Misteri: Il fenomeno E.T Davide Serra, coscienza aliena

Misteri: Il fenomeno E.T Davide Serra, coscienza aliena

Intervista a Davide Serra per ‘La Gazzetta del Mistero‘.

Presentazione pre-intervista:

Innanzitutto desidero ringraziare per l’attenzione manifestata nei miei confronti con questa intervista. Dunque, presentarmi non e’ cosa molto facile per me. Potrei iniziare dicendo che provengo da studi in ingegneria informatica che hanno sicuramente rafforzato il mio approccio razionale alle questioni che tratteremo in questa intervista, ma allo stesso tempo mi occupo anche di altri temi molto diversi tra loro, come il giardinaggio, l’alpinismo, il benessere e la crescita personale.

Parlando di temi molto diversi tra loro, mi sono inoltre da sempre interessato alla ricerca di cio’ che per la gente risulta troppo anormale per essere degno di interesse. Questa ricerca oltre le apparenze, tocca inizialmente quelle teorie da alcuni definite “complottiste”, relative ad esempio ai ben noti fatti dell’11 settembre 2001, ma soprattutto mi conduce inevitabilmente alla constatazione dell’esistenza di entita’ aliene che interferiscono con gli umani.

alieni-an

La ricerca nell’ambito delle interferenze aliene mi porta a conoscere tantissime nuove persone, in particolare ricercatori in questo ambito, persone che subivano abductions (rapimenti alieni) e persone in grado di effettuare channeling con entita’ aliene. Questo mi permette di acquisire nuove competenze, trovando interessanti spunti di ricerca e imparando qualcosa da ognuno di loro, ma senza mai fermarmi a sostare sui paracarri di questa ipotetica strada da percorrere.

In questo contesto inizio ad occuparmi di tecniche di ipnosi non terapeutica, sia come strumento per il recupero dei ricordi persi o distorti durante le abductions, ma anche come mezzo di indagine interiore al fine di aprire un canale di comunicazione con la propria parte piu’ profonda.

Cosi’ i contatti con persone legate ad interferenze aliene aumentano a dismisura e ben presto i risultati ottenuti mi indirizzano in un percorso diverso dalle altre persone conosciute. A questo punto ritengo che potrebbe essere opportuno divulgare al pubblico le mie ricerche, ed ecco che nasce il sito “Interferenze Aliene”, un blog che non pretende di fornire teorie, ma piuttosto un archivio di dati raccolti secondo varie modalita’, e quindi utili per stimolare e fare riflettere le persone con capacita’ di critica.

Non mancano gli errori, in quanto non si puo’ giungere facilmente alla verita’, ma imparando anche dagli errori proseguo gradualmente nel mio percorso sempre piu’ innovativo, e adesso finalmente sempre piu’ fedele alla mia ispirazione, che inizia a farsi sentire in modo piu’ forte di prima.

1) Potresti spiegarci quando hai incominciato ad interessarti dei fenomeni di Interferenza Aliena? C’è stato un evento scatenante che ti ha indotto a lavorare in questo campo ancora del tutto inesplorato?

Ho incominciato ad interessarmi dei fenomeni di interferenza aliena da quando una parente appassionata di ufologia mi racconta dei suoi avvistamenti e mi presenta un amico da lei appena conosciuto, sicuramente non a caso. Tale persona, oggi un carissimo amico, mi raccontava di aver subito delle adduzioni nell’infanzia da parte di alieni rettiliani, ma di essersi liberato da solo da queste interferenze grazie all’ispirazione del suo spirito guida.

Da questo primo incontro avvenuto certamente non per caso, inizia la vera e propria ricerca in questo ambito, senza interruzioni, come se avessi individuato una giusta strada da percorrere.

Il modo in cui e’ stata posta la domanda mi da occasione di precisare che io non svolgo un lavoro in questo campo, ma sono semplicemente un appassionato che si dedica alla ricerca della verita’.

2) Tu sostieni che tutti gli esseri umani sono coinvolti direttamente od indirettamente con eventi di interferenza aliena. Questa è un’affermazione terrificante: potresti spiegarci, a grandi linee, i vari livelli di interferenza incominciando da quelli più periferici per giungere a quelli estremamente profondi?

Gli esseri umani sono un prodotto di manipolazioni genetiche condotto da diverse razze aliene in milioni di anni. Come sappiamo dai lavori di Zecharia Sitchin, Mauro Biglino, Biagio Russo e numerosi altri storici, la creazione dell’umanita’ da parte di quegli “dei” del tempo e’ avvenuta per poter disporre di schiavi da utilizzare come manovalanza.

Nati in passato per essere schiavi, e ben progettati per non vedere oltre certi limiti imposti e non comprendere chi siamo veramente, anche se in forma diversa, siamo ancora oggi utilizzati come schiavi. Non siamo piu’ tenuti ai lavori forzati, ma possiamo essere schiavizzati energeticamente, mentalmente, animicamente e spiritualmente

Esattamente come noi sfruttiamo altri esseri viventi per nutrirci o per compiere lavoro, siamo sfruttati da altre entita’ che non appartengono alla realta’ per noi osservabile. Tantissime e sconosciute entita’ spirituali si trovano intorno a noi, pronte a nutrirsi della nostra energia ed a condizionarci mentalmente in modo da mantenerci ad uno stadio evolutivo tale da ingabbiarci e non consentirci di ribellarci al sistema. Alcune di queste entita’ possono essere esterne e riuscire ad aggrapparsi solo momentaneamente, ma altre possono essere ben radicate fin dalla nascita dell’individuo, ed essere in grado di mantenere la persona in una condizione di manipolazione mentale pressoche’ totale, causando inoltre debolezza, instabilita’, sbalzi di umore, depressione, autolesionismo, fino ad arrivare nei casi piu’ gravi a raptus omicidi e sucidi.

3) Sappiamo dagli studi di Corrado Malanga che esistono diversi Generi Alieni. Tu come li hai classificati? Oltre alle specie, si possono suddividere in gruppi più ampi in base al loro universo di appartenenza o al loro impatto interferenziale con la realtà che ci circonda?

Corrado Malanga ha basato le sue ricerche su un campione di soggetti fortemente selezionato da 60 domande a cui devono essere date delle precise risposte. Per questa ragione, i suoi studi sono stati effettuati su molte persone che subiscono le stesse adduzioni aliene, ma che sono anche soggetti alla stessa forma di manipolazione.

Le mie ricerche, invece, sono basate sulle esperienze di un numero di persone, inferiore per ovvie ragioni, ma molto piu’ diversificato, che comprende sia addotti, ma anche persone libere e aventi a che fare con altri tipi di esperienze.

Grazie a questa ricerca in piu’ direzioni, ad oggi posso identificare due grandi fazioni aliene che interagiscono con noi, oltre naturalmente a tutti quegli extraterrestri sparsi per l’universo che vivono la loro vita sul loro pianeta senza interferire con gli altri.

La prima grande fazione extraterrestre e’ quella che dal nostro punto di vista potremmo chiamare positiva, ed e’ quella interessata al progetto di perfezionamento dell’uomo, ovvero il risveglio dell’umanita’ dalla manipolazione a cui e’ sottoposta e il miglioramento della genetica umana creando una sintesi delle migliori diversita’ presenti nell’universo.

La seconda fazione aliena e’ quella contrapposta al progetto iniziale e che intende sfruttare l’umanita’ come mezzo per poter raggiungere il potere universale. Questi alieni ostili di diversi gruppi interferiscono prelevando le persone facenti parte del loro progetto, ossia con adduzioni aliene effetuate in modo grezzo, recando notevole danno all’integrita’ e alla stabilita’ della persona. Inoltre manipolano la genetica umana al fine di avere il controllo su un certo numero di schiavi che siano genticamente sempre piu’ simili a loro, sfruttandoli inoltre come fonte aggiuntiva di energia.

4) Quali sono le tecniche di visualizzazione guidata che usi sulle persone che ti contattano? Hai fatto corsi od ai conseguito diplomi particolari per esercitare queste pratiche? Che influenza possono avere su menti particolarmente predisposte ad essere plagiate?

Le tecniche di visualizzazione guidata che utilizzo sono basate sulla conduzione della persona, tramite induzioni semplici oppure di sovraccarico, in uno stato alterato di coscienza, necessario per poter guidare il soggetto in un viaggio introspettivo, utilizzando idonee immagini mentali.

Se usate correttamente, e’ possibile riportare a livello conscio quei ricordi “persi” o distorti durante le abductions e, se la persona e’ predisposta, e’ possibile attivare una comunicazione con l’anima o lo spirito piu’ profondo della persona, quello che trascende completamente il corpo materiale.

Ci tengo a precisare che non sono un ipnoterapeuta, quindi non applico alcuna terapia, ma svolgo semplicemente attivita’ di ricerca, utile sia alla persona interessata che ai lettori del sito. La mia formazione avviene tramite lo studio di documentazione, ma anche imparando da sedute effettuate da altre persone, e seguendo alcuni corsi di PNL. Altri corsi e miglioramenti avverranno in futuro, siccome il mio percorso di crescita personale e’ appena iniziato.

L’eventuale influenza dell’operatore nell’impiego di queste tecniche su menti particolarmente predisposte ad essere plagiate dipende dalla correttezza nell’applicazione, dalla buona fede dell’operatore, e quindi dal disinteresse o meno nel voler ottenere particolari risposte.

Come testimoniato dalle comunicazioni con anime molto manipolate (come quelle degli addotti), che ripetono cio’ che altri le hanno fatto credere, anche le loro menti potrebbero tendere ad accettare manipolazioni dall’operatore.

Situazione completamente diversa e’ invece quando si effettuano comunicazioni con spiriti molto evoluti. Le persone in grado di aver padronanza della propria mente, quindi caratterizzate da uno spirito evoluto, sono immuni non solo da forme di manipolazione indotte da entita’, ma anche da tentativi di condizionamento da parte di operatori di queste tecniche.

5) Qual’è secondo te la struttura del Multiverso? Potresti darci un tuo punto di vista su come è iniziato tutto?

La domanda sulla struttura del Multiverso andrebbe posta ad un vero e proprio scienziato. E’ vero che noi ricercatori in questo ambito ci siamo a volte spinti a dare delle risposte parziali, ma ritengo che sia un argomento su cui al momento non abbiamo ancora abbastanza informazioni per formulare teorie attendibili.

Il mio punto di vista e’ che tutto viene progettato da una grande mente di livello superiore, dopo di che, passando per livelli intermedi, tutto viene gradualmente trasformato e realizzato a livello materiale.

6) Credi nel libero arbitrio?

Il libero arbitrio esiste nella misura in cui ci e’ concesso.

Ritengo che il nostro percorso venga gia’ prestabilito dal nostro spirito prima della nostra nascita, oppure imposto da altri se il nostro spirito non e’ in grado di padroneggiare. L’unico nostro potere e’ quello di scegliere come muoverci all’interno di questi paletti predefiniti.

7) Anima e Spirito: potresti spiegarci cosa sono, dove circolano o dove risiedono nel nostro corpo e da cosa sono composte? Potresti spiegarci le interazioni che queste hanno con la mente umana?

Per parlare di Anima e Spirito siamo costretti ad adottare dei modelli rappresentativi, che possono variare nel tempo in base alle informazioni a cui si perviene. Man mano che avremo un quadro di informazioni sempre piu’ completo, il modello rappresentativo tendera’ alla realta’.

Integrando le ultime informazioni, possiamo rappresentare lo Spirito come l’entita’ che costituisce il nostro IO piu’ profondo, che trascende completamente la materia.

Per poter fare esperienza in un corpo materiale, lo Spirito ha bisogno di uno strumento che sia in grado di vivificare la materia e di registrare le esperienze effettuate all’interno di essa. Questo strumento e’ l’Anima.

L’Anima puo’ esprimersi attraverso una delle qualunque personalita’ di cui dispone, attuale o pregressa (archiviata), invece lo Spirito piu’ profondo si esprime utilizzando l’intero bagaglio di esperienza acquisita e registrata dall’Anima.

La mente e’ lo strumento del pensare individualizzato, che si esprime sul piano materiale tramite il cervello. La mente inconscia (da alcuni chiamata spirito materiale) contiene tutte le informazioni della vita presente, incluse tutte le paure, gli schemi mentali e i condizionamenti. La mente inconscia, o mente inferiore, e’ quella che si interfaccia direttamente con l’Anima, mentre invece la mente dello Spirito e’ detta mente superiore (il Se’ Superiore).

Tutti gli archetipi inviati dall’Anima e dallo Spirito devono transitare dalla mente per poter essere tradotti con i vocabili noti ed espressi in fonemi. Sembrerebbe inoltre che lo Spirito piu’ profondo debba avere il consenso dell’Anima per poter accedere alla mente (inferiore) dell’individuo. Per questa ragione la comunicazione con il proprio Spirito non avviene facilmente e rapidamente.

Bisogna far attenzione pero’ a non considerare Anima e Spirito come due entita’ veramente distinte, magari una localizzata in un punto e una in un altra. Non si trovano fisicamente in qualche punto del corpo materiale, Anima e Spirito siamo noi ai livelli piu’ profondi.

Noi potremmo rappresentarci come una matrioska, in cui l’involucro e’ il nostro corpo materiale, il primo guscio interno e’ la mente inconscia, il secondo guscio interno e’ l’Anima, e il terzo ed ultimo guscio e’ lo Spirito. Naturalmente tutto questo e’ una semplificazione, ma piu’ noi ci identifichiamo in profondita’, e meno con il veicolo materiale, meglio e’.

8) Parapsicologia: un tuo punto di vista sui fenomeni come Telepatia, Percezioni extrasensoriali, Chiaroveggenza, Psicocinesi.

Ritengo che questi fenomeni siano legati alla forza del nostro spirito piu’ profondo. Ognuno di noi potrebbe teoricamente manifestare piu’ o meno queste capacita’, in base allo stato di apertura o blocco del canale di comunicazione con il nostro spirito piu’ profondo. Tuttavia, il fenomeno della psicocinesi, che consiste in una forma di medianita’ fisica, richiede anche il non facile superamento di vincoli fisici che sono stati imposti al nostro tipo di corpo materiale.

9) Cosa accade al conscio dopo la morte?

Quando l’esperienza terrena termina, il nostro conscio cessa di esistere come lo intendiamo noi e si trasforma. Cio’ che invece continuera’ ad esistere e’ la nostra anima ed il nostro spirito.

Piu’ precisamente la personalita’ (mente) dell’individuo, comprendente le gioie e i dolori di una vita intera, viene archiviata ed in situazioni normali integrata nel retaggio globale dell’anima, che quindi puo’ disporre separatamente di tutti i dati delle sue varie incarnazioni. Tuttavia sembra che gran parte delle anime non sia in grado di integrare il precedente vissuto, che viene invece disperso. Inoltre in tali situazioni, l’anima non e’ in grado di acquisire la sua esperienza e di proseguire imparando dal precedene vissuto. Per questa ragione rimarra’ quindi ingabbiata replicando le stesse esperienze con gli stessi errori.

10) Cosa pensi delle malattie mentali? Sono riconducibili ai fenomeni di interferenza?

Penso che dietro ad alcuni casi di malattie mentali, si possono celare dei fenomeni di interferenza aliena. Infatti e’ possibile che persone etichettate come affette da malattie mentali siano semplicemente maggiormente sensibili alle interferenze da parte di entita’ e la loro mente non sia in grado di gestire e di mascherare questo fenomeno. In ogni caso, alla base del problema vi e’ sempre una mente umana non in grado di padroneggiare.

11) Descrivi, se vuoi in poche righe, cosa ti aspetti dal futuro e come credi che l’umanità prosegua la sua evoluzione considerando le mutazioni delle Interferenze al variare della Presa di Coscienza Collettiva.

Mi aspetto che il trend prosegua come ora. Ogni gruppo alieno continuera’ a fare le sue mosse nella scacchiera, portando avanti i suoi progetti, in cui noi umani continueremo a giocare da pedina, ognuno con il proprio grado e ruolo. Tuttavia ci sara’ una differenza, tra chi continuera’ a giocare inconsapevolmente, e chi invece avra’ compreso il suo ruolo, e lo portera’ avanti con forte determinazione, in coesione con il suo IO interiore.

Fonte – link

loading...

Altri articoli che potrebbero interessarti ...dello stesso autore