Notizie sui misteri di El Fuerte de Samaipata

El Fuerte de Samaipata è un sito archeologico situato in Bolivia, a pochi chilometri dalla città di Samaipata nel dipartimento di Santa Cruz, a 1.950 metri sopra il livello del mare.

Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1998, è considerata la più grande opera di architettura rupestre al mondo.

Secondo alcuni il termine Samaipata significherebbe “luogo di riposo fra le montagne” in lingua quechua. Attualmente non è più una fortificazione militare, ma si suppone che fosse un sito religioso pre-Colombiano, probabilmente antecedente agli stessi Inca.

Il centro cerimoniale si trova nel centro della Bolivia, ai piedi delle Ande.

el fuerte de samaipataEl Fuerte de Samaipata

 Adiacente al settore meridionale del Amboró National Park e, secondo alcuni ricercatori, delimita il confine dell’impero Inca nel suo lato orientale. Il sito è conosciuto popolarmente come forte perché si trova sulla cima di una collina. Un centro cerimoniale, un luogo di comunicazione tra l’uomo e gli dei.

El Fuerte de SamaipataEl Fuerte de Samaipata

Non si sa molto circa i suoi costruttori, ma la maggior parte degli studiosi sono d’accordo che si tratta di popolazioni indigene del bacino amazzonico.


Solo in tempi successivi il sito fu occupato dagli Incas, il momento della massima espansione fu poco prima della conquista spagnola. El Fuerte di Samaipata è diviso in due sezioni, nella parte alta si può osservare una roccia di 250 metri di lunghezza e 60 di larghezza misteriosamente scolpita, vista la sua datazione e posizione, 1.950 metri sopra il livello del mare.Questa zona pare sia stata scolpita per creare nicchie con disegni in stile zoomorfe come serpenti, puma, giaguari, e disegni geometrici.

el fuerteEl fuerte de Samaipata

La seconda sezione è composta da un’area amministrativa e residenziale, situata a sud della grande roccia scolpita, ed è disposta in diversi ettari. Il sito pare sia stato abitato da 5 culture in tempi diversi, ma il mistero che attira maggior interesse rimane la parte alta dove sembra di osservare una rampa di lancio per chissà quale scopo.

L’attrazione principale è El Cascabel. El Cascabel può essere tradotto come dorso del serpente (a sonagli). Due linee parallele indicano alcuni punti celesti ad una posizione di 71° azimuth e ad un’altitudine di circa 6,75°. Ponendosi a cavallo delle linee e seguendole con lo sguardo ai piedi di El Fuerte, si nota la nascita parallela di due pianeti il 20 agosto 1066, esattamente sopra le linee con, sullo sfondo, la costellazione del Leone; i due pianeti sono Venere e Giove.

Recentemente è stato citato da Erich von Däniken quale punto di atterraggio alieno nel suo libro Chariots of the Gods. Questa idea è sostenuta da alcuni circoli a causa di solchi paralleli scavati nella roccia nel punto più alto del sito. Secondo gli archeologi, comunque, i solchi risalgono ad una civiltà pre-inca che, tramite la loro creazione, voleva commemorare il passaggio della cometa di Halley del marzo 1066.

 

Il seguente video inserito da un utente di youtube mostra una carrellata di immagini del Fuerte de Samaipata

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO