Francisco Cândido Xavier il medium brasiliano di Nosso Lar

Francisco Cândido Xavier 1910-2002, è stato un medium del movimento spiritualista brasiliano cresciuto in una famiglia povera di nove figli. Un grand’uomo considerando che devolveva il ricavato dei suoi libri in attività caritatevoli fra le quali, mense per i poveri e vestiario per i bisognosi. Quest’uomo affermava che dopo aver visto lo spirito di sua madre (che perse all’età di 5 anni) acquisì il dono di parlare con gli spiriti. Pensate che durante la sua vita riesce a scrivere ben 400 libri sostenendo di aver usato la psicografia, ossia la scrittura sotto la guida di uno spirito guida. La sua guida si faceva chiamare Emmanuel, e pare abbia vissuto in una delle sue reincarnazioni, ai tempi degli antichi romani conosciuto come Senatore Publio Lentulo.

Come ho già affermato in più di un’occasione, sono attratto dal mistero, quindi leggo volentieri libri che trattano argomenti sul paranormale, nello specifico spiritismo. Chiaramente mi tengo alla larga da testi diabolici, magia nera, poiché questa roba a mio parere non porta a nulla di buono. Mi è capitato di leggere “Nosso Lar – La vita nel mondo spirituale”, un libro di Francisco Cândido Xavier, e devo dire che la storia è abbastanza coinvolgente.

In pratica il medium sostiene di aver scritto questo libro “dettato” dallo spirito Andrè Luiz, che nella sua ultima reincarnazione fu un medico chirurgo dal carattere equilibrato e dalla mente assolutamente razionale. Lo spirito Luiz racconta in maniera dettagliata cosa gli accadde durante il trapasso che avvenne, mi pare di aver capito, prima della seconda guerra mondiale.

Lo spirito comunica al medium che una volta deceduto si ritrova in luogo dall’aspetto inquietante. Viene chiamato (penso giusto per dare un nome) l’Umbral, ed è una sorta di dimensione inferiore che molto probabilmente Dante Alighieri avrebbe definito “Purgatorio”, anche se è molto più vicino all’inferno dalla descrizione di Luiz.

L’Umbral è un luogo nel quale tutti gli spiriti passano e si fermano, anche se per un brevissimo tempo, dopo la morte fisica.

Luiz lo definisce un luogo buio e triste dove a seconda dell’individuo (spirito) vi si presentano energie negative sotto forma di creature mostruose. Tali creature rappresentano sostanzialmente i famosi scheletri nell’armadio dell’individuo, e il loro scopo è quello di farli riflettere, ma questa fermata (non per tutti) “obbligatoria” in molti casi blocca le persone defunte per periodi molto lunghi, e non c’è limite di tempo, anche perché il tempo in quel luogo non esiste. Per cui per le persone defunte, un giorno, o un anno, è la stessa cosa. Dobbiamo immaginare l’Umbral come un livello dimensionale che si trova tra la materia (intesa come Terra) e il primo dei livelli superiori (per intenderci, Paradiso).

Lo spirito di Luiz dopo diversi anni, credo di ricordare 8 (libro letto qualche mese fa) riesce a liberarsi da questa sua “prigionia” grazie ad una buona dose di forza di volontà. Racconta di aver trascorso molto tempo a piangere e domandarsi dove si fosse trovato, e di tanto in tanto sentiva le voci di queste presenze oscure che lo definivano “assassino” (era un medico), sentiva delle risate maligne, ecc.

Finalmente un giorno riese a liberarsi grazie anche all’aiuto di altri spiriti che lavorano per aiutare questi nuovi defunti che si perdono per strada (per così dire). Tra l’altro scoprirà poi che sua madre fa parte di una gerarchia di spiriti evoluti e per questa ragione riuscirà ad incontrarla fisicamente poche volte durante la sua permanenza su Nosso Lar.

nosso lar


Nosso Lar è il nome che viene dato a questo luogo che accoglie lo spirito Luiz. Si tratta di una comunità, quindi non è “la comunità”, ma è una delle tante. Luiz in questo luogo conosce i suoi “fratelli” di luce. Un ambiente paradisiaco nel quale ad ogni individuo viene data una mansione dai responsabili, ovvero esseri evoluti che gestiscono il gran lavoro di Nosso Lar. Gli ospiti (spiriti) si trovano in quel luogo in attesa di una reincarnazione, la quale può avvenire anche dopo moltissimi anni.

Lo scopo degli spiriti che si trovano nella comunità di Nosso Lar è quello di aiutare i nuovi arrivati e coloro che presentano problemi dovuti dalla vita precedente (sulla Terra). Poiché si tratta di problemi legati al karma, questi individui vengono trattenuti in uno speciale ospedale dove giornalmente verranno sottoposti a cure mediche. Trattandosi però di spiriti, le cure sono per lo più energetiche.

Luiz, come ho accennato prima, conosce diverse brave persone che lo ospitano nel loro appartamento (ognuno possiede una sorta di alloggio) trattandolo come uno di famiglia. Una volta congedato dall’ospedale, finalmente si rende conto dell’occasione che gli viene data grazie a Nosso Lar, e decide di volersi prestare in aiuto per i bisognosi. In quel luogo paradisiaco si ambienterà abbastanza facilmente e comprenderà che la vita è molto di più di quanto si aspettava. Diventerà una persona sensibile, l’opposto di ciò che era sulla Terra per via della suo lavoro.

Il resto dei giorni trascorsi su Nosso Lar gli saranno utili per avanzare nella sua evoluzione spirituale, incontrerà sua madre e gli verrà concesso di tornare per qualche istante sulla Terra (da spirito) per consolare la famiglia, ma avrà inizialmente una brutta sorpresa. Un piccolo problema di cuore che risolverà grazie all’insegnamento che riceve dai fratelli di Nosso Lar.

Non voglio rovinare la lettura agli interessati per cui non vado oltre.

Leggendo i libri di questi medium non si può fare a meno di notare che in base al periodo viene presentata una realtà. Tutti i vecchi libri che ho letto in qualche modo tendono a includere l’argomento religione, ma sono convinto che sia una cosa voluta, utile per alleggerire se vogliamo, un fenomeno considerato per molti ancora tabù, ovvero “la vita oltre la vita”. Gli spiriti evocati da questi medium non possono fare a meno di mettere in primo piano l’esistenza di Dio o di esseri evoluti come Gesù. Probabilmente è il metodo più funzionale e utile per convincere l’essere umano a vivere rispettando se stesso e gli altri.

Come sempre inserisco il link collegato al libro, che potrai acquistare (se vuoi) su Amazon.

Il libro:  Nosso Lar (Italian Edition)

Rating: 4.0. From 3 votes.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

3 COMMENTI

  1. Chico Xavier há psicografato 16 libri dello spirito André Luiz e um totale di più di 400 libri. Chi non consoce Chico Xavier, invito a visitare mio blog cui indirizzo è “http://blog.libero.it/MediumXavier” e a scaricare grátis il film sulla siua vita e altri film sullo spiritismo.

  2. certamente voglio pero approfondire bene la questione oggi le motivazioni del perché dio e stato messo in un angolo a mio pare partano dal fatto che luomo gurdandosi dentro si e come smarrito ma da cosa? semplicemente da quel concetto interiore che si chiama capire comprendere ritrovarsi e tutto cio che oggi circonda luomo che ha fatto si di non solo smarrirsi a livello di se stessi ma a livello di coscienza di rapporto verso gli altri questo e il problema se veniamo sopraffatti dal materialismo prodotto dalla società dai poteri occulti deviati e soprattutto non capiamo tutto cio perdere noi stessi e un attimo smarrirsi dentro cio che viene prodotto ma vi siete mai chiesti se siamo davvero liberi? scusate il mio amico davide sociologo laureato a cambrige i convegni che ha partecipato sono innumorevoli in Inghilterra sul tema sociologia liberta schiavitù verità e menzogna e vero ai due buoi li metti li li metti in angolo be e vero sei costretto dal sistema ad alzarti la mattina lavorare uscire dormire e poi ricominciare che diversita ce tra quei 2 buoi che li metti un cappio al collo? be il problema noi siamo davvero liberi? cerchiamo di comprenderlo rimettendo di nuovo dio al centro ..di nuovo |ange50337@gmail.com GUGLIELMO

  3. cerchiamo di analizzareil tutto con assoluta coerenza cercando di vedere di capire di scoprire la verità oggi certamente la scienza ha scelto levoluzionismo ma e una scelta giusta? analizziamo tutti quei fenomeni paranormali visioniamoli confrontiamoli cerchiamo di capire davvero in una analisi pero giusta vera attendibile da grandissimo studioso di occultismo magia esoterismo ho partecipato a parecchi dibattiti sul tema rapporto scienza e fede con discussioni anche accese e be pero devo dire che i miei studi mi hanno portato a varie considerazioni riguardanti il creazionismo noi siamo del creazionismo pero bisogna dimostrare in maniera inequivoca che e cosi la sfida proposta e accettatata di stare per una notte in un convento dove sembra ci fossero presenze diciamo chiaramente non scientificamente chiare farsi rinchiudere per una notte e verificare tre scienziati hanno accettato vedremo gli sviluppi dai contorni sicuramente interessanti ..vedremo |ange50337@gmail.com GUGLIELMO

LASCIA UN COMMENTO