Pubblicato nuovo studio del M.I.T. che stabilisce il rapporto tra alluminio nei vaccini e autismo

I ricercatori del MIT ( Massachusetts Institute of Technology ), considerata una delle più prestigiose università degli Stati Uniti, ha pubblicato nel novembre 2012 uno studio che collega in modo travolgente, vaccini contenenti alluminio, con lo sviluppo di autismo e il rischio di morte prematura, la cellulite, epilessia, depressione, stanchezza e dolore.

I dati empirici confermano i sintomi autistici associati con l’esposizione all’alluminio e paracetamolo.

Sintesi ( il link allo studio completo lo trovate alla fine ) :

Stephanie Seneff, Robert M. Davidson e Liu Jingjing, 18 novembre 2012. Autori: Stephanie Seneff 1 Robert M. Liu Jingjing Davidson 2 e 1

1)  Scienza Informatica e Laboratorio di Intelligenza Artificiale, Massachusetts Institute of Technology, Cambridge, MA 02139, Stati Uniti d’America
2)  Practice Group Medicina, PhyNet, Inc., Longview, TX 75604, USA.

L’autismo è un disturbo caratterizzato dal deterioramento delle capacità cognitive e il comportamento sociale associato con una compromissione della funzione immunitaria.

L’incidenza di autismo è in aumento in modo allarmante. Quasi sempre si ritiene che i fattori ambientali svolgono un ruolo importante in questo aumento.
Questo articolo cerca di analizzare la frequenza dei casi secondo i dati delle segnalazioni di effetti avversi dei vaccini VAERS (Vaccine Eventi avversi Reporting System).

I nostri risultati forniscono una forte evidenza a sostegno di un legame tra autismo e vaccini in alluminio.

Una revisione della letteratura sulla tossicità di alluminio nella fisiologia umana contribuisce a confermare i risultati.

Casi di autismo nei dati VAERS continuato ad aumentare alla fine del secolo scorso, soprattutto quando il mercurio è stato rimosso e progressivamente aumentatoa la quantità di alluminio.

Utilizzando tecniche di log-verosimiglianza, abbiamo identificato diversi segni e sintomi che sono significativamente più frequenti nei rapporti sui vaccini dopo il 2000.

Abbiamo visto casi di cellulite, epilessia, depressione, stanchezza, il dolore e la morte sono significativamente associati con l’alluminio nei vaccini.
Noi crediamo che i bambini che sono stati diagnosticati con autismo sono particolarmente vulnerabili ai metalli tossici come l’alluminio e il mercurio a causa dei tassi di inadeguate di solfato e di glutatione nel siero del sangue.
C’è stata anche una forte correlazione tra autismo e MPR: morbillo, parotite, rosolia (MMR per il suo acronimo in inglese, francese ROR Rougeole, Orecchioni, rubéole).

Ciò può essere in parte spiegato con un aumento della sensibilità al paracetamolo somministrato per la febbre.

Fonte esclusiva dell’articolo – (www.segnidalcielo.it)

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO