Usare le api per diagnosticare malattie gravi

Per alcuni sembrerà un’assurdità, ma sono stati eseguiti dei test qualche anno fa, dove un gruppo di ricercatori è riuscito a dimostrare che le api possono essere addestrate per riconoscere gli odori. Proprio così, pare che questi insetti fondamentali per molte altre specie del pianeta, compresi noi, per quello che ci offrono, siano in grado di riconoscere l’odore di esplosivi. In realtà se scaviamo a fondo, gli Stati Uniti eseguirono il primo esperimento con le api, utilizzante come rilevatori di agenti pericolosi negli anni settanta, dall’Università del Montana.

Il corpo delle api è colmo di piccoli peli in grado di sviluppare una carica di elettricità statica, questo le trasforma in una sorta di catalizzatrici estremamente efficaci di particelle chimiche e biologiche, inquinanti e agenti chimici utilizzati nella guerra biologica, ed esplosivi. Per questo vengono utilizzate per scovare le mine antiuomo.

La designer portoghese Susana Soares, ha preso spunto da questa dote particolare delle api, creando una serie di strumenti diagnostici di vetro, dove vengono impiegate alcune api “addestrate” per rilevare se un paziente ha il cancro.

Sono già stati utilizzati dai ricercatori, dei cani addestrati per individuare il cancro ai polmoni e contribuire allo sviluppo di un naso elettronico in grado di rilevare il cancro. E anche se le api possono essere addestrate a rilevare soltanto un singolo odore, la ricerca eseguita da Inscentinel suggerisce che le loro capacità sono altrettanto buone, se non migliori rispetto ai loro concorrenti canini.

“Le api hanno un acuto senso dell’olfatto e possono essere utilizzate come un biosensore flessibile e rapido, per il riconoscimento biochimico e odore molecolare “, afferma Soares. “Le api possono essere facilmente addestrate su un bersaglio, con una vasta gamma di odori chimici naturali e artificiali, compresi quelli associati ad alcune malattie”.

Pare che per addestrare un’ape ci voglia poco più di dieci minuti, coinvolgendola con un semplice processo in cui gli si insegna a individuare un odore specifico per poi essere ricompensata con una soluzione di acqua e zucchero.

Il progetto Soares comprende una serie di strumenti diagnostici di vetro che dispongono di una piccola camera interna. Quando un paziente soffia nell’apparecchio le api addestrate inizierebbero immediatamente volare nella piccola camera se viene rilevato l’odore riconducibile al cancro.

Progetto Api per diagnosticare malattie

“Uno dei principali obiettivi del progetto è quello di includere sensori biologici altamente sofisticati nelle pratiche mediche” Soares continua; “Mi piacerebbe vedere gli strumenti utilizzati nelle pratiche mediche soprattutto nei paesi in via di sviluppo dove si potrebbero utilizzare ad esempio, per la tubercolosi, la malaria, la febbre dengue ecc”

Il Bees Project (tradotto “progetto api”) è stato presentato il mese scorso durante la Dutch Design Week 2013, che si è tenuta a Eindhoven.

Questi poveri insetti ci danno così tanto, e noi in cambio li uccidiamo con pesticidi chimici, forse bisognerebbe rispettarli di più, ma d’altro canto come si può pretendere di rispettare gli insetti, se non siamo in grado di rispettare gli essere umani.

Fonte originale dove ho prelevato anche l’immagine: http://www.susanasoares.com/index.php?id=56

Rating: 4.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO