Hackers rivelano : Pentagono potrebbe essere coinvolto in attacco chimico in Siria

La situazione in Siria è ancora al centro dell’attenzione dei media mondiali. Gli esperti prevedono un’altra aggressione degli Stati Uniti per i “diritti umani”. Washington dichiara regolarmente la propria disponibilità ad attaccare la Siria. La versione ufficiale: Punire al-Assad e l’esercito siriano per l’uso di armi chimiche contro la popolazione civile.

Nel frattempo , i media hanno diffuso nuove prove del coinvolgimento di Intelligence degli Stati Uniti riguardo un attacco chimico vicino a Damasco. Alcuni hackers sono riusciti ad accedere alla corrispondenza di Intelligence degli Stati Uniti e pubblicare un messaggio di posta al Col. Anthony J. Macdonald della US Army. Macdonald è il Direttore Generale del Personale, Gestione e Piani di Ufficio del Sottocapo di Stato Maggiore per l’Intelligence dell’Esercito. Si tratta di attacco chimico in Siria.

siria

Nel messaggio del 22 Agosto Eugene Furst si congratula con il Col. sul buon funzionamento e lo riferisce a Wasington in un messaggio riguardante un attacco chimico in Siria. Per Anthony è chiaro che il video con i bambini uccisi durante l’attacco chimico vicino a Damasco è stato messo in scena dalla US Intelligence.

Secondo i dati pubblicati Washington è disposta a tutto pur di raggiungere i suoi obiettivi in Medio Oriente. Il supporto per l’opposizione siriana con mezzi politici e le armi non ha portato i risultati sperati.

In queste circostanze gli Stati Uniti sono di nuovo pronti a violare il diritto internazionale attaccando la Siria senza l’approvazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. La storia è ormai vecchia, dove non arriva la politica, ci pensano le portaerei.

Gli hackers hanno rilasciato una dichiarazione su Pastebin in cui hanno dichiarato di non avere avuto il tempo di guardare attraverso tutte le loro e-mail, che potrebbero contenere ulteriori informazioni. (clicca sulle immagini per ingrandirle)

mail1

mail2

mail3

Per maggiori informazioni: http://hackersnewsbulletin.com/

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO