Il ragazzo indaco Matias parla degli anni a venire

Ragazzo Indaco Matias De Stefano – Ater Tumti (7/8)

* Ho iniziato a tradurre questi video, senza sapere dove andavano a parare, il settimo, parla del 2012, e anche se non avrei voluto tradurlo, svolgere un lavoro a metà non mi sembrava corretto, quindi ho proseguito, però riassumendo. D’altro canto conferma solo quello che ho già detto parecchie volte, che mai nessuno, a parte chi voleva guadagnarci del denaro, ha mai detto che nel 21/12/12 sarebbe finito il mondo. Nel secondo e ultimo video parlerà del futuro.

Secondo il calendario Maya il tempo si divide in cicli che hanno un inizio ed una fine, molte altre culture la pensavano alla stessa maniera, tutti hanno pronosticato la fine di un grande ciclo, e l’inizio di un’altra Era, il 21/12/12. * Prima del 2012 ci trovavamo nell’Era dei Pesci, ora ci troviamo in quella dell’Aquario.

Il 2012, una data che è stata tanto nominata, esattamente il 21 dicembre 2012, rappresenta un equinozio, il sole entra in primavera, la Terra entra in primavera il 21 settembre per noi, nell’emisfero sud (Argentina). Quello che io posso consigliare a tutti, è la calma totale, perché non bisogna aver paura di nulla, non accadrà nessuna catastrofe, si tratta semplicemente di un equinozio. I cambi sono già cominciati ad avvenire prima, e continueranno dopo. Quella che alcuni profeti hanno descritto come un’apocalisse, non è altro che un cambio, perché la parola apocalisse in realtà non significa distruzione, ma cambio, quindi non ci saranno gli alieni che ci porteranno via salvandoci da un disastro.

Non crediate ad una super catastrofe del 21/12/12, i piccoli disastri naturali sono già iniziati da anni e ce né saranno ancora, come è sempre accaduto su questo pianeta, ma non ci sarà “il disastro”.

Questa data è importante perché indica la fine di un ciclo, la fine di un tempo (se vogliamo), il Sole si è trovato per un lungo periodo nella zona d’ombra, rispetto al Sole galattico (al centro della galassia), da quella data il Sole cambierà posizione e si troverà in una zona “illuminata”, per questo si dice il Sole entra in primavera. Questo implicherà un cambio enorme, un cambio vibrazionale, soprattutto elettromagnetico. Il nostro corpo, il nostro pianeta, etc… tutto funziona elettromagneticamente, anche il Sole. E non è colpa dell’umanità se avviene questo cambio, è solamente un ciclo, un processo naturale della Terra.

Probabilmente qualcuno andrà fuori di testa, ma non ci sarà un motivo, accadrà solo perché “è il 21/12/12”. Quindi l’unica cosa che dovete fare è mantenere la calma perché non ci sarà un fine del mondo.

Ragazzo Indaco Matias De Stefano – Ater Tumti (8/8)

Il Giorno Dopo

Quello che si prevede per il futuro, partendo dal 2013 fino ai prossimi 50 anni, sarà un cambio economico, politico e sociale, abbastanza importante. Cambieranno parecchie cose, anche i poli, come di ce qualcuno, si andranno ad invertire e questo causerà sicuramente un alzamento del livello del mare. Potrebbe anche accadere un disordine politico sociale, perché tutti noi cercheremo di cambiare il modo di far politica. Non ci sarà un solo politico (* parla per te, in Italia siamo pieni di mangia pane a tradimento ;-)). I cambi climatici potrebbero impedire un’organizzazione sociale per almeno 30 anni.


I prossimi 50 anni saranno un processo di transizione, e per tutti quelli che sono convinti che il 2013 e 2014 saranno anni di amore e pace, mi spiace ma rimarranno delusi. Ovviamente non vuol dire che saranno anni di caos e distruzione, semplicemente la gente comincerà a cambiare e ognuno avrà le proprie motivazioni, potrebbe essere per la mancanza di cibo, di acqua o qualsiasi altra cosa.

Che non si disperino le persone che non vedranno la luce, perché tutti quelli che sono nati negli anni passati e negli ultimi anni (i presenti), sono nati per attraversare questo periodo di transizione, perché decidemmo di volere vivere questa transizione. La luce è per i nostri figli, e nipoti. Più avanti, si organizzeranno tutti i bambini “speciali”, i cristallo, i dorati etc.. quelli di cui si parla tanto in questi anni. Loro organizzeranno e formeranno le nuove strutture, a partire dal 2040-50, per terminare poi intorno al 2080-90, questi sono gli anni in cui cominceremo a vivere l’Era dell’Aquario.

Aquario ha già cominciato vibrazionalmente, però non ha cominciato astrologicamente. Non aspettatevi un cambio brusco dai Pesci all’Aquario, perché non funziona così. Un’altra cosa che dovete sapere, è che non succederà niente in gruppo, sarà una cosa individuale, quindi non disperativi cercando di formare nuovi gruppi o società, perché tanto poi ognuno farà quello che deve individualmente, perché questo vuole l’energia dell’Aquario.

L’evoluzione sarà interna, non esterna. Nei prossimi cento anni, nel processo di transizione avverrà un cambio interiore, e d’individualità nelle persone. Quello che si vedrà fuori, sarà solo un riflesso di quello che si vedrà dentro.

– Nella Bibbia, Luca 22:10, Gesù parla ai suoi discepoli per quando entreranno nella città: “Lì incontrerete un uomo che sosterrà una brocca d’acqua. Seguitelo nella casa in cui entrerà..” Questo messaggio indica chiaramente il passaggio dall’Era dei Pesci a quella dell’Aquario. Nell’Era dei Pesci si generarono gruppi di persone che erano legate ad una sola persona, che sapeva qual’era il cammino. Oggi, durante la transizione molti aspettano un messia che li guidi, ma nell’Era dell’Aquario, noi stessi siamo le guide.

Non ci sono maestri qui, non ci sarà nessuno che ci indichi la strada da percorrere, adesso sta a noi sbrigare questo compito, come? Da chi possiamo prendere esempio?

Non c’è miglior maestro di un albero. Loro possono insegnarci come vivere su questo pianeta, hanno radici profonde, un tronco bello dritto, canalizzano la luce solare fino al terreno, ed emanano ossigeno all’esterno, consentendo a tutti gli esseri di poter vivere.

Provate a meditare, chiudete gli occhi e “guardate” un albero, capirete di cosa sto parlando.

Gli alberi sono i primi a portare avanti questo processo, per tanto siate alberi e attraete la luce verso la Terra.

(1 parte)

Rating: 3.0. From 5 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO