Notizie: Fracking operai e ambiente contaminati in Colorado

Operai di un’azienda che utilizza il metodo del fracking per l’estrazione di liquidi come il petrolio e il gas, sono rimasti contaminati da benzene, in Colorado.

L’inalazione di un tasso molto elevato di benzene può portare al decesso. Basta un’esposizione che varia da 5 ai 10 minuti con un tasso di benzene nell’aria al 2% (20000 ppm) per causare la morte di un uomo.

La fratturazione idraulica o fracking, purtroppo è una tecnica molto usata, e non è un male per l’ambiente e per le persone che vivono vicino ai pozzi di estrazione, ma anche per i lavoratori dell’industria.

In Colorado, Stati Uniti, un’incidente ha provocato la fuoriuscita di 241 barili di liquidi utilizzati per l’estrazione di gas naturale da scisti.

Tra le varie sostanze chimiche c’era il benzene, una sostanza cancerogena. Era noto che l’incidente aveva contaminato l’ambiente circostante del Parachute Creek, una località nelle vicinanze del pozzo di fracking, così come la fauna della regione. Ma di recente è stato confermato che anche i dipendenti della società che gestisce il pozzo sono stati esposti all’agente cancerogeno.

fracking coloradoParachute Creek

Finora, le sostanze chimiche tossiche rilasciate nell’aria sono stati tenute segreti. Neanche i lavoratori sapevano cosa rischiavano. Come se non bastasse, l’azienda, non ha fornito attrezzature di sicurezza adeguate. Pertanto, l’Occupational Safety and Health Administration ha multato una filiale di Williams Energy e altre due imprese, le quali dovranno versare un risarcimento di 27 mila dollari ai propri dipendenti.

I lavoratori sono stati esposti a idrocarburi considerati come residui pericolosi senza saperlo. Secondo i media della zona, l’azienda avrebbe tenuto queste informazioni segretamente per due mesi. Williams Energy era a conoscenza della fuga di sostanze chimiche nell’aria da gennaio, ma non ha informato l’istituzione statale fino a marzo. Un altro caso di segretezza che circonda il fracking e dimostra che vengono utilizzati prodotti altamente inquinanti per l’ambiente.

Bugie per nascondere la contaminazione

La perdita si è verificata in uno dei condotti che trasportano il gas in un impianto di lavorazione. I funzionari della società dissero che data la bassa quantità di liquido versato non era necessario creare allarmismi. Tuttavia, nel mese di marzo, la quantità di liquidi di gas naturale miscelato, era aumentata a circa 10.000 litri di idrocarburi contaminanti, versati nel suolo e quindi nelle acque sotterranee, e molto probabilmente quell’acqua viene utilizzata dagli abitanti della zona di Parachute Creek.

Per maggiori informazioni:

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

2 COMMENTI

  1. Credete che se un tale incidente fosse accaduto o dovesse accadere in Italia, la nostra magistratura interverrebbe con la stessa sollecitudine e, cosa ancor più improbabile, arriverebbe a multare come negli USA società e imprese responsabili dell’incidente, obbligandole anche al giusto risarcimento dei danni causati ai dipendenti rimasti colpiti dalle conseguenze di quel malaugurato evento ? Io no, stando ai fatti e ai misfatti nostrani di cui ogni giorno ci arriva l’eco…

    • Figuriamoci il primo esempio che mi viene in mente sono le migliaia di persone morte, e le altre che continuano ad ammalarsi di cancro a Casale Monferrato, per via dell’eternit. Mi auguro, e penso sia un po’ il sogno di tutti, che un giorno le cose andranno meglio, devono andare meglio!

LASCIA UN COMMENTO