Notizie dal mondo: Messaggio di una studente spagnola

Questo messaggio è stato inviato tramite posta elettronica da Izmir, la vecchia Esmirna, da parte di una studente sivigliana che, per motivi di sicurezza, non sarà pubblicata l’identità.

“Ciao, sono una ragazza di Siviglia, e mi trovo a Izmir di erasmus (Turchia). Ho visto che hai pubblicato varie cose che riguardano quello che sta accadendo in Turchia e mi piacerebbe raccontarti qualche altra cosa a riguardo. Questa gente sta lottando moltissimo per i suoi diritti, e il Governo sta rispondendo arrestando le persone che condividono e diffondono la verità, di quel che accade, attraverso i social network. Io ho cercato di condividere quasi tutte le informazioni che ho potuto, perché arrivino il più lontano possibile, però ci stanno “tagliando le ali”. Oggi stesso le forze dell’ordine sono entrate in casa di qualche studente dell’Erasmus, chiedendogli i permessi di soggiorno e avvertendoli di fare attenzione a quello che pubblicano e andare alle manifestazioni, perché stanno facendo foto. Per questo motivo, ho deciso di condividere questa informazione, perché trovandomi lontana dal mio paese, qualsiasi ripercussione potrebbe crearmi molti problemi, e quello che vorrei è che dalla Spagna, dove al momento non esiste questo problema, diffondi questo messaggio riguardo gli arresti e minacce verso la libertà di espressione, in un paese che, presumibilmente, è governato dalla democrazia.

 Moltissime grazie per il tuo aiuto.”

Diffondere questo video il più possibile…

manifestanti

Lo so la ragazza è spagnola e il messaggio era rivolto ad un sito spagnolo che diffonde notizie alternative, però quello che sta accadendo in questi paesi, un giorno (si spera di no) potrebbe accadere anche nel nostro paese, e siccome siamo tutti abitanti dello stesso pianeta, siamo esseri umani, e con gli stessi diritti, il minimo che posso fare è condividere questo messaggio.

Alcuni suggeriscono che per vivere sereni o meglio, per restare in pace con la propria anima, o spirito se preferisci.

Bisognerebbe seguire questo concetto.. “Non fare agli altri quello che non vorresti facessero a te”

Che si può tradurre anche con: “Comportati con gli altri, come vorresti si comportassero con te”.


A me pare che tantissima gente non rispetti questi principi basilari, che ci furono tramandati da vecchi saggi migliaia di anni fa, con altre parole ovviamente.

Se fossimo tutti più uniti, probabilmente il mondo non sarebbe così. A volte bastano le piccole cose, non c’è bisogno di strafare.

Diffondo questo video perché, per quanto mi risulta, anche il nostro dovrebbe essere un paese democratico…. e fin quando lo sarà, nei limiti, tutto andrà per il verso giusto..

Non c’è bisogno che lo dica io, ma è ovvio che se togli la libertà, e i diritti umani ad un paese, quest’ultimo ti si rivolterà contro.

Il messaggio originale:

MENSAJE DE UNA ESTUDIANTE ERASMUS EN TURQUÍA

“Hola, soy una chica de Sevilla, y estoy ahora mismo en Izmir de erasmus (Turquia) . He visto que has publicado varias cosas acerca de lo que esta pasando en Turquia y me gustaría comentarte un par de cosas. Esta gente esta luchando muchísimo por sus derechos, y el Gobierno está respondiendo con detenciones a las personas que publican la verdad a través de Facebook y Twitter. Yo he intentado compartir cada información que me ha llegado, para que llegue lo mas lejos posible, pero ya nos están cortando las alas. Hoy mismo la Policía ha aparecido en casa de unos Erasmus pidiendo los permisos de residencia y advirtiendo que tengan cuidado con lo que publican y con ir a las manifestaciones porque están haciendo fotos. Por este motivo, voy a dejar de compartir estas informaciones, porque estando fuera de mi pais, cualquier repercusión puede crearme muchos problemas, y lo que me gustaría es pedirte que desde España, que no hay peligro de momento, difundas esto que te comento de las detenciones y las amenazas a la libertad de expresión, en un pais que, supuestamente, esta regido por una democracia.

Muchísimas gracias por tu ayuda.”

(Compartir y difundir al máximo. Muchas gracias. ) http://vimeo.com/67545019

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO