DNA ed esperimenti genetici per uso farmaceutico e non solo

Di storie bizzarre se ne sentono, e leggono tante, ma non si finisce mai di stupirsi. Cercando in giro un po’ di notizie abbastanza recenti in rete, mi sono imbattuto in un articolo curioso. Viene descritto un argomento abbastanza scabroso, anche se non mi stupisco più di nulla con tutte le notizie assurde che ho letto negli anni e purtroppo non tutte sono “fake”, questa parola che va tanto di moda in questi ultimi anni. Le persone quando leggono o vedono un documentario, che non rispetta le loro ideologie, o che è, al di sopra della nostra comprensione, preferisce, senza ombra di dubbio, timbrare, senza neanche informarsi seriamente, questi ultimi con un bel “fake”, che fa tanto figo.

La cosa buffa è che in realtà si potrebbe (anche se forse è meglio non pensarci, alcuni potrebbero scervellarsi inutilmente), considerare “fake” il nostro modo di percepire la vita intorno a noi. Se volete vi posto un bel video, in realtà sono due ma brevi, per rendere l’idea. (video)

dna umano

Ma passiamo a questo argomento che tratta invece per lo più di genetica.

Lo sapevate che il DNA umano viene impiegato abbastanza segretamente, per utilizzi in farmaci, vaccini e gelatine? Assurdo vero? Eppure i ricercatori non la pensano così. Gli scienziati ritengono che le recenti scoperte presto renderanno economicamente fattibile l’utilizzo di tale gelatina in prodotti di consumo come orsetti gommosi e marshmallow. Siete pronti a dare da mangiare ai vostri figli orsetti gommosi fatti di DNA umano? Pare che non ci voglia molto per la commercializzazione, per lo meno negli Stati Uniti. E questa è solo la punta di un iceberg. Come potrete leggere di seguito, gli scienziati hanno combinato il DNA umano con topi, conigli, capre, maiali, pecore e mucche. Siamo arrivati ad un momento della storia umana, dove i progressi tecnologici hanno aperto la porta a un sacco di cose che una volta erano considerate impossibili.

La maggior parte delle persone non avrebbero mai nemmeno immaginato che gli orsetti gommosi che mangiano potrebbero potenzialmente contenere DNA umano. Bene, da ora in poi sarebbe meglio controllare la provenienza, perché pare che soprattutto quelli che provengono dalla Cina facciano parte di questo esperimento bizzarro. Il seguente è un estratto da un recente articolo: http://io9.com/5958969/gelatin-made-with-human-dna-will-make-snacks-safer

Nel 2011, gli scienziati di Pechino hanno riferito di aver utilizzato un metodo di creazione di grandi quantità di gelatina con l’inserimento di frammenti di DNA umano in lievito. Pare che il DNA umano derivato da gelatina sia già in uso effettivamente da un po’, in preparazione di vaccini e protezioni a base di gel distribuiti in molti farmaci da banco.

Gli esperti pensano che si tratti in realtà di un brillante passo avanti, perché evita un sacco di problemi inerenti alla produzione di gelatina “naturale”. E’ incredibilmente difficile ottenere risultati coerenti, quando la produzione di gelatina, e la consistenza è molto importante per i vaccini. In quanto la gelatina deriva da sottoprodotti di origine animale, e può causare reazioni allergiche o essere off-limits per le persone con ragioni etiche o religiose che preferiscono evitare prodotti di origine animale.

Sei abbastanza disgustato/a? Vuole mangiare un po’ di DNA umano?

Personalmente non ho alcuna intenzione di essere un cannibale. Tuttavia, milioni di americani (anche se l’articolo si riferisce sostanzialmente agli Stati Uniti, non è scontato che da noi non funzioni alla stessa maniera, mi auguro di no), stanno già a loro insaputa utilizzando farmaci che contengono DNA umano nei loro vaccini. Infatti, la gelatina di derivazione umana è già in uso dall’industria farmaceutica nella fabbricazione di alcuni medicinali e vaccini. Le tecniche di produzione altamente controllate del laboratorio offrono un prodotto più consistente della “tradizionale” gelatina, che costituita da ossa e pelle di maiali e mucche.

Sei sicuro/a di quello che contengono le pillole che assumi?

Potresti assumere una piccola quantità di derivati del DNA umano in questo momento, senza neanche saperlo.


Alcune colture geneticamente modificate contengono anche DNA umano. Quello che viene descritto di seguito proviene da un recente articolo di Natural News: http://www.naturalnews.com/035745_GMO_rice_human_genes_Kansas.html

A meno che il riso che si compra ha una certificazione biologica, o viene specificamente da una fattoria che possa dimostrare la lavorazione delle sue coltivazioni di riso, potremmo tranquillamente mangiare riso contaminato con geni umani.

Un’azienda che utilizza e coltiva il riso OGM con queste caratteristiche è la Ventria Bioscience, che attualmente ne coltiva circa 3.200 ettari a Junction City, Kansas, e forse altro .

Il problema non è recente, infatti questa azienda utilizza questo metodo dal 2006. Ventria sta tranquillamente coltivando riso che è stato geneticamente modificato (GM) con i geni del fegato umano allo scopo di utilizzare queste proteine ​​artificiali prodotte da questa “Frankenrice” per il loro utilizzo nel settore farmaceutico.

Già mi vedo i migliaia di scettici pronti a timbrare tutta questa faccenda con un grosso fake, che fa tanto figo, come dicevo prima.

Sei disgustato/a?

Beh, forse dovresti esserlo, o almeno cercare di capire che non funziona tutto come “quelli” vogliono farci credere. Esistono parecchie storie assurde che vengono tenute nascoste dietro un bel sorriso.

Non solo sta diventando sempre più comune per gli scienziati l’utilizzare del DNA umano in modi molto bizzarri. Grazie ad una recente scoperta la quale permetterà loro di modificare e cambiare il DNA umano, molto più facilmente. The Independent riporta che una tecnica nota come “CRISPR” consentirà ora agli scienziati di riscrivere molto accuratamente il DNA di individui specifici, senza pericolo di difetti ed errori; http://www.independent.co.uk/news/science/exclusive-jawdropping-breakthrough-hailed-as-landmark-in-fight-against-hereditary-diseases-as-crispr-technique-heralds-genetic-revolution-8925295.html.

Per la prima volta, gli scienziati sono in grado di progettare qualsiasi parte del genoma umano con estrema precisione utilizzando una nuova tecnica rivoluzionaria chiamata CRISPR, che è stata paragonata alla modifica delle singole lettere su ogni pagina scelta di un’enciclopedia senza creare errori di ortografia. questo significa che è ora possibile rendere le modifiche più accurate e dettagliate per ogni specifica posizione sul DNA delle 23 coppie di cromosomi umani senza introdurre mutazioni impreviste o difetti, secondo gli scienziati.

La tecnica è così precisa che gli scienziati credono che sarà presto utilizzata in studi di terapia genica sull’uomo per curare virus mortali come l’HIV o attualmente incurabili come la malattia di Huntington. Potrebbe anche essere usato polemicamente per correggere i difetti del gene in embrioni IVF umani, sempre secondo gli scienziati.

Naturalmente questa tecnologia verrà annunciata come un modo per curare le malattie, ma esistono innumerevoli altre applicazioni e gli scienziati non vedono l’ora di provare a sperimentare quello che potrebbero potenzialmente fare con questo nuovo strumento.

  • Vorresti correre come un atleta olimpico?
  • Vuoi essere alto 8 metri?
  • Ti piacerebbe avere la visione di un gatto, o un’aquila?
  • Avere “super poteri” che nessun altro essere umano ha mai avuto prima?

Non si tratta di fantascienza, cari amici, questa tecnologia aprirà la porta agli scienziati consentendo la creazione di nuove razze di “super esseri umani” e di ibridi uomo/animale. Solo che una volta, che il genio è uscito dalla bottiglia, sarà quasi impossibile farlo rientrare.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

1
2
loading...