Notizie su Monsanto e i suoi veleni

Il mondo protesta contro questa azienda multinazionale di biotecnologie agrarie, ma per quale motivo?

Di Monsanto se ne leggono tante sul web, e se si sono riuniti insieme persone di tutto il mondo, penso che avranno le loro ragioni, e molto probabilmente le accuse non sono così infondate visto che si sono messi di mezzo anche gli anonimous. A dirla tutta penso che questo enorme gruppo di persone stia diffondendo verità che altrimenti non sarebbero venute mai allo scoperto, e lo fanno semplicemente passandosi la parola, visto che questo gruppo comprende parecchi utenti sparsi per le varie nazioni mondiali. Forse molti non lo sanno ma questi ragazzi in un certo senso stanno contribuendo ad un risveglio globale, si stanno aiutando a vicenda, dove nasce una rivoluzione (che combatte per i diritti) c’è il loro zampino. Se vogliamo, anche i Maya avevano in un certo senso previsto la nascita di questo gruppo (fatti una risata, ci sta), già perché la vera interpretazione di quell’antica civiltà era “nuova era” un’era dove molte cose cambieranno, verranno rivelate nuove conoscenze, l’umanità cambierà, più si andrà avanti col tempo e più saranno le persone che si ribelleranno ai propri governi. E non lo faranno (almeno non tutti) perché vogliono creare solo disagi, ma per la propria libertà, per i propri diritti, perché stanchi di essere schiavi del sistema dove le persone comuni stanno sempre peggio, la ruota gira sempre a favore dei ricchi e prima o poi tutto questo dovrà cambiare. A questo mirano i famosi utenti mascherati, Monsanto fa parte del gruppo privilegiato che allo stesso tempo danneggia questo pianeta comprese le persone che ci vivono, stando a quello che si legge in questo articolo.

Gli azionisti di Monsanto, il principale produttore di pesticidi, responsabile della morte di molti mammiferi, non controlla solo l’alimentazione mondiale, ma anche l’industria farmaceutica, oltre al programma di supporto di armi di distruzioni di massa biologiche, progettate per il governo dell’Inghilterra, Stati Uniti e Israele.

Una recente manifestazione, dove hanno partecipato 200 milioni di persone (non penso che tutta questa gente si trovi li per caso) in protesta contro Monsanto.

monsanto protesta

In vari striscioni si leggeva: “Perché questa azienda fabbricante di pesticidi, deve modificare i nostri alimenti”? La risposta è così triste da non poter essere rivelata. La cosa più triste è che molti giornalisti, i quali dovrebbero diffondere la verità, in realtà, vuoi perché sono ingenui o perché corrotti, sostengono che queste accuse sono infondate.

Monstanto è il principale produttore mondiale di Organismi Geneticamente Modificati (OGM) ed è anche una delle aziende più controverse della storia industriale. E’ nata nel 1901 come industria chimica ed è stata accusata di svariati reati tra i quali; negligenza, frode, attentato a persone e cose, disastro ecologico e sanitario, utilizzo di false prove.

Ma nonostante tutto, oggi, questo gigante multinazionale della biotecnologia, che si pubblicizza come azienda della “scienza della vita”, grazie al suo potere di influenza ingannevole che comprende corruzione, questa azienda continua indisturbata ad esportare e imporre in tutto il mondo il pericoloso modello dell’agricoltura transgenica.

La Monsanto possiede sedi in 46 paesi con un fatturato annuo di circa 7,5 miliardi. In Italia a far luce sulle reali conseguenze sanitarie e ambientali degli OGM, è stata la giornalista francese Marie Monique Robin, che ha condotto personalmente un’inchiesta, ed è venuta a scoprire tante assurde verità.

Marie Monique Robin è autrice del libro “Il Mondo secondo Monsanto” da cui ho preso spunto, e consiglio di leggerlo, soprattutto per tutte le persone scettiche

libro monsanto

Il video della protesta contro Monsanto

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO