Alcune informazioni su un vaccino pericoloso

Nella nostra società di oggi, ai neonati vengono iniettati prodotti chimici quasi appena entrati al mondo. In nome della “prevenzione”, vacciniamo i nostri piccoli e non siamo nemmeno sicuri, di “quanto sono sicuri”. È un dato di fatto, in molti casi, noi sappiamo che possono essere pericolosi. Questo è il caso del vaccino contro l’epatite B, approvato per i neonati alla nascita, e certamente responsabili di causare malattie gravi e persino la morte, in alcuni casi.

La United States Court of Federal Claims ha versato 475 mila dollari per la morte di Tambra Harris. Il suo decesso è avvenuto a causa di una malattia autoimmune chiamata lupus eritematoso sistemico (LES). La corte ha assegnato 475 mila dollari dopo la sua morte, per aver trovato tracce del vaccino contro l’epatite nel suo organismo, il quale ha contribuito al suo decesso.

Ma questa quasi ammissione di un rapporto di causa-effetto tra il vaccino e la malattia e la successiva morte non è sufficiente. No, stiamo ancora vaccinando i neonati.

Allora, che cosa è l’epatite B, e perché ci viene detto che è importante che i neonati vengano vaccinati?

vaccini

L’epatite B, è vero, non è piacevole e può essere mortale. Ma i neonati (e la stragrande maggioranza delle persone a qualsiasi età) non è a rischio di contrarre la malattia. Perché viene trasmessa attraverso il contatto con i fluidi corporei, come ad esempio i rapporti sessuali non protetti o aghi sporchi.

I rischi associati a questo vaccino contro l’epatite B, sono di gran lunga più pressanti che il rischio di contrarre la malattia stessa, afferma il Dott. Jane Orient, dell’Associazione dei Medici e Chirurghi (AAPS) americani. “Per la maggior parte dei bambini, il rischio di una reazione grave da vaccino può essere 100 volte maggiore del rischio di epatite B.”

Eppure, i neonati vengono vaccinati poco dopo essere venuti al mondo.

La vaccinazione contro l’epatite-b, viene considerata da molti come un crimine contro i bambini, il vaccino è stato collegato alla sindrome da morte improvvisa del lattante (SIDS), sclerosi multipla, e altre malattie autoimmuni. Molti esperti hanno messo in discussione l’uso prolifico del vaccino. La stessa cosa sta accadendo tra i genitori, molti stanno iniziando a mettere in discussione la necessità del vaccino.

“In numero crescente, i genitori in tutto il paese stanno contattando il National Vaccine Information Center (NVIC) per riferire la loro opposizione alle norme emanate ai funzionari della salute, che richiedono la vaccinazione con ben tre dosi, per i bambini contro l’epatite B, già prima di un eventuale asilo nido. (National Vaccine Information Center – http://www.nvic.org/nvic-archives/newsletter/untoldstory.aspx)

Come genitore, è ancora un vostro diritto decidere se vaccinare o meno il vostro bambino. Ci sono un sacco di informazioni, anche in rete, che possono contribuire a guidarvi in questa decisione. Non lasciate che il vostro medico o le persone intorno a voi siano l’unica vostra fonte di informazione. Fate la vostra ricerca e determinate la soluzione migliore per la salute a lungo termine del vostro bambino.

Fonte: http://naturalsociety.com/federal-court-admits-hepatitis-b-vaccine-fatal-auto-immune-disorder/

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO