Misteri: Dimensione dello spirito ed evoluzione secondo Matias

Dimensione dello spirito ed evoluzione secondo Matias

Ragazzo Indaco Matias De Stefano – Ater Tumti (3/8)

L’Evoluzione

– L’evoluzione è parte della storia dell’anima, ed è necessaria agli esseri spirituali per poter fare pratica nel mondo fisico. Avviene mediante diversi passaggi, che sono necessari per consentirci di proseguire per la nostra strada.

Ci sono differenti tipi di reincarnazione, noi conosciamo maggiormente quella umana, ma in realtà le differenti reincarnazioni iniziano a livello energetico. E’ un processo che lo spirito comincia a praticarlo con l’energia, per poi incarnarsi in quella che si conosce come anima. Dovrà prima adattarsi alla fisionomia dell’anima imparando a manipolare quello che possiamo chiamare un essere animico, dopo di che, comincerà a lavorare sulle incarnazioni a livello molecolare e gassoso.

Energia: La prima cosa che dobbiamo provare come spirito per incarnarci, è il “meno denso”, questo processo ci servirà per poterci adattare ad un anima.

Gas: La densificazione dell’energia ci permette di comprendere la fluidità delle cose più fisiche dentro il mondo denso.

Minerale: La massima densificazione ci aiuta a comprendere come ci si sente nella materia, in questo modo riconosceremo i nostri limiti nel mondo fisico.

Vegetale: Le piante ci aiutano a comprendere la canalizzazione della luce divina e l’impiego sulla Terra. Per questo dovremmo praticare il processo di fotosintesi per un lungo periodo, così da poterlo integrare giorno per giorno.

Animale: Gli esseri animali ci aiutano a comprendere il nostro movimento e il controllo sul nostro corpo, prendendo decisioni, sviluppando l’istinto, l’interazione con gli altri esseri e la comunicazione.

Animale razionale: L’animale razionale ci permette di praticare la spiritualità, la meditazione attraverso azioni creative, la cultura e il sentimento della famiglia.

Essere umano: Questo è il momento di imparare, dopo aver trascorso circa 70 vite sull’unificazione tra gli interrinali e i divini, tenendo conto di tutto quello che si è appreso durante questo processo [interrenale detto così non ha molto senso, sicuramente vorrà intendere il passaggio che avviene dall’essere un divino, “energia”, ad un essere “umano” adattato al pianeta]. Questo è l’ultimo livello fisico.

* Sarò sincero, ho letto parecchi libri riguardo lo spiritismo, la canalizzazione etc.. Da quel che ricordo, mai nessuno “spirito” contattato, sia che si trattasse di uno spirito evoluto o meno, ha mai accennato che la re-incarnazione comprende, incarnarsi in una pietra (minerale), albero (pianta), animale, animale razionale (uomo delle caverne) e infine uomo. Se poi si vuole credere ciecamente ad una religione, l’unica che ne parla, è quella induista (che io sappia), ma personalmente non credo che esista una religione affidabile al 100 per cento, sono sempre stato dell’idea che tutte le religioni sono tanto vere, quanto false, sono servite, e servono, per determinati scopi. Quindi, non riesco a considerare una religione, “la religione”, e qui potrei andare avanti spiegando le varie motivazioni, ma preferisco evitare, qualcuno potrebbe offendersi. 😉 D’altra parte, se analizziamo il processo che c’è stato appena spiegato, non sarebbe poi così assurdo. Dobbiamo considerare che gli spiriti che si sono espressi mediante canalizzazioni o evocazioni (prendendo riferimento da alcuni libri), hanno semplicemente parlato dell’esistenza della re-incarnazione, in questo e in altri mondi. Da quel che dicono, durante il nostro lungo percorso di re-incarnazioni (necessario per evolverci), non possiamo tornare indietro come ad esempio afferma l’induismo. In altre parole se sei un uomo/donna non puoi reincarnarti in animale, perché quello, è un livello più basso della tua evoluzione e non è possibile per uno spirito retrocedere nella propria evoluzione. Uno spirito potrà solo restare nella medesima evoluzione, o salire di un gradino. Tuttavia, lo spirito errante (lo chiamo errante solo per fare l’esempio) può momentaneamente entrare in un corpo di un animale o di qualsiasi altro essere vivente, per altri scopi. Ma questo non fa parte del processo della re-incarnazione. Per concludere, Matias ci sta spiegando il funzionamento della In-carnazione, che è più simile ad una trasformazione, dal principio, quindi dalla scintilla di Dio, all’incarnazione nella materia, quindi potrebbe avere un senso compiere tutti questi passaggi prima di entrare nel corpo di un uomo/donna.

Angeli ed Esseri della Settima Dimensione

– In questo livello l’evoluzione cambia. Qui si lavora al servizio del mondo fisico, utilizzando l’esperienza acquisita per potere guidare quelli che hanno bisogno della densità.

Dalla settima dimensione si inizia un altro tipo di evoluzione che è più eterica. Questo avviene quando gli esseri sono già passati dal livello fisico (hanno terminato questo ciclo), e quindi continuano il loro processo incarnandosi a livello esoterico, dovuto dal fatto che dovranno illuminare la propria materia e ascendere (quindi passare alla fase successiva di evoluzione) interiormente.

Quando uno ascende materialmente, comincia un altro processo evolutivo, dovuto dal fatto che il suo corpo si trasforma in luce. Quindi ora si occuperà di aiutare gli altri che si trovano ancora nella fase precedente, aiutandoli a comprendere il processo dell’illuminazione della materia. In questa dimensione rientrano Gesù, Budda, Maometto, e moltissimi altri che sono nati in altri tempi con questo scopo.

La loro evoluzione però, seguirà il suo percorso tentando di salire alla quindicesima dimensione, che comprenderà l’incorporazione di tutta questa essenza nelle differenti dimensioni per comprendere l’interazione dell’essenzialità.

Tutto questo processo in un mio testo lo chiamai “Lumina”, questo è il livello eterico per eccellenza, o luce pura. Questo processo è difficile da spiegare perché non corrisponde al nostro livello evolutivo e livello di dimensione. Per tanto, l’unica cosa che posso dire a riguardo è che esiste, ma non dobbiamo preoccuparcene.

Le Dimensioni

La prima dimensione che conosciamo è il punto di inerzia, è come tutti i puntini che vediamo nel cielo (il prana, o quello che i medici dicono che vediamo perché abbiamo la pressione alta, o a causa della circolazione del sangue degli occhi, i puntini che si osservano specialmente a cielo azzurro che si muovono in tutte le direzioni senza mai toccarsi), questi punti di luce che danno le forme e generano le cose.

La seconda dimensione è il procedimento di questi punti di luce, un qualcosa di visibile per noi. La seconda dimensione, sono le ombre che successivamente si moltiplicheranno in una direzione. Questo genera la vibrazione della terza dimensione.

La terza dimensione potremmo indicarla con la profondità, per capirci, e dove ci troviamo noi adesso. Questa dimensione si basa soprattutto sulla geometria. Mentre la seconda dimensione la possiamo interpretare con i disegni, quindi numerologia a livello matematico, la terza la possiamo interpretare con la geometria.

La quarta dimensione è la cosiddetta “geometria sacra”, che sarebbe l’applicazione della geometria in un livello vibrazionale. E’ un momento in cui la materia comincia a capire che non esiste né il tempo né lo spazio, ma esiste “qui” e “ora”.

La quinta dimensione va più in la della geometria sacra, perché comprende l’essenza di quest’ultima. Ogni blocco geometrico ne completa un altro formando un essere, il che significa che ognuno di noi, ne forma a sua volta un altro. Noi adesso, nella terza dimensione, nonostante possiamo avere la teoria che ci aiuta a comprenderla, non siamo in grado di poter fare un confronto.

La sesta dimensione è una processione di tutta la totalità delle cose esistenti dentro un livello di integrazione, come lo posso spiegare… La sesta dimensione è un livello dove tutto è possibile, è un livello dove si muove la mente di un autistico per esempio, è un livello dove ognuno genera la sua propria realtà, dove ognuno può generare la sua propria geometria.

La settima dimensione è l’integrazione di questa energia in luce pura, in questo luogo gli esseri non hanno più il viso e passano ad un livello cristico di vibrazione, simile alla decima dimensione. In questo piano possiamo trovare anche quelli che noi consideriamo come padri cosmici o extraterrestri delle Pleiadi, che sono esseri che a volte trasmutano da una dimensione all’altra facilmente. In questa dimensione è possibile fare questo.

Più in la della settima, i livelli sono difficili da comprendere per la mente umana, ad esempio l’undicesima dimensione è un livello dove tutto si muove come se fosse placenta. Tutta la vibrazione si muove come se fosse un navigare di energia che compone le cose.

– Nell’universo, gli arcangeli, i serafini, le guide, e tanti altri esseri di un certo grado di evoluzione compiono la funzione dei politici, sono quelli che si occupano dell’ordine del popolo, dei mondi, per facilitare l’economia, l’apprendimento e l’educazione. Si muovono per i mondi esclusivamente per occuparsi dei servizi comunitari e l’evoluzione. Gli esseri che si trovano più in alto a questa gerarchia, non necessariamente sono superiori.

Trovarsi in una posizione più alta non significa essere superiore, quello che cambia, è lo stato di vibrazione, ci si trova in un differente livello vibrazionale.

Ci sono esseri di quindicesima dimensione che nonostante tutto devono ancora apprendere cose della terza dimensione. Questo significa che non sono del tutto integrati, quindi non significa che sono superiori, sono semplicemente differenti.

Nell’universo esiste una gerarchia dimensionale che si muove in questa maniera (muove le mani indicando una salita graduale), ma questo avviene semplicemente per organizzare i modelli del funzionamento universale. In realtà tutto si muove nello stesso livello, questo significa che dove mi trovo io in questo momento, si muovono anche tutte le altre dimensioni allo stesso tempo, solo che la mia coscienza mi permette di vedere solo la terza. Adesso tutti noi ci stiamo proiettando nella quarta dimensione, che è quella che ti permette di vedere l’aura intorno ad un corpo. Questo passaggio non sarà né migliore, né peggiore.

– Nel cielo l’economia energetica è semplice. Si intende come passaggio di energia, o informazione nell’intercambio dell’essenza, i patti karmici, il prestito della storia, lo scambio energetico. Tutto avviene in un livello così sottile che è praticamente impercettibile. Gli esseri di luce plasmano l’economia nel mondo fisico, in modo che le anime possano muoversi e sopravvivere nell’interscambio e le necessità, mantenendo l’equilibro del dare e il ricevere. Tutto il sistema energetico si occuperà di non lasciare libero un solo spazio, se si “da” si deve “ricevere” immediatamente. Sia la politica che l’economia, sono meccanismi di movimento, che lavorando nel mondo fisico. Tuttavia, furono influenzati dalla confusione che crea la densità, trasformandosi in qualcosa di negativo e oscuro per l’umanità.

Ragazzo Indaco Matias De Stefano – Ater Tumti (4/8)

Il Bene e il Male

Quello che conosciamo come il male anche se in realtà non è così, può provenire da esseri che si trovano in dimensioni molto elevate, tipo la diciottesima, per esempio. In realtà questo non è male, è semplicemente un altro modo di operare, un altro sistema di evoluzione.

La luce lo fa attraverso l’amore, la libertà, il contenimento, il libero arbitrio e l’appoggio. E mette a disposizione molto, ma molto tempo, per potersi evolvere.

A differenza il “male” per come lo conosciamo, è l’altro sistema di evoluzione che non fa altro che accelerare il processo. Quindi l’oscurità lo fa attraverso la saggezza, limitazioni, ti mette alla prova, determinazione, confusione. In altre parole ti fa evolvere in maniera brusca, mettendo fretta, ad esempio; “Se non evolverete entro un anno, farò accadere una catastrofe!” Questa è la mentalità.

Quindi è un altro modo per far procedere i processi, ma siccome l’umano, non capisce le cose attraverso la moralità, non è un livello molto comprensibile sulla Terra. In realtà è solo un sistema più rapido, e molta gente lo preferisce.

Terza parte: La Storia Sconosciuta

A scuola ci insegnano che la storia comincia intorno all’anno 3.500 a.C. Quello che conosciamo della storia, lo sappiamo grazie alle persone che l’hanno trascritta nel tempo. Ma in verità le cose che pensavamo di conoscere, negli ultimi quarant’anni abbiamo scoperto che non corrispondono alla verità. Come possiamo credere allora, che gli storici sanno quello che successe prima del 3.000 a.C?

La Creazione

Dentro tutto questo processo dimensionale di evoluzione, si trova il processo storico della terza dimensione. Questo processo storico è cominciato da circa 6 miliardi di anni, però per gli umani è più recente, credo 30 milioni di anni.

Il processo della creazione dell’umanità, era già stato programmato dagli esseri che si dedicano a trasmutare l’informazione genetica e dell’evoluzione. Questi esseri sono quelli che noi chiamiamo “elementari”, o entità della natura. Questi esseri si dedicano a progettare tutte le figure che emanano, il livello di emanazione di Dio nel mondo fisico.

Possiamo dire che la teoria di Darwin è vera, solo che manca un dettaglio. Esistono molte razze in questo pianeta, animali, vegetali, e lo stesso essere umano, che non sono proprio di questo pianeta, in realtà siamo mutazioni o aggregati provenienti da altri pianeti. Tutti questi esseri sono stati portati qua per una necessità di evoluzione.

La storia dell’umanità comincia intorno al 24.000 a.C. In questa epoca sono stati generati i primi esseri di questo tipo, quelli che si conoscono come Adamo ed Eva, anche se in realtà Eva non fu la prima donna. Esistevano già esseri umani sulla Terra, loro non furono i primi, in realtà loro furono i primi prototipi umani che conosciamo, i più simili a noi.

Sono stati creati rapidamente perché vennero degli aggregati di un altro pianeta, che modificarono l’umano in quello che siamo ora. Perché lo fecero? Non è come pensano in molti, che l’umanità è stata creata dagli extraterrestri e non da Dio.

Faceva parte di un piano divino della creazione, un piano angelico, i quali erano in contatto con esseri della nona dimensione, che comunque si, è vero, si trattava di extraterrestri che potevano passare da un piano dimensionale all’altro attraverso la connessione spirituale degli angelici. Hanno seguito questo piano adattandolo alle necessità della cosmologia.

– Nella storia umana si diffuse una storia di cospirazione sia terrestre che extraterrestre, per il controllo di questo mondo così ricco e vario. Una storia nella quale presero parte i Rettiliani, i Rigeliani, gli Illuminati e tanti altri.

* Bene questo potrebbe confermare che il documento Blue Planet Project sia attendibile. In realtà ne parlano in tanti, ma hanno sempre generalizzato con “Rettiliani” e “Grigi”, e i famosi Illuminati, invece B.P.P. e Matias specificano la specie della costellazione di Rigel. Anche se nel documento si accaniscono di più con i Grigi Rigeliani. Li considerano la mela marcia dell’intero sistema di cospirazione.

Il pianeta Terra sta attraversando un cambio molto importante. Vennero alcune razze che non sono molto positive per i terrestri, come ad esempio i Rettiliani (minuto 04:40) che sono sempre stati negativi per noi e l’evoluzione della Terra. Quindi la Confederazione Galattica che sono esseri molto evoluti spiritualmente, di tipo angelici, progettarono per l’umanità che stava crescendo, una nuova umanità. Che si tratta appunto, dell’essere umano che tutti noi conosciamo (noi). Questo essere umano è una copia delle idee di emanazione eterica degli angeli sulla Terra, attraverso gli extraterrestri. E qui comincia un’altra storia…

La Storia dell’Umanità

– Il problema è che abbiamo dimenticato che la storia, come il tempo, è circolare. Questo significa che tutto si ripeterà in un periodo differente ma con gli stessi modelli. Tutta la storia non deve essere considerata come una lista di fatti che sono accaduti fino ad oggi, ma dovrebbe essere considerata come un complesso ordine mimetizzato, che ci indica gli errori che abbiamo commesso e che potremmo ripetere.

La storia è molto differente da quella che ci hanno insegnato a scuola, però sta cominciando a venire a galla. Il problema di tutta questa storia e che è molto sensazionalista, e questo è molto determinante. O così o niente, non ci sono altre opzioni.

Per quanto riguarda le cospirazioni, non è proprio come si pensa, non c’è bisogno di accanirsi su certe faccende. Dobbiamo capire che la storia umana è andata in questo modo, perché doveva andare in questo modo. Tutti i problemi generati sono stati creati, per permettere il cambio dell’umanità e l’evoluzione della coscienza. Il lavoro è specifico in un’area, la disciplina dell’umanità è influenzata dalla costellazione, dalle ere zodiacali che attraversiamo ogni 2.160 anni approssimativamente.

Le Ere

– La Terra come tutti sappiamo, gira intorno al Sole in circa 365 giorni. A sua volta il Sole gira attorno ad un altro sole molto più grande in circa 26.000 anni (* penso intenda il centro galattico). Come l’anno terrestre, anche in quello solare è presente l’equinozio, il solstizio e l’Era. Questi influiscono sui processi storici della Terra. L’anno stellare in cui stiamo transitando comincia approssimativamente nel 21.610 a.C. con l’Era del Capricorno.

I primi prototipi che furono generati sono stati i Lemuriani, che in realtà io chiamo Yomion, questi erano situati nell’Oceano Pacifico.

Tra le varie problematiche storiche si generò nell’Oceano Atlantico, quella che noi conosciamo come Atlantide, che io chiamo Eficylon (* probabilmente non si scrive così). Questo paese si estese per tutto l’Atlantico e generò molte civiltà e colonie, che aiutarono a organizzare il pianeta per mantenerlo in questa direzione conforme al Piano Cosmico.

Com’è stato possibile che qualcuno sia riuscito ad imparare a scrivere, da un giorno all’altro, in maniera così complessa?

Come hanno fatto gli antichi Egizi a costruire questi maestosi monumenti così spettacolari e complicati, utilizzando la matematica?

Come fu possibile che nel giro di pochi millenni siano esistiti, e venerati così tanti dèi?

Perché tutte le piramidi del mondo sono simili a quelle egizie?

Perché la Grande Sfinge presenta una degradazione che è stata datata a più di 9.000 anni, e invece secondo parecchi egittologi avrebbe circa 5.000 anni?

Tutte queste civiltà che esistirono dal 13.000 al 6.000 a.C. si dedicarono a progettare un sistema di equilibrio terrestre, e di informazione umana. Questo comprendeva la costruzione delle piramidi, i templi antichi, dei quali oggi ne rimangono solo alcune tracce. Quelle che noi crediamo, siano state tombe, non sono mai state delle tombe (piramidi).

– Le prime civiltà, Lemuria, Atlantide, quella dei Ghiacciai (* è la prima volta che la sento nominare), Maya e della Porta del Sole, sono quelle che hanno generato tantissime altre civiltà intorno al 10.000 a.C. Questa fu un’epoca di grande confusione che continuò fino al 3.000 a.C. Da quel momento in poi comincia la versione della storia che conosciamo.

(1 parte) – (3 parte)

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore