Ortica: Come utilizzarla al meglio conpiccoli rimedi per la nostra salute

Probabilmente tutti odiano l’ortica, questa pianta erbacea che è fornita di piccoli peli urticanti che se sfiorati iniettano nella nostra pelle un composto irritante formato principalmente da istamina, acetilcolina, acido formico e serotonina, che causano il prurito. Ma molti non sanno che questa pianta possiede delle benefiche proprietà medicinali.

L’ortica è originaria dell’Europa, Asia Africa del nord, Canada e Stati Uniti d’America, predilige luoghi umidi e ricchi di azoto, meglio se ombrosi. E’ una pianta dioica, vuol dire che, ci sono piante che portano solo fiori femminili e altre con soli fiori maschili.

Fin dall’antichità, la tradizione popolare, ha impiegato l’ortica per le benefiche proprietà medicinali e diuretiche che contengono ferro, acido formico e gallico, acetilcolina, carotene, clorofilla, tannino, istamina, potassio, calcio, manganese, silicio, azoto e vitamina C di cui ne è ricca.

Nella medicina popolare, l’ortica, viene utilizzata per le sue proprietà diuretiche, antianemiche, astringenti, emostatiche, antiemorragiche, cardiotoniche. E’ indicata per combattere artriti acute, edemi, diarree acute, scarsa secrezione lattea, ipertrofia prostatica, mestruazioni abbondanti. Il succo di ortica è energetico, diuretico e promuove azione stringente.

orticaCuriosità

L’ortica è una pianta dalle molte virtù medicamentose, nota a tutti per le sue proprietà urticanti, per cui si impara a tenerla alla larga durante le passeggiate ed escursioni nei boschi. Tanto punge l’ortica, quanto è ricca di proprietà medicamentose, trovando largo impiego nel campo curativo, nella cosmesi, in cucina e, in tempi andati nell’abbigliamento, impiegando il tessuto ottenuto dalla lavorazione in sostituzione di canapa e lino. Durante la Grande Guerra, in Germania, il tessuto di ortica era ampiamente usato in sostituzione della mancanza di cotone.

Alcuni utilizzi

Tonico contro l’acne

In 1 lt d’acqua fredda porre 2 cucchiai di foglie e 3 cucchiai di radice, far bollire a fuoco lento per 15 minuti. Ritirare dal fuoco e far riposare per 30 minuti. Usare il liquido al mattino e alla sera dopo la normale pulizia delle pelle del viso.

Forfora e caduta dei capelli


In una pentola posta sul fuoco medio, portare ad ebollizione 0,5 lt di acqua e 0,5 lt di aceto di mele, aggiungere 3 manciate di radici di ortica, far bollire per 30 minuti e filtrare. Utilizzare per frizioni al cuoio capelluto 2-3 volte alla settimana. Sciacquare con acqua tiepida ed asciugare. Ungere il cuoio capelluto saltuariamente con olio extravergine di oliva o di ricino. Sciacquare con acqua tiepida e asciugare.

Lozioni per pelli asfittiche e grasse

In una pentola con 1 lt di acqua bollente, porre 200 g di foglie d’ortica fresca, far bollire per 10 minuti, ritirare dal fuoco, far riposare per 20 minuti. Filtrare e usare all’occorrenza. Variante – far macerare a freddo 200 g di ortica fresca per 8 ore, filtrare e utilizzare in giornata.

Emorragia nasale

Introdurre nel naso un batuffolo di cotone imbevuto con succo d’ortica per arrestare l’uscita del sangue.

Malattie cutanee, enzimi, erpeti, eruzioni e perdite notturne di urina

Preparare un decotto con una manciata di piante d’ortica in 1 lt d’acqua, far bollire per 10 minuti, filtrare. Bere un bicchiere al mattino a digiuno caldo o freddo.

Ipertrofia prostatica

In una pentola, posta sul fuoco medio con 1 lt d’acqua, far bollire per 15 minuti, 30 g di radice di ortica. Ritirare dal fuoco, filtrare, bere 3-4 tazze di decotto lontano dai pasti.

Rating: 2.0. From 1 vote.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO