Monsanto responsabile di 700 casi di cancro

Una giuria deciderà se la multinazionale Monsanto sia responsabile di 700 casi di cancro.

La Corte d’Appello del Missouri ha stabilito che la giuria dovrà decidere se la produzione di sostanze chimiche della Monsanto sia responsabile dei tumori causati dalla diffusione di alcune sostanze chimiche tossiche contenute nei loro prodotti.

Attualmente Monsanto produce il 99 per cento dei bifenili policlorurati o PCB, che si trovano in tutto il mondo. L’alta concentrazione di sostanze chimiche causano il linfoma non Hodgkin e altri tumori. – [linfoma non Hodgkin: neoplasie maligne del tessuto linfatico, con localizzazione primitiva nei linfonodi e che più raramente possono comparire in sede extra-nodale (cute, ghiandole esocrine, gonadi, apparato gastro-enterico, sistema nervoso centrale)] – wikipedia

I casi di cancro sono denunciati da parte dei pazienti e delle loro famiglie. Nessuno di loro ha lavorato con sostanze chimiche o vive nei pressi di siti contaminati, ma hanno alti livelli di PCB nel sangue, che è un fattore importante per lo sviluppo di linfomi. L’avvocato dei querelanti, Steve Jensen, indica sono stati esposti attraverso prodotti di uso quotidiano come la vernice stradale.

monsanto nel mondoMonsanto nel mondo

Monsanto, dice Jensen, sapeva che i PCB erano tossici già nel 1938 (ricordiamo che la Monsanto è stata fondata nel 1901). E il PCB sono progettati per essere stabili, il che significa che rimangono nell’ambiente anche di più di quanto la maggior parte delle sostanze chimiche.

“Questi prodotti chimici non dovrebbero mai essere stati utilizzati in prodotti come la carta, visto che si conoscevano le possibili conseguenze dei PCB, i quali vengono rilasciati a tonnellate nell’ambiente, ogni anno”, afferma.

Il Giudice della Contea di St. Louis aveva dichiarato, nei vecchi processi, che i querelanti non avevano sufficienti prove per dimostrare un collegamento con la produzione di sostanze chimiche della Monsanto e le malattie. Ora è chiamata in causa la Pfizer, che è la società titolare conosciuta come “La vecchia Monsanto”.

Jensen dice che presentare alla giuria questi casi invierebbe un messaggio chiaro ai produttori di sostanze chimiche.

“Dobbiamo prestare attenzione a come le sostanze chimiche vengono etichettate, ed evitare che si trasformino in contaminanti ambientali, e che tipo di danni sono in grado di fare”, continua Jensen.

I rappresentanti Pfizer hanno rifiutato di commentare.

Fonte: http://krcu.org/post/monsanto-responsible-700-cases-cancer-jury-could-decide

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO