I cosmetici e i componenti più disgustosi

Cosa si conosce realmente dei componenti utilizzati per la produzione di cosmetici?

Le donne di tutte le età da sempre hanno avuto il desiderio di vedersi giovani e belle, molte sono disposte a lavorare duramente in palestra, altre si sottopongono ad operazioni estetiche rischiose, e soprattutto usano un gran numero di prodotti per la cura del proprio corpo. Ma se solo sapessero quali componenti vengono adoperati per creare i prodotti di bellezza che vengono usati quotidianamente…

Di seguito alcuni di componenti più disgustosi, utilizzati per creare dei prodotti di bellezza.

Ambra grigia: vomito di balena

L’ambra grigia è una sostanza solida, cerosa e combustibile formata nel tubo digerente del capodoglio, viene trovato a galleggiare in acqua di mare o sulla terra ferma dopo essere stato vomitato dall’animale. (tra l’altro è un materiale strapagato)

vomito di balena

Il componente è molto apprezzato in profumeria, dove viene utilizzato come fissante nella produzione di profumi costosi.

Escrementi di usignolo

Le donne giapponesi, note per la loro pelle chiara e pulita, per molti secoli hanno utilizzato escrementi di usignolo per pulire i pori della pelle del viso.

usignolo

La sostanza chiamata “escrementi di usignolo sterilizzati” contiene guanina, che è inclusa nella maggior parte dei prodotti cosmetici fabbricati in Giappone.

Prima di essere impiegata per alcune maschera mediche, gli escrementi vengono essiccati al sole, successivamente vengono miscelati con crusca di riso e sciolti in acqua fino a quando diventano un impasto liquido.

La guanina sbianca la pelle ed elimina le crosticine e infiammazioni. Il prezzo di 30 grammi di questo materiale esotico è di circa 20 dollari.

La cocciniglia

La cocciniglia (Dactylopius coccus) è un insetto che contiene una sostanza che viene estratta dai campioni femminili e viene utilizzata per produrre un colorante naturale rosso: il carminio, utilizzato per la fabbricazione di rossetti e matite da labbra.

cocciniglia

Bava di lumaca

Il componente chiave di molte creme umidificatrici di note marche di cosmetici conosciute, è la bava di certi tipi di lumache, grazie alla sua capacità unica di creare una pellicola protettiva che trattiene l’umidità, essendo completamente trasparente.

lumaca

E ‘anche essenziale per la produzione di farmaci e creme che combattono le cicatrici, smagliature e acne, perché ha forti proprietà antiossidanti e antibatteriche.

Veleno del serpente


Il veleno del serpente viene utilizzato principalmente in medicina come analgesico e antinfiammatorio. Tuttavia, nella cosmetica vengono molto apprezzate le qualità paralizzanti del veleno.

serpente

Il veleno del cobra contiene neurotossine che bloccano gli impulsi nervosi dei muscoli della vittima e causa paralisi. Questo è l’effetto del veleno di serpente che interessa tanto ai professionisti dell’estetica.

Paralizzando i muscoli del viso, il veleno arresta la formazione delle rughe. A differenza del Botox (iniezioni composte da tossina botulinica) l’uso di questa crema non ha effetti collaterali ed è considerata più sicura.

Il prepuzio dei bambini

Alcune aziende, come SkinMedica e Vavelta, utilizzano i pezzi di pelle rimanenti dopo la procedura di circoncisione nei bambini, per fare le loro creme anti invecchiamento.

bimbo

Non viene rivelata la quantità di materiale necessario per la preparazione della crema anti rughe. Tuttavia, la società sostiene che utilizza le sue vecchie riserve per creare le nuove cellule necessarie (forse parla di staminali).

Liquido seminale

L’uso del liquido seminale maschile nel campo della cosmetica è noto da molto tempo. In effetti, nella Roma antica, questo trattamento era abbastanza comune.

liquido seminale

Un profumeria francese famosa in tutto il mondo, continua tutt’oggi ad utilizzare sostanze contenenti liquido seminale per la preparazione di una varietà di prodotti cosmetici, dalle creme alle lozioni per profumi. Tuttavia, in questi casi, viene utilizzando il seme bovino.

Questo particolare ingrediente introdotto in cosmetologia dagli scienziati ha dimostrato di contenere una grande quantità di aminoacidi utili, che non solo sarebbero in grado di mantenere la pelle più morbida, ma pare abbia qualità ringiovanenti.

Placenta

Fin dall’antichità, è noto che la placenta di animali è una “dispensa” unica di componenti biologicamente attivi. Si tratta di un tessuto embrionale che si forma dalla cellula del feto e che si unisce al corpo della madre durante la gravidanza.

placenta

Per molto tempo i medici hanno cercato di usarlo per il ringiovanimento della pelle e dei capelli.

La placenta contiene oltre un centinaio di componenti responsabili per il metabolismo e la difesa dell’organismo contro le infezioni esterne aggressive.

E’ un componente utilizzato in prodotti cosmetici da molti anni.

Mi sorge una domanda..

Una buona parte dei famosi scarti ospedalieri, saranno consegnati alle ditte di cosmetici?

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO