Misteri: La Zona del Silenzio

Probabilmente ne avrai già sentito parlare, ad ogni modo, nel nord del Messico, esiste un luogo chiamato dagli abitanti Zona del Silenzio, vicino alla città di Ceballos. La regione confina con gli stati di Coahuila, Chihuahua e Durango e copre una superficie di 50 km di diametro. È una zona desertica dove prevalgono rocce e sabbia, tuttavia molte persone lo trovano un luogo, misterioso, unico ed estremamente interessante, tale da l’aver suscitato interesse negli studiosi di tutto il mondo.

Strani fenomeni – La Zona del Silenzio acquisisce una certa notorietà (da quel che ne sappiamo) nel 1930 quando Francisco de Sarabia mentre pilotava un aereo sorvolando la zona, afferma che ad un certo punto la radio smette di funzionare, e la strumentazione di bordo sembra essere impazzita.

Tale luogo prende il nome “Zona del Silencio” per via di una strana anomalia che taglia la trasmissione delle onde radio quando ci si trova all’interno di quest’ultima, creando una sorta di zona scura .. Proprio così, in questo posto nulla funziona come dovrebbe; cellulari, radio, televisioni e bussole si comportano in maniera anomala. Dopo un attento studio, si è constatato che la zona è completamente magnetizzata e le onde radio non possono diffondersi.

Grazie alle sue caratteristiche uniche, alcuni scienziati affermano che tale zona potrebbe essere il luogo ideale per stabilire una piattaforma di lancio per navi interplanetarie, centrali nucleari e centri di ricerca.

Un grande magnete – Un altro fenomeno che si verifica costantemente in questo territorio, è la grossa quantità di caduta di meteoriti rispetto ad altre zone del pianeta. In questo luogo sono presenti frammenti di meteoriti praticamente ovunque. Sembra che i corpi esterni vengano attratti da una grande calamita. Uno dei casi più strani avvenne nel luglio 1978, quando la US Air Force lancia un missile di prova da una base militare vicino Green Rive, nello Utah. Tale missile sarebbe dovuto cadere in una zona precisa del nel Nuovo Messico, ma finì per schiantarsi nella Zona del Silenzio (il missile trasportava piccoli contenitori di cobalto 57 “Co-57”, un elemento radioattivo). Pare che l’esercito americano impiegò diversi giorni prima di riuscire a rintracciarlo. Più tardi un team di ricercatori della US Air Force, con l’approvazione del governo messicano, si reca sul luogo dell’incidente e fa una scoperta inaspettata sulle proprietà di questa regione unica.

Il governo messicano decide così di costruire una struttura di ricerca con il principale obiettivo di studiare la vita animale e vegetale della regione. La ricerca suggerisce che qualcosa di anomalo avviene sicuramente in quel posto. Sono stati scoperti alti livelli di magnetite, ed è una zona calda per via dell’attività meteoritica. Inoltre pare si registrino alcune proprietà magnetiche insolite associate con i minerali nel terreno calcareo.

I ricercatori hanno cercato di determinare se il minerale magnetico è naturale o è il prodotto di contaminazione di migliaia o milioni di anni di bombardamento di meteoriti caduti nella regione. Se le proprietà magnetiche sono il risultato di cause naturali, questo potrebbe essere il motivo per la caduta di oggetti contenenti ferro che dallo spazio che vengono attratti in questo luogo remoto della Terra.

Inoltre, la fauna locale comprende animali sottoposti a mutazioni simili a quelli prodotti dalla radioattività, tarantole giganti, cactus viola, cì come le tartarughe del deserto e serpenti di dimensioni anomale.

anomalie zona del silenzio

Luci nel cielo – Sono decine gli avvistamenti segnalati che riguardano strane luci notturne nel cielo. Queste vengono associate ad oggetti non identificati (UFO) che sorvolerebbero la regione della Zona del Silenzio.

UFO zona del silenzio

Pare siano avvenuti incontri ravvicinati del quarto tipo, ci sono storie che raccontano di creature umanoidi identificate come un gruppo di 3 elementi composti da due uomini e una donna, tutti con capelli lunghi. Più persone avrebbero visto questi esseri, tant’è che molti turisti curiosi in cerca del contatto, o semplicemente di avvistamenti notturni in cielo si recano in quel luogo.


I casi segnalati – Una famiglia che vive da quelle parti, racconta di aver ricevuto visite regolari da parte di un trio misterioso di persone. Questi visitatori stranieri chiedono solo acqua, non hanno mai accettato del cibo o qualcos’altro. L’agricoltore insospettito dopo un po’ decide di chiedere la loro provenienza, e questi rispondono indicando il cielo.

Se erano davvero alieni, o qualcuno che si prese gioco della famiglia, non lo sapremo mai.

Un’altra delle strane storie del luogo, proviene da un ricercatore che si perde nel deserto. Egli racconta di aver visto un trio simile a quello descritto sopra, che cammina nel bel mezzo del nulla come se stessero cercando qualcosa.

Che dire poi del caso di Ernesto e Josefina Diaz (13 ottobre del 1975) i quali entrarono nella Zona del Silenzio alla ricerca di rocce rare e fossili marini che si possono trovare con relativa abbondanza nella regione. A bordo del loro pick-up nuovo di zecca, mentre svolgono la loro ricerca notano che una tempesta di sabbia si dirige nella loro direzione, quindi per evitare di finirci nel mezzo mettono i bagagli in macchina e vanno via in maniera abbastanza spedita. Tuttavia pare non siano stati abbastanza veloci per evitare la pioggia incessante. La strada si trasforma in men che non si dica, in una palude fangosa dove il veicolo rimane bloccato.

Ma accade qualcosa di imprevisto. Mentre la coppia fatica per tirar fuori il mezzo dal fango, due figure si avvicinavano. Erano due uomini molto alti con tanto di impermeabili e cappellini gialli. Questi si offrono per assisterli, aiutandoli a lasciare il sito. Fatto sta che i due spingono con forza il pick-up liberando finalmente la copia di ricercatori, ma quando questi ultimi si girano per ringraziarli, stranamente non c’erano più, erano svaniti nel nulla.

Un altro caso strano si è verificato nel novembre 1978, quando il giornalista Luis Ramirez Reyes visita la Zona del Silenzio, per un reportage sui fenomeni bizzarri, anomalie, e gli strani racconti degli abitanti del posto.

Ramirez e il suo fotografo guidano più per intuizione che per conoscenza del territorio. Improvvisamente, il giornalista nota la presenza di tre uomini che camminano verso di loro. Sperando che questi uomini possano essere in grado di aiutarli ad indicare la direzione giusta, Ramirez suggerisce al suo compagno alla guida di rallentare per chiedere informazioni. Tuttavia, il conducente gli passa davanti come se nulla fosse, Luis dice di fermarsi e scende per parlare con queste persone chiedendo se avessero visto un altro veicolo (i suoi colleghi) passare da quelle parti, ma loro rispondono negativamente. La cosa strana di questa faccenda è che il giornalista scopre poco dopo che l’autista non ha visto nulla, in pratica quegli uomini con cui dice di aver parlato li ha visti solo lui.

Questione di allineamenti – Che sia un caso o meno, non ci è dato a sapere, tuttavia stranamente la Zona del Silenzio si trova geograficamente a nord del Tropico del Cancro e condivide la stessa latitudine sud del parallelo 30 come le Piramidi d’Egitto, le città sante del Tibet, il Triangolo delle Bermuda e il Triangolo del Drago.

allineamento zona del silenzio

Gli scienziati del centro di ricerca messicano hanno battezzato la regione con il nome Mar Thetys, poiché milioni di anni fa questa zona si trovava sul fondo dell’oceano. Le antichissime rovine della Zona del Silenzio sono un altro enigma inquietante. Gli archeologi non sono stati in grado di determinare la loro età, ma senza dubbio costituivano un antico osservatorio astronomico che risale a chissà quanti migliaia di anni.

Alcuni credono che la zona sia un campo magnetico che fa parte di un grosso portale, un punto dove tale energia si concentra.

Rating: 4.0. From 3 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...

LASCIA UN COMMENTO