Salute: Creazione dell’immunità artificiale sempre più vicina

Secondo gli scienziati la moderna biologia molecolare può avvicinarsi a creare il sistema immunitario artificiale, un insieme di un gran numero di molecole di anticorpi molto diversi da quelli che possono produrre il corpo umano.

Lo sviluppo dell’immunità in vitro porterà ad un cambiamento di paradigma in immunologia e contribuirà a creare fondamentalmente nuovi vaccini e medicine, secondo uno scienziato e professore presso The Scripps Research Institute (Stati Uniti), Richard Lerner, in occasione del 38° congresso annuale della Federazione Europea delle Società Biochimiche (FEBS-2013) tenutasi nella città russa di San Pietroburgo.

anticorpi

“Se il corpo umano è in grado di produrre circa un centinaio di milioni di anticorpi, il sistema immunitario artificiale potrebbe produrre circa 100.000 milioni di anticorpi”, afferma Lerner.

Secondo lo scienziato, con l’aiuto dell’ingegneria genetica potrebbe essere “progettati” anticorpi che non esistono in natura, con proprietà predefinite uniche, finalizzati per il trattamento di malattie specifiche.

Lerner aggiunge che il lavoro in questo campo “apre la possibilità di creare, per esempio un vaccino antinfluenzale universale”.

Lo scienziato statunitense è a capo del progetto chiamato anticorpi monoclonali, che pare abbiano già contribuito a creare farmaci contro alcune malattie autoimmuni, in particolare contro l’artrite reumatoide.

Lerner sta lavorando a questo “progetto” per la creazione di anticorpi dal 1980. Negli ultimi anni lo scienziato si è aggiudicato la nomina per il Premio Nobel.

Fonte: http://actualidad.rt.com/ciencias/view/99634-inmunidad-artificial-revolucion-medicina?utm_source=feedly

No votes yet.
Please wait...

Prosegui con la lettura (usa il menu di navigazione).
* Nell'ultima pagina puoi trovare eventuali link del libro recensito.

loading...

LASCIA UN COMMENTO