bambino con il passare degli anni perde queste doti e, a seconda degli insegnamenti ricevuti potrebbe perderli del tutto prima dei 10 anni. Che non centri la regola del 7, cioè che ogni 7 anni l’uomo subisce un cambiamento, a volte anche radicale?

Ci sono adulti che raccontano di aver vissuto strane esperienze da piccoli, visioni di esseri di aspetto umano e non, ma la maggior parte delle persone certe vicende preferisce tenersele per se. Altri ancora ricordano di aver vissuto un’esperienza OBE (out-of-body experience – esperienze extracorporee) o quello strano fenomeno conosciuto come paralisi del sonno.

Poi ci sono altri casi, come la storia che segue, di bambini che parlano con gli spiriti o che ricordano di vite passate.

E’ passato quasi un anno, era metà del 2013 quando girava la notizia sul web, ricordo che anche io scrissi un piccolo articoletto, di Jadon Billington e sua sorella Lucia, due bambini che riuscivano a comunicare con ben 10 spiriti. Ora, arriva la notizia di un bambino di quattro anni che ha apparentemente abilità psichiche che consentono di comunicare con il passato e prevedere il futuro.

Elijah il bambino che comunica con gli spiriti

elijia il bambino che parla con gl spiriti
Il piccolo Elijia con la sua famiglia

Elijah Howell, vive con i suoi genitori, Heather e Greg Howell in Naples, Florida. Secondo i genitori il loro figlio possiede abilità psichiche che gli permisero di prevedere l’aborto spontaneo di sua madre e i successivi due gemelli che sono arrivati dopo. I media chiamano Elijah il vero “Cole Sear” il bambino del film “Il Sesto Senso”.


Heather e Greg Howell hanno spiegato ai media di aver notato un comportamento insolito sul loro figlio dalla più tenera età. Elijah ha iniziato a parlare a dieci mesi e afferma di aver parlato con i nonni defunti, oltre ad aver la capacità di vedere nel futuro. Molte persone potrebbero pensare che sia solo un apprezzamento esagerato dei genitori, ma pare che un esperto psichico abbia confermato le sue capacità soprannaturali.

Un esempio delle sue capacità al di là del razionale è il caso accaduto a sua madre Heather di 40 anni:

“Quando ero incinta Elijah mi disse: “Mamma, il bambino sta per andare con Dio”. Io rimasi di pietra e gli dissi di non provare mai più a dire cose del genere. Ma purtroppo un paio di giorni dopo ho abortito e lui continuava ad accarezzarmi affermando che sarebbe andato tutto bene. Qualche tempo dopo mi disse: “Non ti preoccupare mamma, avrai due bambini e saranno maschi”, la prima cosa che pensai fu che voleva un fratellino. Ma incredibilmente anche questa volta mio figlio non si sbagliava perché qualche mese più tardi i medici mi confermarono che ero rimasta incinta di due gemelli, ed erano maschi”.

Senza perdere altro tempo Heather e Greg contattarono l’esperta medium Denise Lescano per determinare se Elijah aveva veramente questa dote di vedere nel futuro. Così Denise fece una sua visita alla famiglia, cercando di mettersi in contatto con i nonni defunti di Heather.

Denise ha scoperto che la madre di Heather, la nonna di Elijah, è stata colei che ha consegnato il messaggio al bambino riguardo l’aborto spontaneo e la nascita dei gemelli.

Denise afferma: “Eljiah mostra tutti i segni di essere un grande talento, che possiede doti che gli permettono di connettersi con il mondo spirituale. Conserva un forte ricordo di aver già vissuto e parla in maniera serena di altre sue vecchie vite passate”.

Denise insegnò a Heather e Greg come “gestire” le interazioni del loro figlio bambino con il suo mondo spirituale.

Heather ha dichiarato ai media di sentirsi molto più tranquilla dopo la visita di Denise, la quale ha insegnato a lei ed il suo partner tutto quello di cui avevano bisogno. E che non avranno mai abbastanza parole per poterla ringraziare per tutto quello che ha condiviso con loro.

Denise Lescano ha riconosciuto la capacità psichiche di Elijah, e afferma che è molto importante che i genitori siano presenti e comprendano i bambini che hanno questi doni. Denise è una medium riconosciuta da molti anni e lavora con la polizia per risolvere crimini e casi di persone scomparse. Ma ciò che ha fatto davvero Denise è l’essere stata in sintonia con il piccolo Elijah, poiché è noto che molti bambini nati con questa capacità insolita, vivano con genitori che purtroppo non li seguono abbastanza per via di una società che quasi ci obbliga a non credere in certi fenomeni, anzi molte volte ci si rivolge ingenuamente agli psicologi che potrebbero anche compromettere l’infanzia del bambino non compreso.

Rating: 4.9. From 8 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO