Influenza aviaria il bilancio delle vittime sale a 63

Un nuovo caso di influenza aviaria nella capitale della Cina, un bambino di 4 anni che non aveva sintomi, il caso si aggiunge alla lista che sale a 63 casi confermati e 14 decessi. Non è ben chiaro se si tratti dello stesso bambino di cui si parlava qualche giorno fa, che riuscì, secondo i medici a salvarsi dal virus dell’aviaria, ma potrebbe esserlo.

Il bambino, è risultato positivo al virus H7N9, è considerato un portatore ed è stato posto sotto osservazione per vedere se si sviluppano i sintomi, secondo i funzionari della sanità.

aviaria virus

Il bambino è stato controllato dai medici perché faceva parte di un gruppo di persone che sono state a contatto con una bambina di 7 anni, considerata il primo caso di influenza aviaria a Beijing durante il fine settimana. Un vicino di casa ha acquistato un pollo dalla famiglia della ragazzina.

Il vice direttore del Beijing Health Bureau, Zhong Dongpo, afferma che è sconcertante il caso per il quale vi è una comprensione limitata riguardo il virus H7N9 tra i medici.

Questo è molto importante perché dimostra che la malattia causata da questo virus ha un ampio campo di applicazione. Non si limita solo a sintomi critici. Esistono casi in cui non si nota nessuna anomalia nella salute della persona, o meglio la persona stessa non si rende conto di essersi ammalata, secondo Zhong.

L’unica cosa certa è che lo stretto contatto con volatili infetti sia una fonte probabile per la trasmissione del virus H7N9.

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO