Misteri della Bibbia: Sacrifici umani, angeli e Illuminati

Eravamo rimasti a Noè che costruiva l’arca sotto comandamento di Dio il quale salvò lui tutta la sua famiglia composta da 3 figli con le rispettive mogli compresa quella di Noè e una coppia di quasi tutte le razze animali che in quei tempi si trovavano sulla Terra. Dio scatena il diluvio il quale sommerge il pianeta, secondo a quanto riferisce la Bibbia, l’acqua è così alta che sale al di sopra delle montagne più alte, di circa 6 metri, la Bibbia riporta 15 cubiti (un cubito ebraico equivaleva a 44,45 cm), e il pianeta rimane sommerso per 150 giorni.

arca noe

Dio benedice Noè e tutta la ciurma compresa di animali e li invita a moltiplicarsi e prendere possesso della Terra e si raccomanda loro di nutrirsi di tutto ciò che gli offre la Terra, ma guai a cibarsi di animali che contengano il sangue, una strana raccomandazione no?

– Tutti gli esseri che si muovon sulla Terra, al pari di tutti i pesci del mare, sono rimessi in mano vostra; tutto quel che si muove e vive, sarà vostro cibo (non saranno contenti gli animalisti); tutto io v’ho consegnato, al pari dell’erbe verdeggianti; salvo che non mangerete carne contenente sangue. Perché io richiederò il sangue e la vostra a qualsiasi animale; ed all’uomo, all’uomo ed al suo fratello richiederò la vita dll’uomo. Chiunque versi sangue umano, sarà versato sangue di lui, perché l’uomo è stato fatto ad immagine di Dio.

Anche se questa parte non è molto chiara si potrebbe tradurre così: Mangiare la carne al sangue è peccato, e uccidere un uomo significava mancare di rispetto verso il lavoro di Dio riguardo la creazione. Traduciamola così senza complicarci la vita.

Un altra frase interessante pronunciata da Dio è quella che riguarda il patto con Noè e tutti i sopravvissuti al diluvio.

– Stabilirò con voi il mio patto, e mai più saranno uccisi tutti i viventi dalle acque del diluvio, nè vi sarà quind’innanzi diluvio che sconvolga la Terra.

Perciò non preoccupatevi, i catastrofisti si sbagliano se pensano che un giorno la Terra subirà un altro cataclisma simile al diluvio descritto nella Bibbia, Dio ha promesso che non avverrà più… ;O) (“Dio non scatenerà mai più una catastrofe del genere”, l’uomo non si sa….)

Una curiosità che riguarda a questo famoso patto con Dio e la compagnia di Noè. Pare che l’arcobaleno appaia nei cieli per ricordarci di questa promessa che il Signore Dio ha fatto più precisamente con il nostro pianeta, quindi se vedi un arcobaleno vuol dire che rientra tutto nella norma, quella pioggia doveva cadere a fin di bene.

– Disse ancora Dio: “Ecco il segnale d’alleanza ch’io stabilisco fra me e voi ed ogni essere vivente che sia per essere tra voi, in tutte le generazioni future: porrò nelle nubi il mio arco, e sarà segno d’alleanza fra me e la Terra”.

Vado avanti di parecchio anche se ci sarebbero tanti avvenimenti curiosi da commentare. Circa 300 anni dopo il diluvio muore Noè ma la sua generazione va avanti, fino ad arrivare ad un uomo importante per la Bibbia; Abramo, il quale è seguito e benedetto da Dio.

E’ descritto anche che Abramo un giorno vede 3 uomini di Dio e lui si offre di lavargli i piedi etc etc, già questi 3 uomini di Dio fanno riflettere. Abramo li vede come Dei, e poi più avanti verrà utilizzata la parola angeli.

Ma accade qualcosa di strano leggendo la Bibbia, Dio chiede ad Abramo di sacrificare suo figlio Isacco per metterlo alla prova e lui fa tutto ciò che gli viene chiesto, cioè di recarsi su un monte che lui gli mostrerà durante il cammino. Ma fortunatamente Dio lo ferma in tempo facendosi offrire un ariete, che si trova da quelle parti dietro un cespuglio, in cambio della sua vita e lo benedice per la sua fedeltà.

sacrificio di isacco


 

Nella Bibbia è scritto che Abramo chiama il monte: “Il Signore vede” – Onde anc’oggi si suol dire: “Sul monte il Signore vedrà”.

Questo racconto ha forse ispirato gli Illuminati?

Questa frase non vi ricorda niente? a me viene in mente un triangolo con un occhio, ma forse è solo coincidenza (Zeus ti vede, Dio ti vede, Illuminati), il sacrificio di un bambino?

monte-occhio

Anche qui non è chiaro perché viene fuori l’angelo del Signore. Ogni tanto salta fuori un angelo. Chi sono questi angeli? Esseri celesti spirituali o umani non terrestri?non lo sapremo mai. Prima viene scritto che è Dio a comandare ad Abramo il sacrificio ma poi si rivela un angelo al suo posto.

– L’angelo del Signore chiamò poi per la seconda volta Abramo dal cielo, dicendo: “Su me medesimo ho giurato, dice il Signore: – Poichè hai fatto questo, senza riguardare all’unico figlio tuo, per me, io ti benedirò, e moltiplicherò la tua discendenza come le stelle del cielo, e come l’arena che è sul lido del mare; la tua stirpe terrà le porte dei suoi nemici, e nella tua discendenza saranno benedetti tutti i popoli della Terra, perché hai obbedito alla mia voce”.

Una benedizione simile la riceve anche Giacobbe, figlio di Isacco.
La Bibbia dedica parecchie pagine della Genesi a Giacobbe, il quale ne combina tante, ma per non ammazzarci di noia andiamo a seguire solo un fatto strano.

Giacobbe lotta con l’angelo. Ditemi voi se non vi sembra strano che un uomo lotti con un angelo? Ci si convince sempre più che questi angeli sono più umani di quel che si crede, anche se vivono da un altra parte, su in cielo..

– Ed ecco, un uomo lottò con lui sino al giorno. Il quale, vedendo di non poterlo vincere, lo toccò nel nervo d’una coscia, e subito vi restò senza forza. Poi gli disse: “Lasciami andare, che è già l’aurora”. Rispose Giacobbe: “Non ti lascerò andare, se non mi benedirai”. Disse allora quell’uomo (stranamente viene poi descritto come un uomo, non un angelo): “Qual’è il tuo nome?”. Rispose: “Giacobbe”. Ma quegli: “Il tuo nome non sarà più Giacobbe, ma Israele; che se fosti forte lottando con Dio, quanto più avrai vittoria lottando con gli uomini?….

Giacobbe Lotta AngeloRappresentazione della lotta tra Giacobbe e l’angelo, che quì è rappresentato con le ali, ma nella Bibbia non c’è scritto che è un uomo con le ali

Certo che questo Giacobbe doveva avere una forza allucinante per stancare un angelo no? Questo angelo si lamenta perché è in ritardo e vuole tornare nel suo mondo o da Dio, poi lo tocca nella coscia e da quel giorno, è scritto nella Bibbia, Giacobbe cammina zoppo.

Da precisare che Giacobbe viene già benedetto da Dio in precedenza infatti è molto fortunato da quel momento, ma lui vuole di nuovo essere benedetto. Sembra che questa benedizione era molto importante in quei tempi, tanto che tutte le persone che sapevano che era stato benedetto lo rispettavano, come se fosse un prescelto.

Quindi per concludere, gli angeli appaiono solo in alcuni momenti perché mandati da Dio, non vengono descritti con le ali, ma come uomini di Dio. Ricordate i famosi uomini di Dio che si riprodussero con le belle donne della Terra, i giganti?? Beh, sono sempre loro, l’unico cambiamento è che Dio non viene più di persona sulla Terra, come promise in precedenza a Noè ma al suo posto vengono gli angeli.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO