Il satellite GOCE precipita sulla Terra

Il Gravity Field and Steady-State Ocean Circulation Explorer noto come GOCE, precipiterà a giorni sulla Terra per fine attività.

GOCE fu sviluppato dall’Agenzia Spaziale Europea, il suo scopo era quello di analizzare la variazioni del campo gravitazionale terrestre, grazie al suo strumento principale; l’Electrostatic Gravity Gradiometer (EGG).

GOCE è stato utile per l’analisi della circolazione delle correnti oceaniche, di fondamentale inportanza per comprendere l’andamento del clima terrestre. Fu lanciato con successo dal cosmodromo di Plesetsk, nel nord della Russia, nel 2009. GOCE è stato in grado di realizzare una mappa globale del campo gravitazionale terrestre con una risoluzione senza precedenti, ma come tutti i satelliti in orbita attorno alla Terra, la sua missione è arrivata a concludersi. In realtà GOCE avrebbe dovuto terminare la sua missione già nell’aprile del 2011. Tuttavia la sua autodistruzione e quindi ricaduta sulla Terra è prevista per questi giorni.

GOCE satelliteGOCE Foto: ESA

Solitamente i satelliti pesano circa 1 tonnellata, ma fortunatamente abbiamo la nostra santa atmosfera che ci protegge dai corpi celesti provenienti dall’esterno, lei continua a prendersi cura di noi a nostra insaputa. 😉

GOCE, quindi verrà quasi del tutto disintegrato prima di entrare nell’atmosfera, ma alcuni suoi pezzi passeranno inevitabilmente la “barriera” protettiva. Secondo i tecnici il suo peso si aggirerà intorno ai 250 chili, e andrà in pezzi ad un’altezza di circa 224 chilometri.

Come al solito, quando un satellite precipita sulla Terra, non si possono prevedere con esattezza dove andranno a finire i detriti. La maggior parte delle vole finiscono in pieno oceano, o in qualche deserto, ma non è scontato che qualche pezzo possa cadere in piccoli o grandi che siano centri abitati. Naturalmente, stando a quello che dicono gli esperti le probabilità che accadano incidenti è praticamente nulla.

Per tutti coloro che sono curiosi di osservare il percorso del satellite in live inserisco questo link. Se per qualche ragione il link non vi rimanda direttamente alla traiettoria del satellite GOCE, basta cliccare in alto a sinistra sulla voce “GOCE” , in alternativa aggiornate la pagina con F5.

GOCE non sembra passare sopra l’Italia, ma noi incrociamo le dita per sicurezza 😉

Si scherza, state sereni, penso che sappiano fare il proprio lavoro questi ingegneri no?

Che altro dire, vorrei che la smettessero di far cadere la loro spazzatura nel mare, ma pare sia una cosa impossibile. Forse un giorno prima di farli collassare inseriranno una rotta che gli permetta di allontanarsi quanto basta dal nostro pianeta, invece di lasciarli attirare dalla forza gravitazionale terrestre (visto che di spazzatura lo spazio circostante ne è già pieno) , ma i geni sono loro, se non lo fanno ci sarà una ragione?

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO